Ambiente
Primo piano

Rischio Idrogeologico, nel Lazio il 98% dei Comuni in pericolo

Di PieraS - 27 Dicembre 2011

Sappiamo che il nostro Paese è fortemente a rischio idrogeologico un pò per la propria conformazione geologica, vuoi per anni di malagestione. Ma a quanto pare il record negativo tocca proprio al Lazio dove il 98% dei Comuni presenta fattori di rischio idrogeologico con ben 372 su 378 aree a rischio frane o alluvioni.

Solo uno su cinque (17%), però, risponde al questionario di Ecosistema Rischio realizzato da Legambiente con la collaborazione del Dipartimento della Protezione Civile e di questi solo il 20% svolge un lavoro positivo di mitigazione del rischio idrogeologico. La maggior parte dei Comuni intervistati, invece, hanno raggiunto un voto scarso mentre la metà ha raggiunto un voto insufficiente proprio per le scarse attivita’ di prevenzione e mitigazione del rischio.

L’87% dei Comuni ha abitazioni presenti tra la riva e l’argine di un corso d’acqua oppure in prossimita’ degli alvei e in aree a rischio frana mentre in alcune zone pericolanti sono sorti addirittura interi quartieri. La cosa più preoccupante è che quasi tutti tentano di migliorare le cose ma solo nel 48% il piano per l’Assetto idrogeologico e’ stato recepito nel piano urbanistico.





Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito una speciale meditazione in omaggio!




© 2022 Copyright De Agostini Editore - I contenuti sono di proprietà di De Agostini Editore S.p.a., è vietata la riproduzione. De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 Società aderente al "Gruppo IVA B&D Holding" Partita IVA 02611940038 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A. - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)