Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Tags Ministero della salute

Tag: ministero della salute

Vaccino Hexavac Finisce in Parlamento: Richieste delle Verifiche Libere da Conflitti d’Interesse

0

E’ il partito M5S che porta il vaccino esavalente in parlamento per valutarne l’effettiva efficacia, che fino ad ora non sembra si sia rivelata tale.

I senatori Romani, Taverna, Simeoni, Fucksia, Bencini e Bottici chiedono, con l’Atto n. 4-01535 – pubblicato il 22 gennaio 2014, nella seduta n. 173, al Ministro della Salute di valutare i rischi del vaccino Hexavac e di rendere informati i genitori sul rischio di una seconda somministrazione senza una corretta valutazione immunologica del bambino; di seguito il testo integrale dell’intervento:

Premesso che:

Pesce Palla Maculato: l’allarme del Ministero della Salute

0

Il Lagocephalus Sceleratus, ossia il pesce palla maculato o argenteo è arrivato nelle acque vicine all’isola di Lampedusa, migrando attraverso il canale di Suez, fino in Turchia, poi a Rodi ed ora anche in prossimità dell’isola di Lampedusa. Questa specie di pesce palla appartenente alla famiglia dei Tetradontide (pesci palla o puffer fisch) è altamente tossico e cosa rara e grave, lo è anche dopo la cottura, il che ne aumenta vertiginosamente il rischio. A dieci giorni dal primo avvertimento da parte dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) anche il Ministero della salute ha dato l’allarme per la presenza di questa varietà ittica, che è ora presente anche nei nostri mari. Il rischio è che possa essere pescato e cucinato o venduto per sbaglio, da qualcuno che non lo riconosce.

Cani, ecco le Nuove Regole per chi Vive con Loro

3

Il Ministero della Salute con un’Ordinanza del 06 Agosto, detta le nuove norme di comportamento per chi possiede un cane che sono entrate in vigore il 07 Settembre c.a.

L’ordinanza vuole tutelare l’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani a causa del verificarsi di incidenti soprattutto in ambito domestico legati alla non corretta gestione degli animali da parte dei proprietari.

Di seguito i 7 punti ai quali il proprieterio deve attenersi:

1. Il proprietario di un cane e’ sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale e risponde, sia civilmente che penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali o cose provocati dall’animale stesso.

Sofia e le cure staminali col metodo Vannoni: perchè la terapia era stata bloccata?

1

Anche Eticamente ha seguito la vicenda della piccola Sofia e degli appelli disperati dei suoi genitori per poter continuare la cura staminale con il metodo Vannoni.

La vicenda ci è sembrata, però, un pò strana: perchè il Ministero della Salute ha bloccato la cura ai bambini che la stavano seguendo?

Abbiamo fatto ricerche più approfondite ed ecco cosa abbiamo trovato.

In un articolo di Repubblica del 5 novembre 2012 intitolato “Pericolose quelle terapie con le staminali” Il ministero boccia il metodo Vannoni si legge che la terapia staminale tanto richiesta dai genitori di Sofia è proposta dalla Stamina foundation di Davide Vannoni, laureato in lettere e filosofia (egli stesso però si autodefinisce “neuroscienziato”), e di Marino Andolina, medico coordinatore del “Dipartimento trapianti adulti e pediatrico” presso l’Irccs Burlo Garofalo di Trieste.

Divieto di usare randagi per la vivisezione

0

Una notizia direttamente dal sito della LAV:

La direttiva europea 2010/63 sulla vivisezione che entrerà in vigore dal 1° gennaio prossimo prevede ancora, come la precedente n.609 del 1986, la possibilità di utilizzare – in deroga a un flebile divieto generale – cani e gatti randagi per la sperimentazione.

Prima con la Legge 281 del 1991 per la tutela degli animali d’affezione e la prevenzione del randagismo e poi, un anno dopo, con il Decreto Legislativo 116 del 1992 sulla vivisezione, l’Italia aveva introdotto e confermato il divieto di utilizzazione almeno di queste due categorie di animali.

Caraffe filtranti bocciate dal ministero della Salute

4

Le caraffe filtranti vengono vendute allo scopo di depurare maggiormente l’acqua dei nostri rubinetti ma il ministero della Salute le ha bocciate su tutti i fronti.

Non migliorano la qualità dell’acqua, ne modificano solo il gusto, l’odore ed anche il colore. E se non vi è l’adeguata manutenzione c’è addirittura il rischio di rendere l’acqua non potabile!

Si è addirittura verificato che l’acqua filtrata mediante questi dispositivi presenta più batteri di quella che fuoriesce naturalmente dal rubinetto.

Ma perchè vengono vendute così tante caraffe allora? Perchè gli acquirenti sono convinti della loro positiva funzionalità e anche perchè l’acqua filtrata assomiglia molto a quella minerale poichè viene addolcita molto.