E’ molta diffusa l’idea che l’arte debba essere “piacevole” dal punto di vista estetico, ragione per la quale si prova nostalgia per l’arte del passato tacciando per volgare e oscena quella contemporanea. A mio parere, invece, il compito dell’arte è rispecchiare l’epoca di riferimento o anticipare il futuro attraverso la sensibilità dell’artista che è un po’ chiaroveggente. L’arte non deve accontentare tutti, non è questo il suo scopo, ma svelare orizzonti nuovi. D’altronde i più grandi artisti della storia hanno saputo andare oltre, a dispetto del comune sentire, risultando spesso inopportuni e scomodi. Ecco allora una selezione di mostre e fiere di arte contemporanea in corso o in arrivo, decisamente fuori dalle righe.

Artissima 2016 a Torino

artissima
E’ uno degli eventi più attesi nel panorama dell’arte contemporanea con 200 gallerie di 34 paesi diversi, pronte a sfoggiare migliaia di opere. Artissima, giunta ormai alla sua 23esima edizione, si svolge da venerdì 4 novembre a domenica 6 novembre 2016 sebbene sia già iniziata al di fuori dell’Oval grazie alla mostra di scatti fotografici allestita fino al 28 maggio 2017, Flying Home, in cui viene mostrata la realizzazione di Flugzeug, opera di Thomas Bayrle. La Fiera si suddivide in 7 sezioni, tra cui l’area Present Future, la sezione Per4m, dedicata alla performing art, la sezione Dialogue. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati, gli artisti, i galleristi.

“Maria Cristina Carlini. Le ragioni del luogo” a Milano

Maria-Cristina-Carlini-Khmer
Dal 2 novembre al 29 novembre 2016 Milano ospita la mostra “”Maria Cristina Carlini. Le ragioni del luogo”” presso MyOwnGallery. La mostra prevede l’esposizione di sculture dell’artista in grès, legno, bronzo, opere su carta minuziose, che riflettono un profondo amore per la terra, la natura, l’uomo e la sua storia. Per la mostra l’artista ha inoltre creato alcuni inediti come Khmer, ispirata alle colonne del tempio cambogiano Khmer di “Banteay Srei” del X secolo d.C.., i Guardiani del Segreto, scultura monumentale ispirata a un’opera di Pollock, e ancora Meride,
assemblaggio di formelle posizionate a terra.

Robert Wilson per Villa Panza a Varese

robert-wilson
Varese, dal 4 novembre 2016 al 15 ottobre 2017, ospita la mostra
Robert Wilson per Villa Panza a cura di Noah Koshbin. La mostra include numerose opere fra cui alcuni inediti dell’artista. Dai Video Portraits che immortalano momenti iconici della storia dell’arte e del teatro, come in Flying dove Lady Gaga pratica il bondage mentre viene ritratta da Bob Wilson, ad altri filmini dedicati a personaggi celebri dell’arte e del mondo dello spettacolo come Roberto Bolle, Marianne Faithfull, il soprano Renée Fleming, Amleto, Ofelia ed Elettra. Opere provocatorie, irriverenti, che vale la pena vedere. La mostra prosegue nel parco omaggiando il collezionista Giuseppe Panzi di Biumo con un’installazione ad hoc, destinata a entrare nella collezione permanente di Villa Panza.

Mostra Digitalife: Immersive Exhibit al MACRO di Roma

Mostra-Digitalife

Arte, scienza e nuove tecnologie si incontrano in questa mostra inaugurata al MACRO, La Pelanda, facente parte del Romaeuropa Festival, che sarà visitabile fino al 27 novembre 2016. Il curatore Richard Castelli descrive le opere in esposizione con tre termini: fluidità, immersione, de-virtualizzazione. Tra gli artisti in mostra Takatani, Christian Partos, Kurt Hentschläger e il collettivo italiano NONE.

Mostra di Betye Saar presso Fondazione Prada a Milano

Fondazione-Prada-Betye-Saar

La Fondazione Prada ospita la prima dell’artista Betye Saar dal 15 settembre 2016 all’8 gennaio 2017. La mostra intitolata “Uneasy Dancer” include oltre 80 opere dell’americana, fra cui installazioni, collage, sculture e molto altro ancora. Betye Saar è nota al grande pubblico per aver fatto parte del famoso movimento artistico Black Arts Movement, il movimento più discusso della storia della letteratura afro-americana. Elementi chiave delle opere di Saar sono il metafisico, l’identità afroamericana, la memoria femminile, la morte-rinascita.

Love, la mostra che unisce arte contemporanea e amore a Roma

mostra-love-roma

Il Chiostro del Bramante, a Roma, ospita la mostra LOVE, dedicata all’amore in chiave contemporanea. Il sentimento più dibattuto di tutti i tempi viene scandagliato per raccontarne le diverse sfaccettature, positive e negative. La mostra è iniziata il 29 settembre 2016 e proseguirà fino al 19 febbraio 2017. Include opere di artisti contemporanei come Yayoi Kusama, giapponese ossessionato dai pois con cui veste la sua installazione “All the Eternal Love I Have for the Pumpkins”. E ancora opere di Andy Warhol, di Gilbert & George, la famosa coppia di “sculture viventi” nota per i pannelli fotografici giganti ispirati alle vetrate delle chiese, di Tom Wesselmann, Robert Indiana, la cui scultura “LOVE” è il simbolo della mostra omonima, Francesco Vezzoli, Tracy Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente e Joana Vasconcelos.

Andrea Galvani al MART di Rovereto

galvani-mostra

Il Mart di Rovereto dedica dal 14 ottobre 2016 al 22 gennaio 2017 una retrospettiva ad Andrea Galvani di Verona, artista italiano che ha conquistato il pubblico internazionale. La mostra include opere di fotografia, sculture, disegno, video e audio installazioni, performance, alcune appositamente concepite per l’occasione. Tra le opere in esposizione The End Trilogy (2013-2016), A Few Invisible Sculptures (2012-2016), Higgs Ocean (2008-2011), Deconstruction of a Mountain (2004-2016).

Laura De Rosa

yinyangtherapy.it