Questo sito contribuisce
all'audience di

Home Cerca

manuela griso - Risultati della ricerca

Se non sei stato felice di questa ricerca, riprova con un'altra ricerca con differenti parole chiave

Lasciare Andare I Nostri Figli Non Vuol Dire Amarli Di Meno

0

Lasciarli andare non vuol dire amarli di meno

Quando il nostro bambino piange, scattano in noi delle emozioni viscerali per cui reagiamo come Superman di fronte ad un’ingiustizia. Partiamo in modalità protezione e, alle volte, non ci accorgiamo della situazione in sè. Ma ci sono tante situazioni diverse e va compreso il REALE bisogno del bambino, anche quello taciuto o “mal” espresso.

Vediamo alcune situazioni tipo:

Neonato che piange

I Bambini Hanno Diritto Alla Noia Estiva: 10 Consigli Pratici

0

Estate, il tempo del raccolto. È finita la semina, la cura, la dedizione al lavoro. Ora si raccoglie. E-state. Fermi. Ad osservare il mondo, il battito di ciglia di un bambino, i temporali che arrivano improvvisi, l’erba che cresce, i frutti rossi e arancioni. Il tempo che scorre lentamente, che si dilata, il sole fino a sera inoltrata. È il tempo del riposo. La scuola finisce, le attività extra scolastiche anche.

I Tre Gradi Di Obbedienza Secondo Maria Montessori

0

Noi parliamo di “volontà” come di qualcosa che implichi uno scopo da raggiungere e difficoltà da superare. Questo principio però lo applichiamo solo per gli adulti. Di certo non considereremmo “volontarie” le azioni di un adulto guidato dall’ira. Quando si tratta dei bambini invece, si pensa che le loro azioni disordinate e violente siano atti di volontà. Un bambino che morde, che spinge, che picchia, lo fa apposta. Un adulto no. Questo, posso pensare che derivi dal fatto che si crede nella mente cosciente dell’adulto, mentre il fanciullo viene guidato da una mente ancora incosciente, ma “la realtà dei fatti è che la volontà non porta al disordine e alla violenza; questi sono segni di deviazione e di sofferenza. La volontà nel suo campo naturale è una forza che spinge ad azioni benefiche alla vita.”

I Bambini Devono Ritornare A Lavorare Con Le Mani

0

“Il lavoro delle mani

Non Paragonate Un Bambino Ad Un Altro: Ogni Individuo E’ Unico

0

I paragoni e le aspettative sono uno dei problemi maggiori quando si parla di educazione.

Per lo più si diventa tutti esperti in campo pedagogico e si mettono sotto pressione i bambini se non rispettano certi tempi. Ma di chi sono poi questi tempi? Chi li detta? Le tabelle? Slogan pubblicitari che sbandierano l’unicità del singolo essere umano, il diritto ad essere se stessi, ma poi si etichetta un bambino come “pigro” se non cammina entro i 12 mesi o “indietro” se non rispetta i parametri che la società della fretta ci impone.

I Genitori Sono Sempre Sotto Esame Perché Vengono Giudicati Su Tutto

0

Un genitore viene giudicato con la semplicità con cui si discute di carte al bar. E quel giudizio insindacabile è sulla bocca dei più, senza che si conosca la sua storia. “Non serve conoscere l’intera storia, basta vedere come va in giro o cosa fa con suo figlio”. Spesso le scene che si presentano nei luoghi pubblici sono attimi di vita quotidiana, piccoli frammenti di un grande film, ai quali, però, attribuiamo l’intera trama.

Il Diritto Dei Bambini A Non Essere La Nostra Unica Ragione Di Vita

0

Imparare a prendersi cura di se’ è fondamentale non solo dal punto di vista della sopravvivenza pura, ma soprattutto per la nostra auto-stima. La stima di se’ porta a considerarci PERSONE prima di interpretare qualunque altro ruolo e ci permette di pensare e agire per il nostro benessere non solo fisico, ma anche psichico.

Fin da piccoli ci insegnano l’importanza della condivisione, della generosità, dell’altruismo, alle volte anche minando il nostro IO con frasi come: “se non glielo dai allora sei un bambino cattivo” oppure “se non glielo presti allora non ti voglio più bene” e potrei continuare così per molto tempo. Perché di minacce e frasi ad effetto noi adulti ne siamo pieni.

I Bambini E I Ragazzi Hanno Bisogno Di Sorridere Mentre Apprendono

0

La scuola DEVE essere un luogo di crescita felice. Un posto dove imparare con gioia, dove la paura è bandita, dove sentirsi a casa.

Troppo spesso si pensa che educare significhi imporre.

La scuola è la seconda comunità che il bambino conosce. Una scuola basata sulla sola didattica e sull’imposizione di regole sociali con il clima del “terrore”, non fa che allontanare il Bambino dalle relazioni umane, dalla fiducia e dal rispetto per l’altro.

Per Un Bambino Le Regole Sono Importanti Tanto Quanto L’Amore

0

Esistono regole sociali che vanno rispettate. Questo perché si vive in una comunità ed è anche attraverso gli occhi di questa comunità che io cerco la conferma del mio valore.

Per un bambino molto piccolo, la prima comunità è la famiglia. Mamma e papà rappresentano tutto il suo mondo, che piano piano si allarga a nonni, zii, cugini..

“Non Piangere!” : Ecco Perché Non Dirlo Al Bambino

0

Le persone emotive sanno bene che ci sono tantissime emozioni che entrano in contatto con il nostro essere più profondo. A volte ce ne sono alcune di cui non conosciamo nemmeno il nome. Ci sentiamo in balia di alcune sensazioni che non riusciamo a catalogare in una singola emozione e dunque ci sembra di essere persi. Siamo confusi, poco lucidi, per nulla razionali.