Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Bullismo

Tag: bullismo

Chi Si Comporta Con Cattiveria È Prigioniero Di Se Stesso

0
cattiveria

“Se ci fosse nel mondo un numero più cospicuo di persone che desiderano la propria felicità più di quanto desiderino l’infelicità altrui, potremmo avere il paradiso nel giro di qualche anno.”
(Bertrand Russell)

Quando si pensa alla cattiveria, alla malvagità, si pensa spesso ai dittatori, agli assassini,.. Ma spesso si dimentica di ciò che un semplice essere umano è in grado di fare se sa che le sue azioni saranno prive di ripercussioni.

subire violenze

Non perdere tempo con persone che non ti fanno stare bene

0
perdere tempo e sorriso

Avrai sicuramente avuto intorno a te almeno una volta nella tua vita quel genere di persone con le quali non ti sei mai sentito/a bene: sono quelle che fanno sentire gli altri deboli, sbagliati, incapaci, che smorzano ogni gioia, ogni entusiasmo.

Un po’ come l’ amica che ti ripete per anni che devi assolutamente fare una dieta perché sei sciatta e poi, dopo che tu sei finalmente tornata in forma dopo tanti sacrifici, sentenzia: “Peccato che ora sembri più vecchia di prima”.

Di persone così ce ne sono molte e di tanti tipi diversi, ma hanno tutte un punto in comune: ti fanno perdere tempo e salute.

Sarcasmo: La Forma più Subdola di Bullismo Verbale

0
sarcasmo

A volte capita di sentir parlare di sarcasmo come se fosse un segno di intelligenza, senza dubbio il sarcasmo per essere efficace ha bisogno di una discreta abilità dialettica ma spesso viene usato come un vero e proprio insulto, per disprezzare qualcosa o qualcuno o peggio per ferire… e si sa ferisce più la parola che la spada!

sarcasmo

Il metodo finlandese che ha eliminato il bullismo nelle scuole

0
STOP al Bullismo

Purtroppo al giorno d’oggi si sente sempre più spesso parlare di bullismo, che sia verbale, relazionale, fisico o di rete (cyberbullismo), è un problema che va affrontato a casa con i genitori ma soprattutto a scuola dove le dinamiche comportamentali dei ragazzi sono spesso differenti da quelle legate al focolare domestico.

STOP al Bullismo

Su Wikipedia si può leggere:

Il bullismo è una forma di comportamento sociale di tipo violento e intenzionale, di natura sia fisica che psicologica, oppressivo e vessatorio, ripetuto nel corso del tempo e attuato nei confronti di persone considerate dal soggetto che perpetra l’atto in questione come bersagli facili e/o incapaci di difendersi.

Share it to end it – Condividilo per fermarlo [Video]

0

CABCY (Coalition Against Bullying for Children and Youth) è una società volontario istituito nel 2005 a Singapore per aiutare i bambini, i giovani e gli adulti a riconoscere le diverse forme di bullismo, i suoi effetti sulle vittime e cosa si può fare per aiutare a ridurre o prevenire il bullismo.E’ una risorsa di aiuto e di consigli su questioni riguardanti bullismo per bambini, giovani, genitori, insegnanti, bambini lavoratori, assistenti sociali, consulenti e per coloro che lavorano a contato con persone potenzialmente a rischio.

La rivincita di Lizzie Velasquez [Video]

0
Photo by aboutlizzie.com

Lizzie Velasquez cercatela su google, potrebbe uscirvi questa terribile definizione: “la donna più brutta del mondo”.

Photo by aboutlizzie.com

Ma Lizzie non è brutta, è malata, soffre di una rara sindrome (sono in 3 ad averla lei compresa) che non le permette di assimilare grassi corporei di nessun tipo, quindi il suo corpo cresce ma non ingrossa, non mette la classica “ciccia sulle ossa“. Questo porta l’aspetto di Lizzie ad essere “diverso” agli occhi di chi guarda, praticamente pesa 28-29 chili al massimo, è solo pelle e ossa, sembra anoressica, le ossa sono spoergenti e la pelle un po’ raggrinzita, il viso adunco e Lizzie è anche ceca all’occhio destro, insomma non sono caratteristiche che ad un primo sguardo possono piacere. Lizzie deve mangiare ogni 15 minuti, oltre 60 pasti al giorno, anche di notte, la sua vita è tutt’altro che semplice.

Quando Facebook Aiuta a Convincere un Bimbo di 4 Anni a portare gli Occhiali

0

Usare il social network in blu per fare qualcosa di utile è una cosa da prendere in considerazione, ma non per la solita catena, non per la solita bufala. Questa mamma ha deciso di utilizzare Facebook per convincere il dolce figlioletto di 4 anni ad indossare gli occhiali.

Noah faceva i capricci e non voleva mettere gli occhiali, così la mamma Lindsey Fisher ha aperto una pagina su Facebook chiamata “Glasses for Noah”, dove, dapprima gli amici e poi tante altre persone, potevano postare le loro foto con gli occhiali per dimostrare al bombo che gli occhiali sono belli!