Lucienne Bloch è conosciuta dal grande pubblico per l’amicizia che la legò a Frida Kahlo, di cui riuscì a catturare scatti intimi, privati, delicati. Entrambe artiste e donne libere dalle convenzioni dell’epoca, si conobbero per la prima volta a New York nel 1931, all’età di circa 20 anni. Lucienne divenne assistente di Rivera, il marito di Frida, e ben presto amica intima dell’artista messicana.

Fu a lei che Frida confessò il tradimento consumato da Diego con la sorella, che l’aveva profondamente ferita. Fu con lei che condivise tanti attimi di vita privata, ma anche di politica e impegno sociale. Entrambe erano infatti contrarie alle imposizioni cui erano costrette le donne della loro epoca.

Fotografa, ma anche pittrice, Lucienne Bloch riuscì ad immortalare Frida nei momenti meno esposti della sua vita, catturandola al mattino appena sveglia, mentre baciava teneramente Diego, intenta a scherzare di fronte all’obiettivo.

Immagini talmente accattivanti da essere state selezionate per una mostra tenutasi nel 2017 alla galleria OnoArte di Bologna, intitolata “Lucienne Bloch: dentro la vita di Frida Kahlo“.

Lucienne-Bloch
Foto di Lucienne Bloch

Ma se di Frida ormai sappiamo (quasi) tutto, altrettanto non si può dire della sua amica. Chi era Lucienne Bloch?

Nata il 5 gennaio 1909 in Svizzera da Ernest Bloch, famoso compositore e fotografo, e dalla musicista Marguerite Elisabeth Augustine Schneider Bloch, venne da subito introdotta agli studi musicali ma non dimostrò grande interesse per l’argomento.

Ancora giovanissima si appassionò di disegno: si dice dipingesse mentre la sorella prendeva lezioni di musica tenendo a portata di mano un’edizione di Alice di Lewis Carroll.

Nel 1917, a causa della guerra e dell’antisemitismo che si stava diffondendo in tutta Europa, suo padre decise di trasferire la famiglia in America. Qui Lucienne venne a contatto con i circoli intellettuali frequentati dai genitori, crescendo in un ambiente fertile per la sua crescita culturale.

lucienne-bloch
Foto di Alexander Kaloian

Decise ancora piccola di volersi dedicare all’arte, sostenuta dal padre, che la aiutò ad approfondire la conoscenza delle diverse correnti artistiche. Da un lato dipingeva, dall’altro imparava la fotografia.

I suoi studi proseguirono alla Hathaway Brown School for Girls dove dimostrò un talento eccezionale per le arti, che le permise di accedere all’età di 15 anni all’Istituto d’Arte The Cleveland, in cui affinò il suo stile.

Più tardi, trasferitasi a Parigi, si iscrisse alla Scuola Nazionale e Superiore di Belle Arti. Qui studiò con lo scultore Antoine Bourdelle (1861-1929) e con il pittore André Lhote (1885-1962). La sua formazione proseguì portandola a sperimentare stili diversi e nel 1931 tornò a New York City, immortalandola in numerosi scatti. Successivamente fece una mostra dei suoi lavori di vetro che finì sul New York Times, contribuendo notevolmente alla sua reputazione artistica.

lucienne-bloch-foto
Foto di Lucienne Bloch

Fu al Museo di Arte Moderna che incontrò l’uomo che le avrebbe radicalmente cambiato la vita, Diego Rivera, di cui divenne assistente, e grazie al quale conobbe la sua migliore amica, Frida Kahlo.

Rimase subito colpita da quella donna dallo sguardo penetrante, vestita con abiti tradizionali messicani, che al primo incontro le disse solamente “Ti odio”.

Frida era gelosa di Diego, traditore compulsivo, e temeva che la giovane Lucienne avesse una relazione adultera con lui. Ma Lucienne, di fronte a quelle parole, non si spaventò, anzi, rimase ancor più affascinata dall’amica, così diretta, coraggiosa, senza peli sulla lingua.

Nacque presto fra le due ragazze una profonda amicizia basata sull’onestà e sulla fedeltà. In seguito decisero di aprire una scuola nel loro appartamento: Lucienne insegnava a Frida l’inglese e Frida le insegnava lo spagnolo e la cucina messicana. Nel frattempo dipingevano e sperimentavano tecniche artistiche.

lucienne-bloch-frida
Photo by Lucienne Bloch, 1931

Grazie a Frida e a Diego, Lucienne riuscì ad acquisire uno stile artistico moltopersonale. Le insegnarono ad andare oltre le convenzioni perché un vero artista non può e non deve essere ingabbiato. Da Diego apprese a fare numerose ricerche sui soggetti che intendeva riprodurre prima di passare al lavoro vero e proprio.

Nel frattempo si sposò con Stephen Pope Dimitroff, anche lui “allievo” di Diego Rivera. Negli anni 60′ entrambi si trasferirono in una piccola città nel Southern Mendocino County rimanendovi per tutto il resto della loro vita, continuando come avevano fatto in passato, a insegnare la tecnica dell’affresco e a vivere facendo murales.

Stephen Dimitroff morì a casa nel 1996, pochi anni dopo si spense anche Lucienne Bloch, nella stessa stanza del marito.

Oggi Lucienne è conosciuta soprattutto per l’amicizia che la legò a Frida Kahlo ma non bisogna dimenticare che a suo tempo fu un’artista di notevole talento, che vale la pena riscoprire a 360 gradi.

Laura De Rosa

mirabilinto.com

LEGGI ANCHE

-> Dieci frasi di Frida Kahlo che insegnano ad amare e ad essere forti

-> Antiprincipesse: Frida Kahlo in un libro per bambini