serra-fai-da-te

Creare una serra fai-da-te per proteggere le proprie piante e i propri ortaggi

Il giardinaggio, per molti, è un hobby rilassante e molto gratificante. Prendersi cure delle piante e coltivare il proprio orticello, sempre ricco di ortaggi freschi ma sopratutto genuini, è un obiettivo davvero importante da raggiungere per chi ama dedicarsi a quest’attività.

Ma affinchè ciò avvenga, bisogna essere provvisti anche di una serra che protegga queste piante quando le condizioni climatiche possono essere un problema: in autunno e in inverno, infatti, le ripara da quelle temperature molto basse e gelide, mentre in primavera ne ritarda l’eventuale germinazione precoce e le ripara dalle gelate tardive, assicurando una temperatura più omogenea.

Di serre prefabbricate ne esistono parecchie in commercio, ma volendo potete costruirne una voi stessi in modo semplice e gratuito, e comunque spendendo davvero molto poco.

Cose da fare prima di creare una serra fai-da-te

area-serraAnzitutto, prima di costruire la vostra serra, calcolate le dimensioni e la posizione della vostra futura serra, dopodichè tracciate l’area su cui verrà posizionata. Per far questo, potete aiutarvi con dei picchetti o dei paletti che facciano da contrassegno, che andranno poi uniti con uno spago o del filo da muratore in modo da evidenziare nettamente l’area.

Nel valutare come posizionare la vostra serra, invece, cercate di orientare il lato corto verso sud.

Fra le tipologie di serra più diffuse ci sono sicuramente i tunnel serra, che generalmente sono di altezza ridotta, ma lunghi e con copertura di forma semicircolare, e le serre a casetta, senz’altro più alte e di dimensioni superiori.

Come costruire la serra

Per costruire la vostra serra fai-da-te, vi servono dei materiali facilmente reperibili. Anzitutto il telo, che andrà a coprire la vostra serra. Il telo deve essere di materiale plastico, trasparente e resistente, con uno spessore di 0.15-0.20 millimetri circa.

Calcolate che le dimensioni del telo devo essere nettamente superiori rispetto alla grandezza finale della vostra serra.

Altra cosa importante da reperire sono dei tubi di plastica, che devono essere resistenti ma flessibili: questi, infatti, andranno a costituire la copertura semicircolare della serra nel caso di serre a tunnell, o la forma che più vi aggrada a seconda del modello di serra che avete in mente.

serra-tubiParticolarmente consigliati per questo scopo sono i tubi da idraulica, poichè sono molto leggeri, flessibili e al contempo molto resistenti.

I tubi devono avere un diametro ci circa 1 centimetro, così che possano essere piegati senza particolari problemi. La loro lunghezza, invece, può variare dagli 1.5 ai 2.5 metri a seconda dell’altezza che si vuole dare alla serra.

I tubi vanno uniti due a due mediante gli appositi tubi di raccordo oppure utilizzando dei manicotti in gomma resistente di almeno 20 centimetri di lunghezza.

Le estremità del primo di questi lunghi tubi raccordati devono essere piantate nel terreno ad almeno 20-30 centimetri di profondità, ad una distanza idonea a seconda della larghezza e del grado di arcatura che si vuole dare alla serra.

Si procede poi con il secondo tubo, da piantare parallelamente al primo a circa 80-100 centimetri di distanza, e così via sino ad esaurimento.

Per rafforzare la serra, si consiglia di sistemare un picchetto ricurvo a circa 40 centimetri circa di distanza dal primo e dall’ultimo archetto, al centro della larghezza.

Prima di interrare del tutto gli archetti, però, avvolgetegli attorno del fil di ferro, poi distendetelo lungo gli archetti e fissatelo ulteriormente al picchetto attorcigliandolo aiutandovi con una pinza.

Potete poi rinforzare con del nastro adesivo resistente il punto d’appoggio del filo, controllando che sia ben teso e che passi sul punto più alto dell’arco.

serra-fai-da-te-aperturaQuando andrete a coprire la vostra serra con il telo, aiutatevi con dei pesi rimovibili per fermarlo al suolo, come mattoni, sassi o assi di legno.

Ricordatevi poi di lasciare in corrispondenza di una delle estremità della serra un lembo di telo che ne consenta l’apertura e la chiusura.

Questo lembo di telo deve essere tagliato longitudinalmente in modo tale da ottenere due lembi che si sovrappongono. Per rafforzare l’ingresso della serra, potete aggiungervi sopra un telo aggiuntivo.

Sul bordo dei lembi del telo, poi, vanno realizzati dei fori, meglio ancora se rivestiti con anelli metallici. Attraverso questi fori va fatto passare del cordino che potrete fissare o a dei picchetti piantati nel terreno oppure in altri fori realizzati ai lati della serra.

Qui di seguito, intanto, ecco qualche modello di serra realizzata in casa dai quali potrete prendere qualche spunto.

serra-fai-da-te-4

serra-fai-da-te-5

serra-fai-da-te-3

serra-fai-da-te-2

serra-fai-da-te-6

serra-fai-da-te-7

serra-fai-da-te-8

Daniela Bella