Home Tags Babbo natale

Tag: babbo natale

San Nicola è il Vero Babbo Natale: una Storia da Leggere ai Bambini

0

San Nicola, vescovo di Myra, è uno dei santi più conosciuti ed amati, difensore dei deboli e di coloro che subiscono ingiustizie; è il protettore delle fanciulle che si stanno per sposare e dei marinai, e ancora più conosciuto in Occidente per il suo amore verso i bambini.

San Nicola nacque intorno al 260 d.C. a Patara, un’importante città della Licia, attuale Turchia, si trasferì a Myra dove venne ordinato sacerdote e alla morte del vescovo metropolita di Myra, intorno all’anno 300 dopo Cristo, venne acclamato dal popolo come nuovo vescovo. La sua storia è tutta velata da molti misteri come la morte dei genitori che si presume avvenne a causa della peste, i quali però, pare, gli lasciarono un ricco patrimonio che lui distribuì tra i poveri.

Babbo Natale esiste? Grazie alla lettera dell’ex direttore del Sun abbiamo la certezza che Babbo Natale esiste

0

Babbo Natale per me è inviolabile. Idem San Nicolò da cui deriva la figura dell’omone barbuto rivisitato da “Santa” Coca Cola. Sacro. Profano. Si incontrano/scontrano. Ma lo spirito del Natale a dispetto delle inevitabili metamorfosi e delle deviazioni consumiste è rimasto lo stesso. O quasi.

I bambini ci credono non solo per i regali. C’è qualcosa di realmente magico nel Natale. Se non fosse che prima o poi arriva il momento dell’amara verità: confessare che è frutto della fantasia. Fior fiore di esperti, medici, pediatri, psicologi dispensano consigli su come affrontare il tragico momento, inevitabile. Perché si sa, Babbo non esiste.

Il Pane a Forma di Babbo Natale: ecco la Ricetta

0
Per Natale cosa ne dite di stupire tutti con un pane a forma di Babbo Natale!? Iniziate ad allenarvi!!!
E’ abbastanza semplice, con un po’ di pazienza potete realizzarne uno anche voi!!!
Ecco quello che ci servirà:
4 tazze di farina per pane
1/2 tazza di zucchero semolato
2 pacchetti di lievito secco attivo
1-1/2 cucchiaini di sale
1/2 tazza di latte vegetale
1/4 tazza di acqua
1/4 tazza di margarina vegetale (si può omettere)
2 uvetta
2 o 3 gocce colorante alimentare rosso
Ora che avete tutto l’occorrente dovete procedere come segue:
Prendete una ciotola abbastanza grande mettete 2 tazze di farina, lo zucchero, il lievito e il sale. In una pentolina scaldare l’acqua, il latte e la margarina vegetale a 120-130°C.
Unire in una la ciotola l’acqua calda, il latte e la margarina e amalgamate tutto bene aggiungendo pian pianino la farina rimasta fino ad ottenere un impasto omogeneo. liscio e compatto
Impastare su una superficie infarinata fino ad ottenere un impasto elastico, bisognerà lavorarlo per almeno 8-10 minuti.
Quando l’impasto è bello liscio ungete una ciotola e riponete l’impasto, lo coprite con un canovaccio umido e lo lasciate lievitare per circa un’ora, o almeno fino a quando non è raddoppiato. Un consiglio tenete l’impasto al caldo, evitare le correnti d’aria e non toccatelo.
Quando è ben lievitato prelevate l’impasto e lavoratelo nuovamente su un piano infarinato, dividetelo in due parti, una un po’ più grande per realizzare la testa. Prendete quest’ultima e stendetela con l’aiuto di un matterello fino a formare una sorta di triangolo arrotondato.
A questo punto prendete la pasta rimasta e tiratela per bene a formare la barba, tagliate con le forbici delle striscioline e arrotolatele leggermente su se stesse un paio di volte, per dare l’effetto “riccio”.
A questo punto potete appoggiatela sulla base triangolare e sistemare la barba in modo che l’effetto visivo sia piacevole e comunque di vostro gradimento.
Utilizzare la pasta rimanente per i baffi, naso, cappello pom-pom.
Mettere una pallina sopra i baffi per il naso.
Stendere una stretta lingua di pasta per creare una tesa del cappello.
Con un coltello tagliare due fessure al posto degli occhi e inserire l’uvetta nelle fessure.
In una ciotola aggiungere il colorante alimentare rosso e spennellare sul cappello e sul naso.
Coprire con un foglio di carta da forno senza toccare il pane e cuocere in forno a 350 ° per 15 minuti.
Scoprire, cuocere 10-12 minuti più o fino a doratura. Raffreddare su una gratella.