Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Coca cola

Tag: coca cola

Coca Cola ritira l’ingrediente nocivo dopo la petizione di una 17enne. Ecco quale

0

Per tutti i lettori e appassionati di ‘Eticamente’ giunge finalmente una buona notizia: dopo la Pepsi, anche la Coca-Cola ha dichiarato che entro la fine del 2014 verrà modificata la composizione riguardante alcune sue bibite, come la Fanta e Powerade, eliminando da tutte le ricette uno degli ingredienti più nocivi, i famosi Bvo (Brominated vegetable oil).

Questa decisione è stata presa in carico grazie anche a Sarah Kavanagh, una studentessa di 17 anni del Missisippi, la quale aveva lanciato una petizione online in cui chiedeva, alla nota azienda americana, la rimozione di questo ingrediente pericoloso. A quanto pare la sua richiesta è stata accettata e adesso sta riscuotendo un gran successo. Sarah dunque ha vinto e malgrado ciò l’azienda del colosso di Atlanta rassicura:

Video Virale della CocaCola su un Paraurti Arrugginito: Ecco cosa succede!

0

La CocaCola, ormai lo sanno anche i muri,  non fa bene al corpo umano, troppo zucchero, troppo acida, troppo di tutto… ma non per questo non è un ottimo prodotto da tenere in casa.

Questa signora ad esempio ha utilizzato una bottiglietta di questa miracolosa bevanda bruna per disincrostare dalla ruggine il paraurti della sua automobile.

Armata di CocaCola, spugnetta e olio di gomito, la signora ha fatto tornare come nuovo il suo paraurti cromato, ricoperto di ruggine e unto dagli schizzi dell’olio della vettura. Insomma un vero portento… E nel vostro stomaco quanta ruggine c’è da togliere?

Cosa Succede al Tuo Corpo quando Bevi una Coca-Cola?

0
Immagine dal web
Voglio riportarvi un articolo che ho trovato in rete scritto dal Dr. Daniele Aprile sul sito psycosomatica.it.
Daniele Aprile è Direttore Sanitario e Psicoterapeuta presso Poliambulatorio Nuova Città (ambulatorio del sud d’Italia) ed editore del sito Psycosomatica.it
Un bicchiere di Coca Cola può veramente causare una dipendenza da non sottovalutare, infatti il livello di glicemia aumenta vertiginosamente e la caffeina stimola eccessivamente il sistema nervoso, tutto questo porta inevitabilmente ad una richiesta ulteriore della bevanda da parte del nostro corpo, e in questo articolo è spiegato, con tanto di fonti citate, come avviene questo meccanismo nel giro di poco più di un’ora… Leggetelo attentamente e valutate bene la prossima volta che assumete una bibita di questo tipo e valutate anche se sia o meno il caso di farla bere ai bambini…
Immagine dal web

Cosa succede al tuo corpo se adesso ti bevi una Coca-Cola? 

Vi siete mai meravigliati del fatto che dopo aver bevuto la Coca-Cola vi viene da sorridere? il motivo è che… vi sballa! Hanno tolto la cocaina dalla bevanda quasi un secolo fa. Sapete perché? Era ridondante.

Scarlett Johansson: lo spot censurato della Soda Stream

0

L’azienda Soda Stream ha creato un utensile che riesce a gasare qualsiasi tipo di bevanda. Per pubblicizzarlo è stata scelta l’attrice del momento, Scarlett Johansson.

Lo spot doveva andare in onda nientedimeno che durante il Superbowl, l’incontro finale di football americano che assegna il titolo di campione della National Football League (NFL). Il Superbowl è considerato l’evento dell’anno e proprio per questo motivo l’azienda avrebbe dovuto pagare una cifra esorbitante: tra i tre e i quattro milioni di dollari.

L’Antitrust Condanna la Coca-Cola e ne fa Cambiare l’Etichetta

0

Basta a etichette ingannevoli e soprattutto all’elogio di benefici di sostanze che in realtà non hanno nulla a che vedere col benessere.

La scritta “La caffeina è sicura” è un’informazione nutrizionale fuorviante. La caffeina può anche essere sicura, nel senso che è sicuro che ci sia, ma di sicuro non fa bene. Inoltre la società dovrà anche includere sull’etichetta per il consumatore il reale valore nutrizionale della bibita, e precisare quanto saccarosio contiene ogni lattina, ogni bottiglia e quale sia la dose giornaliera consigliata di questo zucchero. Inoltre la Coca-Cola non potrà più appellarsi al fatto che bere la bibita fa bene perchè contiene acqua e l’acqua fa bene all’organismo perchè ne favorisce l’idratazione del corpo.

Cosa succede se fai bollire la Coca Cola? Ecco il video

15

A chi non piace la CocaCola? La bibita per eccellenza, piena di caffeina e zucchero… lo sappiamo non scopriamo di certo l’acqua calda, ma avete mai pensato di bollirla per vedere cosa ne rimane una volta che l’acqua è evaporata?

Bene qualcuno lo ha fatto per voi, ha bollito una bottiglia intera di Coca per 25 minuti, la poltiglia che ne rimane è zucchero, almeno spero, con acido citrico e chissà quale altra sostanza. Fatto sta che chi ha fatto questo esperimento ha dovuto buttare pentola e cucchiaio, forse perchè l’acido della bibita bollita aveva corroso il metallo e la poltiglia si era talmente appiccicata che è stato impossibile ripulirli.

Coca Cola: gli usi alternativi

11

La Coca Cola è la bevanda più conosciuta al mondo. E’ anche la più discussa: viene accusata di essere nociva poichè contiene dolcificanti ed una massiccia presenza di acido fosforico. Quest’ultimo è ritenuto colpevole, se assunto in notevoli quantità, della demineralizzazione delle ossa ( impoverimento di calcio nello scheletro).

Il nostro consiglio è quello di non berla oppure di ridurre al minimo il suo consumo. Vi diamo delle idee alternative per utilizzare questa bevanda così se avete deciso di non bere più Coca Cola potete riutilizzare le bottiglie che avete ancora in casa invece di buttarle. Questi usi alternativi vi fanno poi comprendere che forse una bevanda così particolare e artificiale non dovrebbe proprio entrare nel nostro stomaco.

Coca-Cola: la ricetta socio-ambientale

0

Coca Cola HBC Italia, il 5 giugno ha presentato il Rapporto Socio-Ambientale 2011, che ci permette di capire quali sono i risultati dell’azienda nel settore socio-ambientale.

Grazie alle politiche ambientali che hanno attuato tramite il programma Water Saving dal 2009 al 2011, ci sono stati dei grossi risultati, come ad esempio il 7% in meno dei consumi idrici per produrre un litro di bevanda, e il 9% in meno dei consumi per produrre l’acqua minerale imbottigliata.