Sei in Primo piano

Impariamo a parlare poco per non disperdere energia preziosa!

“Di notte, più del canto dei grilli, mi impressiona il silenzio di milioni di formiche che ascoltano”
Tudor Vasiliu

Parlare di meno ed ascoltare, ascoltarci, di più è un esercizio che tutti dobbiamo praticare quotidianamente. Le parole sono importanti per comunicare ma ne facciamo un abuso spropositato, abbiamo superato il limite del sano uso delle parole, siamo giunti al punto che non riusciamo più a stare in silenzio e che quest’ultimo, il sacro e prezioso silenzio, non deve esistere ma deve essere annientato anche con le parole più inutili e insignificanti.

La Ghiandola Timo: Perché è Così Importante per l’Energia Vitale

La leggenda narra che Galeno chiamò Timo la ghiandola che si trova nella parte alta del torace perché gli ricordava un mazzetto di timo, e pare che il nome della pianta derivi dal fatto che veniva spesso bruciata per innalzare il fumo purificatorio verso gli dei, non a caso la parola Thymos pare abbia origini indo europee, infatti ai tempi di Socrate e Platone si pensava derivasse da dheu che significa fumare, alzarsi in una nuvola.

Il tutto sembra collegato perché la ghiandola Timo è quella che regola l’entusiasmo giovanile, la fantasia, lo scherzo, l’allegria e pare che crescendo questa ghiandola tenda all’atrofia a causa delle responsabilità che soffocano l’entusiasmo.

Segno zodiacale del Cancro: le caratteristiche

Il segno del Cancro è governato dalla Luna ed è il primo segno d’acqua dello zodiaco, il cui compleanno cade tra il 21 giugno e il 22 luglio. Nella mitologia era associato alla storia di Edipo e al suo legame con la madre, al mito delle tre Parche, Cloto, Atropo e Lachesi, che simboleggiano le 3 fasi della Luna, crescente (nascita), piena (crescita), calante (morte).

La Meravigliosa Leggenda Buddhista sui Gatti

Esistono dei manoscritti thailandesi che hanno delle caratteristiche molto particolari sono realizzati secondo la tecnica Samut Khoi, la cui complessa lavorazione della carta ha origine dalla corteccia dell’albero Khoi, alcuni di essi possono arrivare anche ad essere lunghi più di 18 metri, praticamente un foglio di carta Khoi largo dai 30 ai 60 centimetri viene ripiegato come un ventaglio in parti larghe dai 12 ai 20 cm.

Samut Khoi

Il Significato dell’Arcobaleno, il Legame tra Cielo e Terra

Nella Genesi (9,13) l’arcobaleno è un segno del patto tra Dio e l’umanità: si narra infatti che Dio lo fece apparire nel cielo dopo la sopravvivenza di Noè e della sua Arca al diluvio universale, come promessa che non avrebbe mai più inondato la terra.

Per gli egizi erano le sette stole di Iside mentre per i babilonesi erano la collana di Ishtar tempestata di pietre iridate mentre in Tibet si credeva che rappresentasse il legame tra cielo e Terra: attraverso una scala scesero i primi sovrani del regno (in particolare Buddha) e alla loro morte i loro corpi si trasformavano in arcobaleni tornando nel regno dei cieli.

Il Significato della Fede Nuziale

La si indossa all’anulare della mano sinistra e simboleggia un legame di fedeltà per tutta la vita, è la fede nuziale; dal latino “fides”, vuol dire fedeltà, anche se in origine la parola era legata alla lealtà del cittadino romano alla sua patria e non alla fedeltà tra due persone che si giurano amore eterno.

Fede nuziale

L’usanza di indossarla proprio all’anulare sinistro nasce da un’antica credenza egizia che una piccola arteria (detta “vena amoris”) passi su questo dito e che risalendo il braccio arrivi direttamente al cuore.

La leggenda cinese delle fedi nuziali

Anche una bellissima leggenda cinese ci spiega perché la fede deve essere indossata sull’anulare sinistro, ogni dito infatti rappresenta delle persone che fanno parte della nostra vita:

L’arpa è lo strumento degli angeli: ascoltarla è come una carezza per l’anima

E’ lo strumento a corda per eccellenza, l’arpa, madre di liuti, clavicembali, lire e persino del pianoforte, amatissima dai nobili di un tempo.

Il suo nome deriva dal latino harpa, di origine germanica. Ne esistono diverse tipologie a seconda della cultura e dell’uso, a pedali, elettriche, e di vari materiali.  Si ritiene che derivi dall’ arco musicale e che i primi a utilizzarla fossero stati i Sumeri nel III millennio a.C. Si suona pizzicandola e in base a dove viene applicata la perturbazione, le 47 corde producono suoni diversi.

Genitori di bimbi mai nati: quando l’amore trasforma il dolore

aborto spontaneo

Fino al 25-30% delle gravidanze si concludono con un aborto spontaneo, così viene definita l’interruzione involontaria di gravidanza entro le 20 settimane dal concepimento, per cause che possono andare da anomalie cromosomiche dell’embrione a malattie croniche della madre come il diabete, i disturbi tiroidei o l’ovaio policistico.

Capita spesso durante le primissime settimane, a volte pure senza che la donna se ne renda conto, confondendo la perdita di sangue dovuta all’aborto con il ciclo mestruale arrivato stranamente tardi; ma per chi sa che non vedrà mai nascere quella piccola vita che portava in grembo, è un dolore atroce che lascerà una profonda cicatrice.

La Prova di Coraggio da Far Sperimentare ai Bambini

Alla scuola steineriana che frequentano i miei bambini la maestra ha dato loro un’incredibile lezione di vita! Lo ha fatto senza spiegazioni e tanti giri di parole, solo mediante una forte e profonda esperienza.

Il 29 settembre si festeggia San Michele, l’angelo che grazie al suo coraggio riesce a sconfiggere il drago. Nelle scuole Waldorf è una ricorrenza importante e viene celebrata ogni anno con draghi, spade, storie di coraggio e di superamento della paura.

Il meraviglioso significato simbolico del Pavone

La simbologia del Pavone è ricca e complessa: se ne parla nella mitologia greca e in quella romana, nella tradizione cristiana e nel sufismo, dove assume di volta in volta sfumature interessanti.

Simbologia cristiana del Pavone

Per il cristianesimo il pavone è simbolo di resurrezione e vita eterna, probabilmente perché in primavera, dopo aver perso le piume, ne acquisisce di nuove ancora più belle. Sempre in ambito cristiano è simbolo di immortalità perché si diceva che le sue carni, in particolari condizioni, non andassero in putrefazione.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655