venerdì, dicembre 14, 2018
Home Tags Benessere

Tag: benessere

10 Cose Da Fare (da adesso) Per Migliorare La Tua Vita

0

La felicità è fatta di piccole cose, di cose semplici e non di grandi atti rivoluzionari: non dobbiamo aspettare di essere ricchi, di cambiare paese, di avere il lavoro dei nostri sogni, di incontrare l’anima gemella, per migliorare la nostra vita. La felicità è difatti una nostra conquista, una nostra responsabilità: non ci cade dal cielo, siamo noi a costruirla giorno dopo giorno.

In realtà, bastano poche cose per raggiungerla. Ecco a te 10 cose che puoi fare per migliorare la tua vita, già da ora.

10 Libri Sulla Meditazione E Sullo Yoga: Maestri Silenziosi Che Mostrano La Via

0

Ho avuto più maestri silenziosi che parlanti: la mia libreria é piena di libri di yoga!

Questi maestri silenziosi, durante le mie pratiche quotidiane, mi hanno accompagnato nella mia capacità o incapacità di assumere delle nuove forme, le asana.
E mentre prendevo consapevolezza delle aree del mio corpo in cui si accumulava la tensione, mi aiutavano a capire che proprio lì c’erano paure, ansie, pensieri, nati dell’atteggiamento che avevo nei confronti della vita e che era arrivato il momento di lasciarli andare.

Alzarsi presto la mattina: 10 benefici

0

I benefici di alzarsi presto la mattina sono innumerevoli, parola non solo di esperti ma anche di vip! A quanto pare a giovarne sono in primis l’umore, poi la linea, il sonno e la salute mentale, tanto per citarne alcuni. Motivo per cui molte celebrities internazionali preferiscono svegliarsi presto, d’altronde il mattino ha l’oro in bocca. Ecco allora la top ten dei benefici per chi si sveglia presto.

1. La linea ne risente positivamente

forma-fisica

I migliori libri di crescita personale: la top ten

0

Nel mondo della crescita personale, della ricerca interiore e della cosiddetta spiritualità circolano innumerevoli testi che promettono la felicità, il raggiungimento del successo, il superamento del dolore. Ma non è tutto oro quel che luccica e l’idea che in un manuale si possa racchiudere il segreto della vita è quanto mai superficiale. Non esistono formule magiche per essere felici perché ognuno di noi ha modi diversi di concepire la felicità. Non esistono scorciatoie per arrivare ai propri obiettivi, semmai strategie per migliorarsi.

“Io non penso positivo”: il libro che fa esaudire i desideri grazie agli ostacoli

0

In un mondo che pensa (sempre più) positivo, ecco un libro controcorrente che sfata tanti miti. Se finora vi eravate convinti di poter esaudire tutti i desideri immaginandovi nei panni di un “voi” ideale, Gabriele Oettingen vi dà una cattiva notizia: il tanto osannato pensiero positivo è destinato al flop.

E a dirlo non è una provocatrice nichilista, una disfattista, una bastian contraria, ma una ricercatrice che conosce approfonditamente il mondo della scienza motivazionale e che dopo anni e anni di studio sul campo, ha stanato i contro del pensare (solo) positivo.

Il Tao del disordinato: il manuale che riconosce nel disordine la chiave verso la felicità

