Sei in Rassegna Etica

Le leggende più belle degli Aborigeni e i loro insegnamenti

Con l’espressione aborigeni ci si riferisce alle popolazioni autoctone dell’Australia, non a caso la parola aborigeno deriva dal latino ab e origine, a significare “fin dall’origine”. Queste popolazioni entrarono in contatto per la prima volta con i colonizzatori europei nel tardo XVIII secolo, quando si dedicavano ancora alla caccia e alla raccolta.

Non si sa molto sulle loro origini, alcuni ricercatori ritengono siano arrivati in Australia 50.000 anni fa dall’Indocina, secondo altri 60.000 anni fa. A quanto pare la nudità presso gli aborigeni non era affatto considerata sconveniente: gli uomini di età compresa fra i 30 e i 50 anni mostravano gli organi digitali, dimostrando così la loro maturità, ma coprivano le natiche. Le donne si vestivano solitamente con tuniche. I giovani con età tra i 18 e i 29 anni rimanevano completamente nudi, scoprendo anche le natiche, mentre i giovanissimi erano soliti coprire solo i genitali.

Metodo holding: quando l’abbraccio calma i bambini

Ognuno di noi conosce il potere di un abbraccio, già dalla nascita il neonato ne ha bisogno per superare il trauma del ritrovarsi nel mondo, e crescendo questo bisogno di contatto è sempre presente e forte.

 

Negli anni ’70 la psicoterapeuta Martha Welch “inventò” una tecnica chiamata holding per gestire le crisi dei bambini autistici, abbracciandoli la loro capacità di relazionarsi ed interagire mostrava notevoli miglioramenti; per questo motivo lo studio della psicoterapeuta statunitense venne allargato anche ai bambini normodotati con risultati stupefacenti, infatti con il semplice gesto di un abbraccio si riuscivano a gestire i capricci, i disagi, le reazioni aggressive e le crisi isteriche.

Festival dell’Aquilone: un’occasione unica per volare sulle ali della fantasia

Dal 20 aprile al 1 maggio 2018 il cielo di Cervia (Ra) si riempie di aquiloni di qualunque forma e dimensione per merito del Festival Internazionale dell’Aquilone di Artevento, dedicato interamente all’arte eolica. Quest’anno la manifestazione celebra anche un compleanno speciale, giunta com’è al suo 38esimo anno e per l’occasione ci saranno tanti eventi a tema, aree di volo dedicate ad aquiloni di tutte le tipologie, anche acrobatici, installazioni e laboratori didattici. Ospiti d’Onore il Royal Thai Kite Team dalla Thailandia e il gruppo Maori Ki-O-Rahi dalla Nuova Zelanda. Ma come mai un Festival dedicato all’aquilone? Com’è nata questa idea originale? E da chi?

La personalità più rara al mondo? È quella del sostenitore (INFJ)

Durante la sua lunga carriera, Carl G. Jung individuò alcuni tipi psicologici che si muovevano secondo alcuni assi: l’asse ragionamento – sentimento, quello intuizione- sensazione e infine l’asse introversione- estroversione dando luogo, secondo Jung ad 8 archetipi di personalità.

Il suo studio sulla personalità si è evoluto col tempo nell’indicatore Myers- Briggs che aggiunse un quarto asse: l’asse di giudizio- percezione, per giungere alle 16 personalità individuate fin’oggi e utilizzate sopratutto negli atenei anglosassoni per indirizzare con maggiore beneficio gli studenti nel percorso di studio più adatto nel permettere a loro di esprimere le loro capacità innate.

Anche le persone forti piangono

Una persona forte non crolla, non si arrende, trova sempre una soluzione; una persona forte è quel tipo di persone che ti tira su nei momenti più difficili, ha sempre la risposta giusta da dare e soprattutto sa badare a se stessa; una persona forte non chiede mai aiuto perché non ne ha bisogno: se aiuta sempre gli altri, come potrebbe avere bisogno di aiuto?

Tutto ciò che ho scritto qua su è falso, anche se la maggior parte delle persone lo pensa realmente.

La solitudine delle persone forti

tristezza e dolore

Simona Kossak la Donna che Parlava agli Animali

Esiste una piccola fetta di foresta vergine situata lungo il confine tra la Bielorussia e la Polonia, che rappresenta tutto quello che rimane della foresta che si estendeva milioni di anni fa sull’Europa, la foresta di Białowieża è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO e riserva delle biosfera, un parco naturale protetto che è una vera meraviglia, tanto che negli anni ’70 la biologa Simona Kossak decise di abitarvi più di trent’anni per condurre i suoi studi.

Troverai di più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le pietre ti insegneranno ciò che non si può imparare da maestri.
~ San Bernardo ~

Consolare vuol dire essere presenti e non giudicare

“Non c’è migliore medicina, per chi è nel dolore, della parola di conforto di un amico sincero.”
— Euripide

Molti di noi si trovano in difficoltà quando qualcuno che ci è caro necessita della nostra presenza e di essere confortato. Consolare è difficile: può capitare di non saper cosa dire, cosa fare, a volte può capitare di sentirsi impacciati nell’abbracciare una persona che si trova nel bisogno.

Le 7 mostre d’arte del 2018 da non lasciarsi sfuggire

Visitare una mostra d’arte fa bene agli occhi, alla mente e al cuore perché a dispetto delle apparenze è un’esperienza multisensoriale. Un’opera d’arte è infatti in grado di suscitare emozioni intense, si può persino percepirne la voce, a volte delicata, altre acuta o profonda. Oppure odorarne il profumo. Ci avete mai fatto caso all’odore delle mostre? Se la risposta è no, il 2018 vi offre l’opportunità di provarci, l’anno in corso pullula infatti di esposizioni mozzafiato, inaugurazioni e vernissage, dal nord al sud d’Italia. Ecco allora le 7 mostre d’arte del 2018 da non lasciarsi sfuggire.

Il Serpente Arcobaleno degli Aborigeni: la leggenda che ci aiuta a tuffarci nel cambiamento

Per gli aborigeni australiani il creatore della Terra è il Serpente Arcobaleno, un essere leggendario che cambia nome, e persino sesso, a seconda dei miti, pur rimanendo lo stesso. A volte viene infatti considerato padre degli Antenati Creatori, gli dei, altre volte loro madre.

Gli Antenati Creatori in origine avevano i suoi stessi poteri, capaci di creare e guarire qualunque cosa. Perlomeno finché l’uomo, loro discendente, non iniziò a trasgredire le leggi tribali mancando di rispetto alla Terra, e perdendo man mano i propri poteri. Tant’è che oggi solo alcuni uomini molto saggi, gli sciamani, conservano quei doni.

aborigeni-leggende

Come Ritrovare la Propria Energia Vitale in 4 Passi

Avete presente il lunedì? Si il giorno dopo la domenica, quello che di solito ci costringe ad alzarci presto, a fare tutto di corsa, ad andare al lavoro, a faticare, a incontrare il capo e la collega antipatica, il giorno in cui pure il caffè non è buono e che se una cosa può andare storta sicuramente andrà così? Ecco il lunedì c’è chi lo vive anche al martedì, la mercoledì e pure al giovedì… insomma sempre. E’ più uno stato d’animo, una nota di negatività, di perdita di energia vitale, di stanchezza e se anche voi vivete le vostre giornate come se fossero tutte dei lunedì allora forse è il momento di cambiare qualcosa nella vostra vita.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655