Famosi, meno famosi, moderni o di altre epoche, sono i 9 libri di formazione da leggere assolutamente. Romanzi e saggi che aiutano a crescere o perlomeno ci provano.

1. Solo per sempre tua di Louise O’Neill

solo-per-sempre-tua

isabel, freida, megan, tutte con la lettera minuscola, sono le protagoniste di “Solo per sempre tua”, libro di Louise O’Neill incentrato sull’ossessione per la perfezione.

Bambine che assomigliano a bambole di plastica, addestrate ad essere perfette, chiuse in una Scuola che insegna loro, giorno dopo giorno, a truccarsi, contare le calorie e abbinare correttamente gli abiti, anziché leggere e scrivere.

Tra Vomitorum, dove rinchiudersi quando si cede in tentazione, buffet Miglioramento, specchi e isterie femminili, come vengono chiamati i loro pianti, è un tripudio di pericolosa apparenza.

2. On the road di Jack Kerouac

on-the-road

E’ forse uno dei più famosi romanzi di formazione di sempre, “On the Road” di Jack Kerouac, in cui i giovani protagonisti Sal e Dean entrano nell’età adulta, per abbandonare per sempre l’infanzia.

Suddiviso in 5 parti, scritto sotto forma di episodi, è un libro ambientato alla fine degli anni 40′, un viaggio esteriore ed interiore lungo le strade degli Stati Uniti, una fuga, una lotta alla ricerca della libertà. “Dobbiamo andare e non fermarci finché non siamo arrivati. Dove andiamo? Non lo so, ma dobbiamo andare“, dicono i protagonisti.

3. Luna di Jiulie Anne Peters

luna

Poetico ma anche deciso nell’affrontare un tema delicato come quello dei trasgender, che nel mondo di oggi implica ancora pregiudizi e molto paura.

Luna di Jiulie Anne Peters affronta proprio questo argomento ruotando intorno alla figura di Liam che di notte diventa Luna. Un ragazzo molto avvanente nato nel corpo sbagliato, che si sente in gabbia, e solo di notte riesce ad esprimere la sua altra identità.

4. David Copperfield di Charles Dickens

david-copperfield

Non ha certo bisogno di presentazioni David Copperfield e il suo romanzo, firmato Charles Dickens, merita assolutamente una lettura, o anche due.

David, giovanissimo, nonostante le origini benestanti si ritrova a vivere per strada in povertà, si scontra con uomini crudeli, con affaristi pronti a tutto, con persone senza rispetto, ma resiste alle sfide che gli si presentano lungo il cammino e con tenacia raggiunge il suo obiettivo. A dimostrazione che anche quando tutto sembra perduto, c’è ancora speranza per un destino migliore.

5. Jane Eyre di Charlotte Bronte

jane-eyre

Jane Eyre narra la storia di una donna che con forte spirito di indipendenza riesce a superare i tabù della sua epoca, affrontando tutte le sfide che si presentano sul cammino con tenacia. Ribelle per natura, non si arrende allo status quo, vuole vivere una vita autentica ed è disposta a lottare pur di riuscirci.

Nel romanzo Charlotte Bronte narra con stile magistrale l’evoluzione morale, sentimentale ed emotiva della protagonista, coinvolgendo riga dopo riga il lettore.

6. Piccole Donne di Louisa May Alcott

piccole-donne

Quattro sorelle, Meg, Jo, Beth e Amy, figlie di un sacerdote partito per il fronte, vivono con la madre in una condizione di povertà. Nel corso della narrazione si ritrovano ad affrontare le inevitabili sfide della vita imparando man mano a crescere e a diventare sempre più mature e responsabili. Un grande classico da leggere almeno una volta nella vita, non solo durante l’adolescenza.

7. Il giovane Holden, di J. D. Salinger 

il-giovane-holden

Ecco uno dei romanzi di formazione più famosi al mondo, altamente raccomandato, Il giovane Holden di J. D. Salinger, ambientato negli Stati Uniti degli anni 50′. Protagonista è Holden Caulfield, un ragazzo espulso dal college che teme di raccontarlo ai genitori e per questo decide di allontanarsi dalla famiglia per qualche giorno.

Soggiorna in un hotel di New York senza avvisare nessuno e qui fa incontri originali, costretto ad affrontare una situazione decisamente insolita rispetto alla sua tranquilla esistenza.

8. Una valigia piena di sogni di Paullina Simons

Una-valigia-piena-di-sogni

Un viaggio nell’Europa dell’Est dopo il diploma consente a un gruppo di amici, fratelli, innamorati di vivere un’ultima avventura insieme prima che le loro strade si separino. In realtà la destinazione è Barcellona ma prima di arrivarci devono onorare una promessa che li costringe a dirigersi verso l’est.

Ed è proprio qui che Chloe, una delle protagoniste, incontra un ragazzo americano misterioso, Johnny Rainbow, che li condurrà alla scoperta di un mondo sconosciuto. Ed è grazie a lui che tutte le sue certezze verranno messe in discussione, costringendola ad abbandonare ogni maschera e ogni falsità.

9. Martin Eden di Jack London

martin-eden

La storia di un giovane proletario autodidatta che vuole emergere come scrittore e che deve scontrarsi con la società per imporsi e vivere la vita che desidera. La narrazione si incentra sullo sviluppo della coscienza artistica del protagonista, che in parte ricalca la vita dello scrittore.

Ma cela anche una profonda critica al capitalismo cinico della sua epoca, come affermato dallo stesso London: “Una delle ragioni per cui ho scritto questo libro è l’attacco all’individualismo (nella persona dell’Eroe). Devo essere stato piuttosto maldestro dato che nessuno dei miei critici se ne è accorto.

 

Laura De Rosa

mirabilinto.com