Il test per capire il vostro cane, ora è possibile!

Che il cane fosse intelligente nessuno lo ha mai messo in dubbio, e grazie ad una ricerca scientifica apparsa sul New York Times  basata sia sulla ricerca scientifica che sulla “citizen science“, cioè la scienza unita alle esperienze delle persone, si può affermare che il cane è sicuramente l’animale che ci capisce meglio.

L’idea è di Brian Hare, un professore della Duke University, quando era giovane e studiava la psicologia degli animali aveva notato che le scimmie facevano fatica a capire dove fosse nascosta una banana, allora pensando che il suo cane l’avrebbe fatto senza problemi, ci provò e così iniziò una serie di esperimenti con Oreo il suo cane. Oreo seguiva le istruzioni alla lettera, ritrovava il cibo nascosto, prendeva le palline e superava via, via prove sempre più complesse.
Dopo la laurea Brian arrivò alla conclusione, da una ricerca empirica svolta con la moglie ed altri ricercatori, che solo il cane ha la capacità straordinaria di comunicare con l’uomo affermando che: “È come con i bambini, che imparano giorno dopo giorno seguendo le istruzioni dei genitori e dei maestri. Avete presente il giochino dei cubi e dei cerchi che si fa con i nostri figli? Ecco per i cani è la stessa cosa, se gli mostriamo qualcosa loro lo ripetono alla perfezione“. “I lupi, per dire, sono molto più intelligenti, ma nessuno ascolta e capisce come un cane. Se gli fate vedere una cosa, avrete a che fare con un genio“.
 

 

Per allargare la ricerca Brian decide di metter in piedi un sito, chiamato Dognition , dove “reclutare delle cavie“, dove ogni padrone di un cane, con 59 dollari, può trovare i test scientifici su cui si basa la sua ricerca sulle capacità cognitive degli animali, in modo da metterle in pratica e sperando che chi ha sottoposto ai vari test il proprio cane ne dia una documentazione, scritta o filmata.
Brian spiega: “Non è una gara. Non dobbiamo capire se Fido è Einstein o se è stupido. Ma raccogliere tutte queste informazioni ci permetterà di scoprire se l’abilità di comprendere varia da razza a razza e da cosa è influenzata. E potremmo mettere tutte queste informazioni a disposizione di chi li addestra per lavori socialmente utili“.
Il sito è cresciuto subito molto diventando quasi un social network per i padroni di cani. Ci sono foto e testimonianze di ogni tipo, padroni rgogliosi dei loro cani come dei loro figli.
“È un modo bellissimo per imparare cose su di lui”, scrive una ragazza.
“Non potrò mai ringraziarvi abbastanza per avermi insegnato quante cose sa fare Becca”, scrive un ragazzo riferendosi alla sua cagnolina.
Alexandra Horowitz ha scritto un libro sul fenomeno, un libro presto diventato un cult per gli amanti dei cani, e spiega: “Siamo agli inizi, ma io sono già contenta che questa scienza inizi a svilupparsi. Dobbiamo capire quanti misteri ci riserva la loro mente”.
L’esperienza Dognition inizia con il Toolkit, che include un questionario on line e la serie di giochi basati sulla scienza per rivelare abilità uniche del vostro cane. Queste nuove e sorprendenti intuizioni possono essere il primo passo nella creazione di una connessione ancora più forte con il vostro cane. Grazie a Dognitionsi impara a capire il proprio cane e a relazionarsi con lui. Un profilo Dognition spiega come il cane vede il mondo: le strategie che vengono utilizzate quando sorgono le difficoltà, le risposte situazionali probabili e punti di forza personali. Grazie a queste informazioni, è possibile lavorare con allenatori che affrontano problemi comportamentali.

 
Tra l’uomo e il cane è solo questione di capirsi, e il cane lo sa fare molto bene, ora sta all’uomo capire il cane!

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 25/04/2013
Categoria/e: Animalismo, Primo piano.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655