Aprile è un mese magico che ci mostra quanto la natura possa essere artista. I fiori sbocciano sui prati e sugli alberi colorando la terra di tocchi di colore come un pittore mentre Aprile ispira i canti degli uccelli,...
Sakura è il nome giapponese del fiore di ciliegio. Durante la primavera il Giappone si colora a festa grazie ai suoi tantissimi alberi di ciliegi sparsi in tutte le vie e questo periodo dell'anno è chiamato Hanami. E' un trionfo di...
Una graziosa bambolina di legno, riccamente dipinta, si apre a metà e ne nasconde un’altra simile ma non uguale, e poi un’altra, e un’altra ancora. Si susseguono figure femminili e maschili sempre più piccole fino a giungere ad un’ultima...
L’8 dicembre è alle porte e ci apprestiamo a trasformare le nostre case riempiendole di luci colorate, ghirlande e decorazioni che di sicuro ci tireranno su di morale in questi giorni particolarmente bui. L’albero è forse il simbolo del...
Ottobre è un mese enigmatico, quasi mistico. In questo mese i colori della natura esplodono letteralmente, non sono più i colori vivaci e frizzanti dell’estate che rispondevano con foga ai baci del sole, questa volta la natura si veste...
Stiamo vivendo la quarantena. Un periodo di isolamento obbligato. Ormai dopo lo shock iniziale ci siamo abituati, chi più chi meno, a questa situazione. Ma ci siamo davvero resi conto di cosa sta accadendo dentro di noi in questo...
La si indossa all'anulare della mano sinistra e simboleggia un legame di fedeltà per tutta la vita, è la fede nuziale; dal latino “fides”, vuol dire fedeltà, anche se in origine la parola era legata alla lealtà del cittadino romano alla sua patria...
E’ uno strano insetto la libellula, appartenente all’ordine degli Odonati, il suo nome deriva dal latino "libra", ovvero bilancia, proprio perché durante il volo tiene le ali orizzontali. Da sempre considerata un essere magico grazie alle sembianze da fatina,...
La Mano di Miriam o Mano di Fatima, anche nota come Hamsa o Khamsa, significa “cinque” e nelle religioni ebraica e musulmana ha un valore sacro: è un simbolo riconducibile ai primi culti sumerici e babilonesi, prima conosciuta come Inanna e poi Istar, divinità femminili...