Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Baratto

Tag: baratto

La Settimana del Baratto 2016: dal 14 al 20 Novembre soggiorna nei B&B in cambio di beni o servizi!

0

“La Settimana del Baratto“, uno degli aventi più attesi dai viaggiatori italiani, giunge quest’anno alla sua ottava edizione: dal 14 al 20 Novembre 2016, infatti, sarà possibile soggiornare nei B&B affiliati “barattando” con beni o servizi.

Per un’intera settimana, dunque, tutti i B&B che aderiranno all’iniziativa permetteranno al cliente di soggiornare gratuitamente: un modo, dunque, per viaggiare a costo zero privileggiando l’aspetto umano dell’ospitalità.

Ma come funziona? Durante la settimana che va dal 14 al 20 Novembre 2016 tutti i B&B affiliati al portale www.bed-and-breakfast.it che aderiranno all’iniziativa si offrono di scambiare un soggiorno di uno o più giorni nella loro struttura in cambio di beni o servizi.

Non riesci a pagare le tasse? Il “baratto amministrativo” ti offre una soluzione

3

Pulizia-Aree-VerdiIl “baratto amministrativo”, pagare le tasse facendo lavori per il comune

Offrire la propria manodopera in cambio di sconti o esenzioni delle proprie tasse o dei propri debiti col Fisco. E’ questa, in grandi linee, la proposta di quello che viene definito “baratto amministrativo“, una misura introdotta nel mese di Novembre dallo Sblocca Italia, secondo la legge dello Stato n. 164 del 2014.

L’art. 24 della suddetta legge, rubricato “Misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio”, segnala che i comuni possono definire, con apposita delibera, i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli o associati, purchè individuati in relazione al territorio da riqualificare.

Quanto costa il tempo di una persona?

0

Stefania-Rossini

Quanto costa il tempo di una persona? Come è possibile quantificarlo in termini economici e di valore?

Da tempo rifletto su questo argomento che si è rivelato spinoso.

Vorrei portare la mia personale e discutibile esperienza per potere far riflettere sulla gratuità e sul vero senso del tempo e dell’esperienza di una persona.

Essendo mamma e non potendo svolgere un lavoro tradizionale, mi sono reinventata una vita ed una quotidianità all’insegna dell’autoproduzione e del sapere fare e pensare.

Unlearning, viaggio-documentario: famiglia italiana cambia stile di vita tra fattorie biologiche e baratto [VIDEO]

0

Quello che vi stiamo per raccontare ha dell’incredibile: una famiglia italiana, composta dalla piccola Gaia, figlia di papà Lucio e mamma Anna, ha deciso di cambiare tutto e di intraprendere un viaggio assolutamente speciale dove il loro motto è questo: “la vita inizia alla fine della tua zona di comfort”.

Ma questa loro decisione da cosa è scaturito? A quanto pare a dare loro la spinta di immergersi in questa speciale avventura, è stato un disegno della piccola Gaia che ha ritratto una gallina a quattro zampe, così nei suoi genitori è scattata l’idea di mettersi in gioco facendo un viaggio di vita.

“Te lo regalo se vieni a prendertelo” : il riutilizzo in Facebook

9

E’ un gruppo di Facebook e si chiama “Te lo regalo se vieni a prenderlo“. Gli iscritti sono migliaia.

Nasce per regalare oggetti che non si usano ad altre persone che invece ne hanno bisogno: in questo modo nelle discariche non si accumulano oggetti ancora utilizzabili, viene promossa la solidarietà e anche la riflessione su di un consumismo che ormai è diventato davvero eccessivamente esagerato.

L’inventore di questa idea così semplice ma allo stesso tempo così “fuori moda” al giorno d’oggi è Salvatore Benvenuto che ha pensato a questa iniziativa proprio durante una visita in una discarica. Egli dichiara a tal proposito: “rimango sempre stupito dalle cose che vengono buttate, e che sono funzionanti“.

Vivere senza soldi: come si fa?

0

Solo ieri abbiamo pubblicato un articolo che parlava di due giovani laureati che hanno deciso di vivere senza denaro. Il cibo e gli oggetti di uso comune riescono a procurarseli nella spazzatura dei supermercati (mole cose gettate dai supermercati sono ancora consumabili).

Il nostro articolo ha voluto mettere in evidenza lo spreco della nostra società e ha voluto farsi portavoce del messaggio di questi giovani contro un consumismo occidentale davvero esagerato.

Sono giunte però in redazione moltissime richieste da parte dei lettori: ci hanno chiesto di approfondire la vicenda e di spiegare come questa famiglia riesce quotidianamente a non utilizzare il denaro. Sembra infatti una modalità di vivere davvero impossibile ai giorni nostri.

Il baratto: perchè praticarlo?

2

Il baratto: perchè praticarlo?

Una domanda interessante e curiosa che abbiamo voluto porre ad un gruppo di Facebook molto affollato e frequentato, il gruppo si chiama Riciclo con scambi e baratti (http://www.facebook.com/groups/baratti.scambi/).

Ogni giorno grazie a Facebook moltissime persone provenienti da tutta Italia inseriscono annunci e foto di oggetti che vogliono offrire in cambio di altre cose più utili per loro. E’ un gruppo molto vivo e sempre in continuo aggiornamento: sono iscritti quasi 600 membri. Per comprendere il significato del baratto abbiamo deciso di rivolgerci a chi lo pratica abitualmente e le risposte si sono rivelate davvero preziose.

A novembre torna la Settimana del Baratto

0

 

Anche quest’anno dal 14 al 20 novembre 2011 si terrà la Settimana del Baratto: si potrà usufruire di un soggiorno in uno dei bed and breakfast affiliati al portale www.bed-and-breakfast.it che aderiranno all’iniziativa in cambio non di denaro ma di merci o servizi!

Gli scorsi anni l’iniziativa ha avuto un successo incredibile: un modo diverso di considerare l’ospitalità ed un utile ma temporaneo allontanamento dal valore monetario!

Gli Stati Uniti sono ormai all’avanguardia con questa tipologia di eventi ma anche l’Italia si sta avvicinando al baratto: una pratica così antica ma così dimenticata nel corso dei secoli!

Intervista a Paolo Severi, l’ideatore di Zerorelativo

0

Abbiamo di recente pubblicato un articolo che descriveva la realtà di Zerorelativo.it: il sito internet dedicato al baratto. Ora abbiamo il piacere e l’onore di conoscere l’ideatore del portale, Paolo Severi. Gli abbiamo posto alcune domande.

1) Tu sei l’ideatore del sito www.zerorelativo.it: come è nata l’idea di questo portale?

Zerorelativo.it : la realtà del baratto!

0

Il baratto si definisce come uno scambio di beni (nuovi od usati) o di prestazioni tra persone. E’ una realtà che sta fortunatamente ritornando alla ribalta, grazie soprattutto all’utilizzo di internet e ai siti che lo promuovono.

Il baratto è una pratica ecologica, economica, utile e creativa: in questo modo è l’uomo a dominare in maniera adeguata l’oggetto e non viceversa.

Zerorelativo.it è un esempio di questi siti in costante crescita: è un portale in cui non esiste la compravendita ma solo ed esclusivamente il baratto!

Esistono varie realtà simili a Zerorelativo.it ma pensiamo che questa sia una delle più complete, funzionali ed etiche!