Home Tags Mamma

Tag: mamma

Mamma dai mille volti, ecco com’erano una volta

0
Ken Heyman

Mamma. Una parola che a volte spaventa, a volte riempie il cuore, a volte fa tremare le gambe a volte fa scendere una lacrima. La “mamma” è la persona più importante della vita, è una responsabilità è una vittoria, ma a volte è dolore, paura. Una volta erano diverse le mamme? No le mamme sono sempre amore incondizionato verso i figli, solo che oggi dimostrarlo è forse un po’ più difficile.

Voucher baby sitter: lo stato paga nido e baby sitter. Lo sapevi?

0

Voucher baby sitter

Voucher baby sitter, le italiane non li usano, ma perché? Lo Stato dà un bonus alle madri per pagare una baby sitter per il proprio figlio ma la burocrazia complessa e la poca informazione fa si che questi soldi non vengano spesi dallo stato.

La legge Fornero ha introdotto il voucher in via sperimentale, per il triennio 2013 – 2015, e consiste nella possibilità per la madre lavoratrice di richiedere, al termine del congedo di maternità ed entro gli undici mesi successivi, in alternativa al congedo parentale, voucher per l’acquisto di servizi di baby sitting, ovvero un contributo per fare fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati, per un massimo di sei mesi. [articolo 4, comma 24, lettera b) della legge 28 giugno 2012, n.92]

Si chiama Lina Medina, la più giovane mamma di sempre: ha partorito a 5 anni. Ecco sua la storia

0

E’ la mamma più giovane di sempre: quando ha partorito aveva solo 5 anni! Il suo nome è Lina Vanessa Medina Vàsquez, una giovanissima bimba peruviana di appena 5 anni, la quale il 14 maggio 1939 metteva alla luce suo figlio.

Lina è tutt’ora ricordata dalla letteratura medica come la più giovane femmina ad essere mai diventata mamma. Questo “strano” caso fu illustrato sulla rivista ‘La Presse Médicale’ dal dottor Edmundo Escomel il 31 maggio di 75 anni fa.

Mamma orsa salva il suo cucciolo [Video]

0

Il cacciatore di tornado Ricky Forbes, stava guidando attraverso il Parco Nazionale del Kootenay in British Columbia, quando si è imbattuto in un cucciolo di orso caduto dall’altra parte della barricata della strada.

Il video che ha girato mostra come una madre, non importa di quale razza, di quale specie, fa di tutto per salvare il proprio piccolo.

Quando si accorge che il suo orsetto è in pericolo lei scavalca la barriera New Jersey, guarda in entrambe le direzioni e poi afferra il cucciolo fuggisco e lo mette in salvo.

Il Cucciolo che Non Vuole Lasciare la Mamma Morta [Video]

0

Incurante del freddo e dei predatori della notte, un cucciolo di elefante veglia il corpo della madre morta.

Un dramma emotivo per il piccolo di cinque mesi ritrovato a Samburu, nel Kenya settentrionale. Preoccupati per la sua sicurezza, i detentori del David Sheldrick Wildlife Trust (DSWT), Kenya Wildlife Service e Save the Elephants hanno lavorato tutta la notte per catturare il piccolo che ostinatamente si rifiutava di lasciare il corpo della madre.

Era da un po’ che seguivano l’elefantessa col suo piccolo, la madre è stata male una settimana prima di morire.

Il lavoro più duro e impegnativo al mondo, quello della Mamma: il video che spopola sul web!

0

Quello della mamma è un lavoro davvero duro e impegnativo, il lavoro più duro al mondo si potrebbe dire. Ma sono in tanti a non renderse conto.

E allora ecco che la campagna di advertising #worldstoughestjob lanciata dall’American Greetings and Cardstore, un’azienda che produce biglietti d’auguri, in occasione della Festa della Mamma ha registrato su Youtube  un video che ha raggiunto milioni di visualizzazioni in pochissimi giorni. Ed è già un cult.

In cosa consiste? E’ stato creato un falso lavoro, per poi mettere online l’annuncio. A quel punto sono stati fatti dei colloqui online, attraverso Skype.

Auguri Mamma

0

Domani sarà la festa della mamma, e scommetto che ora sarete in giro a cercare un regalino per la persona che più amate e che più vi ama . Lei vi ha amati dal primo momento, e non parlo del giorno in cui siete nati, ma parlo del giorno in cui Lei ha saputo che sareste arrivati. Vorrei dedicare a voi figli questo mio pensiero.

L’abbraccio di una mamma che salva la vita. Uno spot che fa battere il cuore!

0

Questo video che voglio condividere con voi, è uno spot pubblicitario “pro istinto materno“, ma la cosa che lo rende tanto emozionante, oltre ad esserlo già di suo, è che è tratto da una storia vera.

Una madre che riesce a resuscitare il proprio figlio a dispetto di quello che dicevano i medici, sembra forse più una favola, ma a volte le favole si avverano. E’ accaduto a Sidney in Australia il 27 Agosto del 2011.

Kate Ogg ha partorito due gemelli prematuri, di 27 settimane, la femminuccia stava bene, mentre il maschietto era stato dichiarato morto dai medici, dopo i vani sforzi per cercare di rianimarlo.

La Lista dei Desideri di Molly

0

La retinite pigmentosa, indicata anche con l’acronimo RP, è una malattia genetica dell’occhio. Uno dei primi sintomi consiste nella riduzione della vista di notte fino alla cecità notturna. Questo fenomeno può precedere la visione a cannocchiale, ossia la perdita del campo visivo periferico. Il progresso della patologia varia a seconda dei casi ma non tutte le persone affette da retinite pigmentosa diventano legalmente cieche.

Questo è quello che si legge su Wikipedia riguardo questa malattia genetica che però finisce con una frase che potrebbe dare qualche speranza “non tutte le persone affette da retinite pigmentosa diventano legalmente cieche“. Purtroppo però non è questo il caso di Molly, una bimba di 7 anni a cui è stata diagnosticata questa terribile malattia.

La Storia di Nadia: l’Angelo che ha Amato il Piccolo Mario

0

Inutile raccontare di Mario, la storia è angosciante, abbandonato alla nascita dai genitori che hanno avuto paura, non hanno voluto il calvario di una vita difficile con un figlio malato.

Mario nacque insieme alla sorellina, che morì subito, il 16 Giugno del 2011, ma non voglio parlarvi della sua sofferenza, del suo calvario.

La storia di Mario sarebbe finita velocemente, un grave handicap, un sacco di operazioni mai un abbraccio.

Ma quella che voglio raccontarvi è la storia di un angelo, quella di Nadia, la mamma che ha scelto Mario che gli ha regalato amore, e gli ha fatto sentire la vita seppur breve.