Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Parto naturale

Tag: parto naturale

Olanda: Sei incinta? Ti arriva un kit per il parto in casa!

3

parto-in-casa

In Olanda le donne in gravidanza ricevono un kit per partorire in casa

A noi potrebbe sembrare qualcosa di strano, ma in Olanda tutte le donne incinte, un mese prima del lieto evento, ricevono in casa un kit per poter partorire in casa.

Sì, avete capito proprio bene. Del resto in Olanda il parto naturale in casa fa parte della filosofia odierna ormai da anni: un parto su tre avviene infatti in casa, dove un’ostetrica, una puericultrice, e un operatore sanitario che si occupa dei bambini da zero a sei anni, aiutano la donna durante il parto e nei giorni successivi.

Parto naturale: le nuove linee guida dell’OMS

0
nascita al naturale

Parto naturale

L’OMS ha pubblicato una guida davvero utile per le donne e per le ostetriche, da seguire in fase prenatale. Queste linee guida tengono conto della donna come persona, valutando i fattori emotivi, psicologici e culturali di ogni donna.

Le linee guida aiutano anche a capire meglio l’assistenza di cui una donna ha bisogno e soprattutto a programmare uno dei momenti più importanti della vita: la nascita.

Il manuale è possibile scaricarlo sul sito dell’OMS al seguente link -> Care in normal birth: a practical guide

Parto naturale

Di seguito i 22 punti che esplicano quali sono le pratiche che dovrebbero venire incoraggiate e che sono davvero utili:

Parto naturale: i vantaggi per il nascituro

0

Il parto naturale è ancora oggi il metodo più diffuso per venire al mondo. Il cesareo è però un’intervento chirurgico in costante aumento: purtroppo non viene effettuato unicamente in casi di effettiva necessità ma in molte altre situazioni.

Accade spesso infatti che la futura mamma richieda questa operazione perchè spaventata dal parto oppure perchè avendo già fatto un precedente cesareo dà per scontato che il secondo o il terzo figlio debba nascere in questo modo. Poi ci sono anche motivazioni di organizzazione del personale medico: fissando la data di un parto si è sicuri di essere seguiti da quel determinato dottore. E non per ultimo si sceglie un cesareo per pregiudizi radicati infondati come per esempio la convinzione di non poter far nascere naturalmente i gemelli o per la presenza di fatiche fisiche materne non gravi.

Troppi cesarei in Italia: al via le ispezioni dei Nas

0

Il ministero della Salute ha diffuso di recente dei dati davvero preoccupanti: nella penisola italiana ben il 38% dei parti è chirurgico. Una percentuale davvero altissima! In Campania si arriva addirittura al 61 % mentre in Sicilia si supera la soglia del 50%. Le regioni del centro-sud sono quelle che utilizzano di più i parti cesarei, ad eccezione della Sardegna.

Così il ministro della Salute ha deciso di far ispezionare ai carabinieri del Nas diverse sale parto italiane al fine di comprendere le motivazioni alla base di un parto cesareo e verificarne o meno un abuso.

San Valentino: aumentano i parti spontanei

0

“Chissà quando partorirò?” è una domanda che si pongono di continuo le donne in gravidanza, soprattutto nell’ultimo periodo di attesa. Le risposte a questo quesito sono sempre le stesse: “dalla luna piena” oppure “nessuno lo sa… quando il frutto è maturo cadrà!”. Frasi che hanno sicuramente un fondo di verità ma oggi vogliamo darvi un’altra risposta che sicuramente annullerà il pregiudizio della donna passiva nella decisione di far nascere il proprio figlio!

Sì, le donne in gravidanza decidono inconsapevolmente quando è il momento migliore per partorire!