Sei in Angolo delle Idee

Il Parco Sacro dei Mostri di Bomarzo: una passeggiata tra segreti e misteri

Voi che pel mondo gite errando vaghi di veder meraviglie alte et stupende venite qua, dove son facce horrende, elefanti, leoni, orchi et draghi.” Pier Francesco Orsini

Il parco dei Mostri di Bomarzo venne ideato dall’architetto Pirro Ligorio su commissione del Principe Pier Francesco Orsini. Il bizzarro nome non è stato scelto a caso visto che passeggiando in questo parco, è possibile imbattersi in strane creature dalle fattezze mostruose. Secondo alcune teorie, il parco sarebbe nato per scopi alchemici. Il principe Pier Francesco Orsini condusse infatti una vita enigmatica, fu letterato e condottiero, probabilmente innamorato dell’alchimia, antica disciplina che tentava di tramutare i metalli in oro, una mappa allegorica per la trasmutazione della coscienza.

Buddha Bowl: un pasto completo che ristora anima e corpo

Le Buddha Bowl le avete sicuramente già viste in giro, magari non ne conoscete il nome, ma anche se arrivano dall’oriente sono certa che sappiate cosa siano, lasciatemi spiegare…

monaci buddhisti avevano un rituale molto bello che era quello di bussare casa per casa con una ciotola vuota tra le mani affinché i fedeli la riempissero con offerte di cibo, ma non solo, spesso venivano aggiunti incensi o fiori. Ma è proprio dall’offerta del cibo che nascono le Buddha Bowl, grandi ciotole colorate ricche di alimenti che saziano facendo del bene all’organismo.

San Nicola è il Vero Babbo Natale: una Storia da Leggere ai Bambini

San Nicola, vescovo di Myra, è uno dei santi più conosciuti ed amati, difensore dei deboli e di coloro che subiscono ingiustizie; è il protettore delle fanciulle che si stanno per sposare e dei marinai, e ancora più conosciuto in Occidente per il suo amore verso i bambini.

San Nicola nacque intorno al 260 d.C. a Patara, un’importante città della Licia, attuale Turchia, si trasferì a Myra dove venne ordinato sacerdote e alla morte del vescovo metropolita di Myra, intorno all’anno 300 dopo Cristo, venne acclamato dal popolo come nuovo vescovo. La sua storia è tutta velata da molti misteri come la morte dei genitori che si presume avvenne a causa della peste, i quali però, pare, gli lasciarono un ricco patrimonio che lui distribuì tra i poveri.

Ecco Come Fare per NON Stirare Più

Partendo dal presupposto che ci sono capi di abbigliamento che proprio non si può evitare di stirare come le camicie, possiamo usare dei trucchetti che ci consentono di stirare quasi più nulla, pensate sia impossibile? Vi svelo un segreto, sono 5 anni che non stiro più niente se non le camicie “difficili” e magari i pantaloni eleganti e nessuno se ne è mai accorto!!!

Perché lo faccio? Semplice risparmio corrente elettrica e posso usare le ore che dedicherei allo stirare a fare qualcosa di più costruttivo per esempio una passeggiata o un gioco con mia figlia!

stirare

Addio Ferro da stiro!!!

Feng Shui in Camera da Letto per Riposare al Meglio

La camera da letto è uno degli ambienti più importanti della casa, dove ci si riposa, ci si ricarica, si passano momenti piacevoli col partner o  con la famiglia al completo, ma a volte capita che proprio in questa stanza non si riesca a trovare un equilibrio e quindi ci si alza al mattino più stanchi di quando si è andati a riposare, non si riesce a percepire quella sensazione piacevole che una camera così importante della casa dovrebbe dare.

Emotional Eating: quando i bambini hanno bisogno di un abbraccio e non di una caramella

Sovente capita di assistere ad un atteggiamento di malumore dei bambini e capita che i genitori porgano loro dei dolcetti per cercare di alleviarlo… Come se una ricompensa potesse confortarlo meglio di un abbraccio o di una carezza.

Bisogna prestare molta attenzione a questo atteggiamento perché usare il cibo come strumento di conforto rischia di portare il bambino e di conseguenza il futuro adolescente in un circolo vizioso chiamato emotional eating.

Emotional Eating

Cos’è l’emotional eating?

Concettualmente si può tradurre con “mangiare per compensazione” ed è quel fenomeno per cui chiunque abbia una emozione che non sa gestire, la sfoga in una abbuffata di cibo.

La Posizione Seduta del Bambino Non va Anticipata

Oggi si è portati a vivere un po’ di fretta e di conseguenza anche a cercare di anticipare sempre un po’ i tempi, e questo viene fatto anche con i bambini, si vuole che siano i primi in tutto e quando questo non accade ci si preoccupa credendo ci siano ritardi o anomalie nello sviluppo motorio e psicologico.

Pensiamo quando non siamo consci di una postura e ci mettono comunque in quella situazione, accade per esempio durante degli esercizi di pilates, l’insegnante ci aiuta a restare in una posizione per noi innaturale e la cosa è alquanto difficoltosa soprattutto i primi tempi; nello stesso modo quando un bambino di pochi mesi viene messo in posizione seduta la sua stabilità non è dettata dalla scoperta della posizione ma da un’imposizione dell’adulto, si troverà quindi in difficoltà.

Come Far Smettere i Capricci dei Bambini

I capricci sono compagni di vita di tutti i bambini, non c’è un’età specifica che possa dire “questa è l’età del capriccio”, alcuni bimbi vivono questa fase da piccolissimi, altri da più grandicelli, fatto sta che quando arriva i genitori si sentono frustrati difronte a questa aggressività in miniatura che scaturisce quasi sempre da qualcosa di banale e di poca importanza.

Le Curiose Usanze Giapponesi

Avete mai visitato il Giappone o ci avete mai vissuto? Io non ci sono mai stata ma è una terra affascinante e ricca di curiosità. Anche per quanto riguarda usanze e abitudini. Eccone alcune, piuttosto strane, segnalate da diverse fonti online fra cui il sito Sognandoilgiappone. Che ne dite di contribuire con la vostra esperienza facendoci sapere se è proprio così e se ne conoscete delle altre rigorosamente Made in Japan?

Faccende Domestiche e Bambini: un Modo per Aiutarli a Crescere

I bambini oggi sono sempre più viziatelli, coccolati e spesso crescono senza avere un vero e proprio senso del dovere e della responsabilità, ma c’è un modo per insegnare loro ad essere più disciplinati, autonomi e indipendenti: dare loro delle piccole faccende domestiche da sbrigare.

Faccende Domestiche

Ovviamente ogni cosa è da relazionare all’età del bambino, ma è importante farlo anche per aiutarli nella crescita, sviluppando abilità motorie, capacità di collaborazione, fiducia in se stessi e imparando anche ad organizzarsi al meglio.

Oltretutto alcuni studi hanno stabilito che i bambini che aiutano nelle faccende domestiche hanno una predisposizione maggiore nello sviluppare un pensiero logico.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655