Home Tags Lettura

Tag: lettura

Antiprincipesse: Frida Kahlo in un libro per bambini

0

❝Principesse? No, grazie. Noi vogliamo le donne vere.❞

Sembrano dire questo i libri per bambini di Nadia Fink, illustrati da Pitu Saà, senza fronzoli senza invenzioni, sì avete capito bene senza invenzioni perché le protagoniste sono donne realmente esistite, donne che hanno fatto la storia, donne forti e di carattere che non avevano bisogno del principe azzurro per salvarsi: sono le #Antiprincipesse.

Frida Kahlo

La prima anti-principessa che la scrittrice ha voluto pubblicare non poteva non essere che la straordinaria artista Frida Kahlo simbolo perfetto per la diffusione della cultura dell’America Latina, un altro degli scopi della Fink.

La lettura: consigli Montessori per stimolarla

0
Studio shot of girl with book

“Io chiamo lettura l’interpretazione di un’idea, da segni grafici. Il bambino che non ha sentito dettare la parola e che la riconosce vedendola composta sul tavolino con lettere mobili, e sa dire cosa significa (è un nome di bambino, di città, di un oggetto ecc.), quegli legge” (Maria Montessori)

Spesso siamo portati a pensare che un bambino che sa scrivere sappia anche leggere. In realtà le due cose non sono strettamente correlate. Un bambino che sa scrivere sa mettere insieme diversi suoni, un bambino che sa leggere sa interpretare il senso e il significato della parola letta. Badate bene che pare sia la stessa cosa ma in realtà non lo è.

Leggere rende più empatici

0
leggere rende più empatici

leggere rende più empatici
Si è sempre detto che leggere accresce la cultura ma fa anche molto di più: leggere rende più empatici; a dimostrarlo ci sono degli studi pubblicati nel 2006 e nel 2009 da  Raymond Mar, uno psicologo della York University in Canada, e Keith Oatley, professore emerito di psicologia cognitiva presso l’Università di Toronto.

Questi due illustri personaggi riescono a dimostrare come gli individui che leggono spesso narrativa sembrano essere maggiormente in grado di capire gli altri ed entrare in empatia con loro vedendo e percependo il mondo dalla loro prospettiva. Inoltre il collegamento è anche inverso, chi è più empatico, potrebbe avere voglia di leggere più romanzi rispetto agli altri. Questa connessione tra empatia e lettura è stata riscontrata anche nei bambini, le storie che vengono lette ai bambini li rendono più acuti nel “sentire” gli altri.

ZeBuk Day 2015: il 14 Febbraio libera nel mondo un libro anche tu!

0

zebuk

ZeBuk, uno spazio dedicato a tutti gli amanti dei libri e della lettura

“Si scrive Zebuk, si legge The Book: è il blog collettivo per gli amanti dei libri!”

E’ questo lo slogan di ZeBuk che anche quest’anno, in occasione del suo quarto “compleanno”, che cade il 14 Febbraio, organizza lo ZeBuk Day, una giornata che permetterà agli amanti della lettura di “liberare” uno o più libri.

Ma cos’è ZeBuk? Per chi non lo sapesse, ZeBuk è un blog collettivo dedicato a tutti gli amanti della lettetura.

Ecco Come Invogliare la Lettura dei Libri

0

“Per alcune persone, i libri fanno la differenza tra felicità e infelicità, speranza e disperazione, una vita degna di essere vissuta e una orribilmente noiosa.”

Anjali Banerjee, La libreria dei nuovi inizi, 2011

 

La lettura di un buon libro è un modo per staccare la spina, isolarci dal mondo e conoscere cose nuove. La cultura nasce prima di tutto dalla voglia di imparare, di scoprire di apprendere ma soprattutto dalla curiosità, più uno è curioso più sarà grande la sua voglia di leggere.

Il Libro Sospeso, un Gesto di Altruismo Gratuito

0

Era nato da un’idea dei napoletani con il caffè, è poi stato passato al pane, in periodo di crisi il pane è un’ottima cosa, ed ora è arrivato ai libri… vi state chiedendo cosa? Il regalare!