0
disordine-caos
Se l’ordine è la parte razionale che ha bisogno di rendere la vita coerente, il disordine, più emotivo e spirituale, fluisce con essa, senza bisogno di imbrigliarla. L’ordine crea, il disordine trasforma, l’ordine fissa, il disordine favorisce la metamorfosi. Chi è migliore? Nessuno dei due, non è una gara, la vita si nutre di entrambi.
disordine
Neo-paladina del disordine è Marcella Danon, giornalista, psicologa e direttrice della Scuola di Ecopsicologia Ecopsiché, convinta che il troppo ordine, anche in casa, sia tossico e deleterio. Perché fondamentalmente basato sul dovere, sull’imposizione, sulla ragione. Il disordine dal canto suo rappresenta invece l’eros, dice la Danon, l’impulso che muove e trasforma tutto. Da non intendere nell’accezione sessuale, ma erotica, molto più ampia.
Ne parla nel suo libro, “Il Tao del disordinato”, in cui sdogana tanti luoghi comuni sull’ordine rivalutando il disordine. Per la Danon quest’ultimo è un ordine più profondo, non programmabile, non programmato, non definito nè predefinito. Esattamente come la vita, altrettanto imprevedibile nonostante i vacui tentativi umani di tenerla sotto controllo.
Ma la Danon si spinge oltre, sostenendo che il disordine sia anche il mezzo per raggiungere la felicità, perché una persona che lo rifiuta, non può definirsi realmente serena. Gioiscano i disordinati e per gli altri, il consiglio dell’autrice è di abituarsi a pensare fuori dagli schemi, accettando una nuova bellezza, libera da costrizioni, canoni, imposizioni. Per fluire con “il Tao della vita” il disordine è indispensabile, aggiunge, ma nelle giusti dosi.
Un manuale controcorrente rispetto a best seller come “Il magico potere del riordino“, adatto a chi vuole valorizzare il proprio disordine anziché estinguerlo gettandolo nella spazzatura.
tao-del-disordinato
ACQUISTA IL LIBRO —> https://amzn.to/2HGZ1Pe
La vera sfida però è trovare il giusto equilibrio tra una forza e l’altra, una sintesi che permetta di vivere in modo armonico, alternando ordine e disordine, a seconda dei momenti e delle fasi esistenziali. Come fare?
Secondo “Il Tao del disordine” bisogna innanzitutto capire chi predomina nella propria vita e in che ambiti, quindi lasciarsi contaminare dalla forza opposta. Nella professione siete eccessivamente organizzati? Evitate se possibile di programmare tutto, lasciatevi condurre dall’intuizione di tanto in tanto. Nella vita privata è il caos a predominare? Cercate di chiarirvi le idee, razionalizzare la situazione e agire di conseguenza.
tao-del-disordinato-libro
In pillole il libro della Damon elogia il disordine per i seguenti motivi:
– Perché prepara al cambiamento e lo favorisce
– Perché è meno giudicante e più flessibile
– Perché allena il pensiero laterale
– Perché mantiene attivo il cervello
– Perché è alleato della creatività
– Perché è alleato dell’intuizione e trova risposte alle domande più difficili per via inaspettate
– Perché aiuta ad accettarsi e ad accettare con maggiore disinvoltura gli errori
– Perché rende la vita più interessante e sorprendente
– Perché senza disordine non c’è ordine e senza ordine e non c’è disordine, insomma questione di equilibri
– Perché è imprevedibile come la vita e pertanto indispensabile per essere felici

Fibromialgia: una malattia molto diffusa nelle donne ma spesso invisibile

0

Vi è mai capitato di provare dolori muscolari o articolari diffusi in tutto il corpo, accompagnati da affaticamento, ansia, depressione, mal di testa cronico, rigidità e disturbi del sonno frequenti? Ebbene, secondo l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, sono sintomi di una vera e propria malattia chiamata Fibromialgia, che colpisce circa il 4% della popolazione, soprattutto donne dai 35 ai 55 anni.

Si tratta di una malattia reumatica ad eziologia sconosciuta, difficile da diagnosticare perché praticamente “invisibile”: non può infatti essere riconosciuta con i test medici e richiede, per poter essere trattata adeguatamente, molteplici cure sia tradizionali che complementari. Non bastano quindi i classici farmaci per trattarla ma anche attività fisica e terapie comportamentali.

Biblioterapia: la lettura che guarisce e ti fa vivere meglio

0

Avete mai sentito parlare di biblioterapia? Ebbene sì, la lettura può diventare terapeutica in quanto strumento di crescita individuale e collettiva, che consente di acquisire conoscenze, promuovere consapevolezza, allargare gli orizzonti. Peccato che nel Bel Paese non vada di moda.

Secondo l’Istat il 42% degli italiani sfoglia almeno 1 libro all’anno ma solo il 13,7% rientra nella categoria dei lettori assidui, che leggono in media 1 libro al mese.

Se la lettura fosse popolare quanto l’osannato benessere, si scoprirebbe presto che oltre a renderci più informati, anch’essa fa bene alla mente e al cuore. Stando a uno studio pubblicato sulla rivista Neurology, leggere stimola infatti l’attività cerebrale incrementando la connettività, migliorando la memoria e le diverse funzioni cognitive. E poi emoziona!

Psicosomatica: quando la mente parla attraverso il corpo

0

Non ti è mai venuta la gastrite in un momento di grande stress, mal di pancia o nausea prima di un esame oppure mal di testa dopo un’assemblea condominiale?

la voce del corpo
Capita spesso in realtà che un grande stress, una grande tensione emotiva, ci facciano sentire indisposti senza un “reale” motivo. Infatti quando andiamo da medico e ci facciamo visitare, capita di sentirci dire che “è psicosomatico” se non ci sono dei segnali concreti di una malattia, solo che con la parola “psicosomatico” abbiamo tendenza a pensare che quel male ce lo inventiamo, quando in realtà è ben reale.

Come ho Ricominciato A Sorridere Nonostante Tutto

0
Sorridere

Chi mi vede passare per strada o a fare la spesa mai direbbe la devastazione che questo ultimo anno è stato per me, non lo nascondo in nessun modo, sia chiaro, anzi chi mi chiede “come va?” ha sempre una risposta reale alla mia condizione che altri potrebbero definire una vera “catastrofe”… ma allora perché sorridere?