Sei in Rubriche

Il Caffè Deriva da un Frutto, Scopriamo Perché Piace Tanto

Da dove viene il caffè, il suo profumo e il suo aroma? Dalla Frutta ovviamente!!
I famosi chicchi del caffè non sono altro che i semi di un frutto simile alle nostre amarene o a delle piccole bacche rosse.


La pianta di questo frutto si chiama “Coffea arabica“.
Le sue bacche vengono raccolte a mano quando sono mature, ma poi viene praticamente gettata via tutta la polpa, una volta che il prezioso seme è stato estratto, dato che la polpa dolce “rovinerebbe il sapore del caffè“.
Un vero peccato, dato che questo frutto contiene molti antiossidanti, polifenoli e anti-infiammatori e si è visto che inoltre possiede anche buone quantità di proantocianidine (come quelle  preziose dell’uva).

Cioccolato: Lo Sapete che Deriva da un Frutto?

Ebbene sì, la dolce coccola offertaci dal cioccolato dopo una giornata stressante non esisterebbe se non fosse per una pianta da FRUTTO.

Il CACAO è il nome non solo della famosa polvere con cui si produce il cioccolato ma di un frutto dell’America centrale, un frutto che sembra una sorta di lungo pallone da rugby, giallo o rossiccio.

Da Cosa Deriva il Nome Della Frutta che Mangiamo?

Ecco l’etimologia dei frutti più comuni sulle nostre tavole.
Siete pronti a giocare?  Provate in casa, e vedete chi ne indovina di più o ci va più vicino!




ALBICOCCA  =  Deriva da una parola latina che significava “precoce”, o praecocum. L’albicocca era infatti precoce rispetto alle pesche. Gli arabi gli aggiunsero un AL davanti e trasformarono la P in B.
L’inglese “apricot” ricorda meglio l’origine latina.

ANANAS =  Dalla parola caraibica “nana”, cioè “profumo”.  Diventò poi famosa come la“pigna delle Indie” quando fu introdotta in Europa (da cui il vocabolo inglese “pineapple”). Si dice che Cristoforo Colombo fu accolto con un ananas quando arrivò in Guadalupe.

Risotto alle Fragole: Tutti i Trucchi per un Risotto Perfetto

Sembra facile fare un risotto ma in realtà ci sono più trucchi da sapere che non una spia della CIA!  Eccone alcuni per ottenere una ricetta a prova di chef stellato (ma pronta in poco tempo e a prova di massaia inesperta!).

Gli Uomini sono Frugivori: Eccone la Dimostrazione Antropologica

Gli esseri umani sono “animali tropicali” e infatti continuiamo a ricreare i tropici dovunque viviamo a suon di riscaldamento a pavimento, piumini e piumoni. Il nostro DNA non si è adattato all’ambiente, siamo noi ad aver forzato l’ambiente ad adattarsi a noi, fan notare gli esperti. Allo stesso modo, l’anatomia comparata ci mostra che non ci siamo affatto “adattati” a consumare cibi animali, abbiamo solo deviato dalla nostra dieta naturale, e non senza pagarne il prezzo.

 

Viviamo di più oggi che un tempo, vero, ma grazie a maggior tecnologia, farmaci e igiene, non perché mangiamo meglio. La realtà è che siamo sempre più ammalati (e sempre prima nel tempo).

Lady Constance Lytton una Donna che Liberò le Donne

Da dove ci arriva lo stereotipo della zitella racchia, con gli occhialini, il cappellaccio, lo sguardo triste, sola e compianta?
In parte, anche da questa leggendaria foto di una nobildonna inglese vegetariana che ha fatto la storia.
Si chiamava Lady Constance Bulwer-Lytton (e in realtà era molto bella).

I cognomi Lytton e Bulwer a noi non dicono nulla, ma in Inghilterra nel 1869, anno di nascita di Constance, tutti avrebbero capito di chi era figlia.
Suo papà era Vice-re d’India, la madre una Contessa, il fratello lavorava in Parlamento, la sua bisnonna era stata una delle prime femministe e il nonno era un romanziere famoso, lo scrittore Edward Bulwer-Lytton, che ha coniato la frase:  “La penna è più potente della spada”.

Ricetta della Pastiera Napoletana Etica

In molte parti d’Italia, a Pasqua è un rito preparare pastiere. Questo dolce è piuttosto elaborato ma in chiave vegana è sia più leggero da mangiare, sia più facile da fare!
Oggi ve ne proponiamo due versioni: una necessita del tofu, una no.

PASTIERA n. 1   –   CON RICOTTA DI SOIA E CREMA PASTICCERA 

La prima è della food-blogger Alex Mercorio.

Questo è un dolce legato a tanti ricordi, alla casa profumata di fiori d’arancio e limone, a mia madre sveglia all’alba per impastare e cuocere.  Esistono due versioni della pastiera: c’è chi mette la crema pasticcera e chi no. La mia la prevede eccome. Dopo lunghi e faticosi tentativi sono arrivata alle dosi perfette, che proprio non mi fanno sentire la mancanza della pastiera originale.”

Ricette Facili per Bambini Difficili

Avete deciso di non offrire più cibi animali  ai vostri figli, ma dopo anni o lustri in cui sono abituati a quei piatti, potrebbero sorgere alcune resistenze.
Magari vostro marito, o vostra suocera, non vi sostengono, e amici o familiari disinformati, appena voltate l’angolo, sono già lì a offrir loro una gita da McDonald, come sorta di premio di consolazione per le loro “privazioni”.  È dura. Lo sappiamo. Non siete soli/e però.

I TRUCCHI DELLE MAMME ESPERTE

Perché la Dieta Fruttariana Fa Dimagrire

CARBOIDRATI BUONI

“Quando ho deciso di passare ad un’alimentazione vegana crudista pesavo 80 kg, nei primi 6 mesi (da aprile a ottobre del 2011) ho perso 12 kg, consumando quasi esclusivamente frutta e verdura. Nei 6 mesi successivi ne ho persi altri 8 e da allora sono stabile sui 60 kg.”    ROSALBA

“Da onnivora son passata a vegana il 13 gennaio 2010, compiuti da poco i 30 anni. A marzo ero già aspirante fruttariana quindi ho aumentato il consumo di frutta. A settembre avevo perso 15 kg.” SERENA

Ricetta dei Bomboloni Caldi Senza Colesterolo

Solo perché abbiamo scelto di non cibarci più di derivati animali, non vuol dire che noi vegani dobbiamo rinunciare ai “cibi spazzatura” ogni tanto!

Anche se i bomboloni non sono certo i dolci più sani del mondo, ogni tanto uno strappo alla regola si può fare, soprattutto se è uno strappo vegano.
Questi bomboloni perlomeno non contengono colesterolo, nè tutti i grassi saturi che contengono latte vaccino e burro animale, ma soprattutto, non contengono crudeltà…

È rarissimo trovare ricette di bomboloni/krapfen vegani che non contengano margarina o olio di palma ma l’abbiamo trovata!  Eccovi una ricetta meno “junk” delle altre.  E’ del mitico NELLO, un artista che disegna i suoi piatti con alimenti vegetali e tutta la poesia del suo cuore, come questo…

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655