Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Colorare

Tag: colorare

Art therapy: colorare per combattere lo stress

1

Art therapy

❝Non dobbiamo ingannarci e pensare che riceviamo la pittura solo attraverso l’occhio. No, la riceviamo, a nostra insaputa, attraverso tutti e cinque i nostri sensi. E come potrebbe essere altrimenti?❞ ~  Kandinskij

L’Art therapy o arte terapia è un percorso che si affianca ad una terapia psichica che ha dei risvolti sorprendenti sulla natura umana; questa tecnica è nata negli anni quaranta prendendo vita da quella che era la psicoterapia dinamica e da allora si è evoluta al punto da diventare una tecnica che riesce ad esplorare in maniera molto immediata il processo mentale primario e la fantasia intrinseca di ogni individuo. Questa terapia è fondata sul parallelismo tra processo creativo e processo terapeutico, e diventa un modo per esplorare l’animo primordiale, quello che ogni uomo era prima di diventare adulto e “spegnere” quella luce creativa, che lo caratterizzava prima della conoscenza verbale.

Come Riutilizzare le Bustine del Tè

0

Quando alle cinque del pomeriggio prendiamo il tè, ricordiamoci di non buttare via la bustina appena utilizzata. E se non usate le bustine, ancora meglio, non buttate via le foglie di tè, che anche se già sfruttate possono ancora tornare molto utili!!

Uno degli usi più conosciuti delle bustine è quello di sgonfiare gli occhi, basterà immergere la bustina in acqua ghiacciata o semplicemente conservarne un paio in frigo, meglio se di tè verde, per un minuto e poi posizionarla sugli occhi per qualche minuto, l’effetto sarà praticamente immediato! Funzionano anche con un effetto antirughe perchè rilasciando tannino aiutano a rilassare gli occhi e la pelle.

Sequestrati 140mila Pastelli Destinati ai Bambini: Sono Pericolosissimi!

0

E’ stata l’operazione “Scuola sicura” della Guardia di finanza di Trento a scoprire e sequestrare in oltre 800 punti vendita di tutta Italia, 140mila pastelli pericolosi per la salute.

I pastelli in questione non hanno il marchio CE di sicurezza, per questo motivo i primi sospetti e così, su delega della procura di Reggio Emilia, i pastelli sono stati immediatamente sottoposti a specifici accertamenti meccanici e chimici ad opera di un laboratorio specializzato. 

Le analisi hanno evidenziato la terribile verità: