Animalismo
Eventi e Petizioni
Primo piano

Melissa Bachman: la Cacciatrice Felice di Mostrare le sue Uccisioni

Di Valeria Bonora - 21 Novembre 2013


 
Melissa Bachman, segnatevi questo nome. E’ una cacciatrice, una donna che ama ammazzare gli animali e ama soprattutto mostrarlo ai suoi fan. Sempre sorridente, soddisfatta accanto alle sue vittime. Un’assassina a cui piace mostrare i suoi trofei.
Questa donna è una conduttrice televisiva americana, del Minnesota, ed è entrata velocemente nelle discussioni dei social dopo aver mostrato fiera il suo “bottino” africano. Ha ucciso un leone, maschio e lo ha messo in primo piano sul suo profilo mentre lei sorride fiera della sua uccisione. Ma non solo, coccodrilli, antilopi, orsi, uccelli, alci… ha ucciso troppi animali. E felice li posta e condivide con gli amici su Facebook e Twitter.
Lei è una cacciatrice e conduce lo show «Winchester Deadly Passion». In questo programma si parla di caccia e lei è l’esaltata che uccide tutti gli animali, senza distinzione di razza o grandezza, è spietata e si definisce una «cacciatrice hardcore», ovvero una cacciatrice estremizzata oltre i limiti.

Io non voglio mettere le foto di lei che mostra i suoi trofei, che mostra quelle povere bestie uccise per puro piacere, ma se volete vedere di cosa è capace questa donna potete visitare la sua pagina Facebook e vedere coi vostri occhi questo abominio.
Su internet è partita una petizione da parte dei cittadini di Città del Capo, in Sudafrica, che vogliono impedire a Melissa Bachman di entrare ancora sul suolo Africano.
La petizione ha ricevuto già oltre 414mila firme ed è indirizzata al governo di Città del Capo. C’è bisogno di 500mila firme se volete partecipare trovate la petizione all’indirizzo
Inoltre su Facebook è possibile trovare molte pagine dedicate alle petizioni per far smettere a questa donna di uccidere, basta cercare il suo nome…
Questo non è sport, questo è omicidio puro e semplice. Non c’è niente di bello nel braccare un animale ed esporlo come trofeo, non c’è niente di bello a ridere e gioire per aver ucciso un animale, sia che sia un alce, sia che sia un leone o un coccodrillo.

 





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)