Raju, l'elefante liberato da catene uncinate dopo 50 anni [Video]

La storia di Raju, un elefante che dopo 50 anni è stato liberato dalle catene.

Lui si chiama Raju e la sua storia è sconvolgente quanto emozionante e commovente, fortunatamente con un lieto fine.

Raju è un elefante sottratto alla madre quando era ancora un cucciolo, per poi passare da un proprietario all’altro (se ne stimano 27) che lo hanno usato per chiedere l’elemosina nel nord dell’India.

Le condizioni in cui viveva erano pietose: per ben 50 anni, infatti, ha vissuto con pesanti catene uncinate alle zampe così che fosse lento nei momenti e, pertanto, non potesse scappare.

Sin da piccolo è stato addestrato dai suoi padroni a mendicare, raccogliendo con la proboscide le monetine dei turisti nelle strade.

E non era neanche ben nutrito, infatti il povero Raju doveva accontentarsi di quello che trovava per le strade.

Raju, l'elefante liberato da catene uncinate dopo 50 anni [Video]

A liberarlo sono stati i volontari dell’associazione Wildlife Sos.

Da diverso tempo, l’elefante era stato notato dai volontari di Wildlife Sos, associazione di difesa degli animali che ha sede in India e a Londra. Le sue condizioni erano a dir poco scioccanti, vuoi per le ferite dovute alle pesanti catene uncinate, vuoi per la denutrizione.

L’associazione, dunque, si è battuta per liberare il povero animale, ma c’è voluto tempo per completare tutte le pratiche burocratiche e ottenere il via libera da un tribunale.

Il  “mahut” (ovvero il “padrone”), opponendo resistenza alla sua liberazione gli aveva messo altre catene per impedire alla povera bestia di camminare. Durante un’operazione notturna, però, i soccorritori sono riusciti a convincere Raju a salire sul loro camion e, dopo averlo sedato, lo hanno portato nella sua nuova dimora.

Raju, l'elefante liberato da catene uncinate dopo 50 anni [Video]

Adesso Raju si trova in una riserva naturale e presto vivrà insieme ai suoi simili.

Adesso Raju si trova  in una riserva naturale vicino a New Delhi, dove è curato dai veterinari con una dieta ricostituente a base di frutta e con speciali trattamenti contro le piaghe dovute alle pesanti catene.

Raju, l'elefante liberato da catene uncinate dopo 50 anni [Video]Ci sono voluti ben 45 minuti per liberarlo dalle strette catene avvolte intorno alle zampe, che gli causavano dolore appena qualcuno cercava di rimuoverle. Dopo avergli tolto le catene, l’elefante ha pianto per la sua liberazione, facendo commuovere anche i suoi soccorritori.

Nella sua nuova casa, Raju ha conosciuto Phoolkali, un’esemplare femmina che è stata anche lei salvata due anni fa dopo essere stata trovata in pessimo stato di denutrizione in un magazzino privo di finestre e abbandonato.

Pooja Binepal, del Wildlife SOS-UK, ha così commentato la vicenda:

“Raju ha vissuto in catene 24 ore al giorno, un atto di crudeltà intollerabile. Il team erao pieno di stupore nel vedere le lacrime rotolare giù dal viso durante il soccorso. E’ stato incredibilmente emozionante. Sapevamo nei nostri cuori che si rendeva conto di essere stato liberato. Gli elefanti sono animali maestosi e molto intelligenti. Possiamo solo immaginare cosa sia stato per lui mezzo secolo di tortura. Fino al nostro arrivo, non aveva mai camminato libero dai suoi ceppi. Ma oggi sa cosa sia la libertà…”

Per Raju, liberato nella notte del 4 Luglio, è adesso cominciata la sua nuova vita e, una volta stabilizzate le sue condizioni, potrà essere reintrodotto nel branco del centro per vivere insieme ai suoi simili.

Qui di seguito, intanto, ecco il video della liberazione di Raju.