Il regalare incondizionatamente qualcosa a qualcuno che non si conosce, ad uno sconosciuto che entrerà nel negozio dopo di voi. Il caffè sospeso ormai è famoso in tutto il mondo, basta entrare in un bar bere un caffè e pagarne due lasciandone uno sospeso per chi verrà dopo. Il pane sospeso nasce forse più per un’esigenza di aiutare le famiglie più in difficoltà, ma è comunque un gesto nobile. Il libro sospeso invece è un gesto importante per rilanciare la cultura e l’empatia verso le altre persone. Rilanciare il voler fare qualcosa per gli altri.

Flash mob letterario di Caffeina: l’ 1 marzo compra un libro e aderisci all’iniziativa, ecco come fare

0

Nella giornata odierna, sabato 1 marzo 2014, avrà luogo il primo “flash mob letterario” in Italia organizzato da ‘Caffeina Festival’, ossia una fondazione culturale cui sede è a Viterbo ed ha fatto del web la sua fondamentale piattaforma di comunicazione.

Ma di cosa si tratta? E’ un’importante iniziativa culturale alla quale aderiscono circa 80.000 persone di tutto il Bel Paese che si presenteranno in massa in libreria e acquisteranno un libro.

Malgrado quest’iniziativa sia nata spontaneamente e dal basso pensate che, nel giro dell’ultimo mese, sta già riscuotendo migliaia di iscrizioni sui social network e mostra il coinvolgimento di centinaia di librerie.

Leggere i Libri ai Gatti [Fotogallery]

2

Ecco ora vi starete chiedendo come mai questi bambini leggono i libri ai gatti… é semplice, per abituarli alla loro presenza, per aiutarli a socializzare. Proprio così, questa struttura è nata in Pennsylvania negli Stati Uniti, e si occupa di aiutare i gatti maltrattati e abbandonati a ritrovare la fiducia nell’uomo e a fare in modo che possano essere adottati da qualcuno che li sappia amare veramente.

E’ una specie di clinica per la riabilitazione di gatti “difficili“, spaventati e tristi, quelli che nei gattili si lascerebbero morire d’inedia. E cosa c’è di meglio di un bambino epr riconquistare il cuore di qualcuno?

Più libri e meno cellulari: così l’Italia si può rialzare!

1

Libreriamo, il social book magazine per la promozione dei libri e della lettura, ha condotto mesi fa un’indagine davvero importante. Ha intervistato le più grandi case editrici italiane e ha raccolto le considerazioni di ben 120 esperti di comunicazione e critici letterari.

Saro Trovato,  sociologo, mood maker e ideatore di Libreriamo ha dichiarato:“Abbiamo voluto condurre un’indagine che permettesse agli addetti ai lavori di dire la loro e mettere in evidenza le criticità legate alla diffusioni dei libri in Italia, sia a livello materiale sia a livello culturale. L’opinione comune rilevata è che la crescita del nostro Paese e della sua gente passa da una maggiore abitudine alla lettura dei libri, che devono essere venduti al pari degli smartphone, considerando il loro forte valore sociale. Leggendo di più si combatte il qualunquismo e il degrado, stimolando una crescita personale ed economica del Paese.”

Prevenire e curare la demenza senza farmaci

1

La demenza senile è purtroppo sempre più diffusa. Ma forse vi è la possibilità di migliorare questa difficile condizione senza usare alcun farmaco.

A proporre questa svolta è lo scienziato giapponese Ryuta Kawashima: la sua idea è quella di allenare la mente mediante esercizi di lettura ad alta voce e di calcoli a mano.

Egli dichiara: “La ‘Learning therapy for the senile dementia‘ è una risposta al problema del decadimento delle capacità cognitive degli anziani. Si tratta di un percorso di formazione, ormai somministrato a più di diecimila persone in Giappone, basato su semplici operazioni con i numeri fatte con carta, matita, lettura ad alta voce e interazione verbale con un allenatore”.