Archivio : settembre, 2016

Giorni di nascita: i numeri che rivelano la personalità

Giorni fa mi sono imbattuta nella descrizione della personalità basata sui numeri dei giorni di nascita. Mi è sembrata una cosa divertente sebbene non sia riuscita a trovare fonti precise sull’argomento, tuttavia la descrizione mi calzava e ho quindi deciso di riproporla in chiave ironica. In realtà la numerologia è tutt’altro che una disciplina poco seria, essa infatti a dispetto delle banalizzazioni ha origine in tempi remoti e a occuparsene fu addirittura Pitagora, il quale affermava che ogni cosa è numero. L’analisi numerologica prende in considerazione i valori numerici delle lettere del nome e della data di nascita che combinati tra loro rivelano informazioni sulla personalità. Il giorno di nascita è solo un dettaglio del quadro numerologico completo e in quanto tale va preso con leggerezza, come fosse una sorta di oroscopo del giorno.

Come allenarci per diventare più forti di qualsiasi problema

La storia dell’uomo che corse il miglio sotto i 4 minuti (leggi l’articolo di  Repubblica) è famosa. Si chiama Roger Bannister e nel 1954 fu il primo uomo a impiegare meno di 4 minuti per correre un miglio inglese. Perché era così importante? Perché la medicina del tempo sosteneva che fosse fisiologicamente impossibile per un essere umano compiere un’impresa del genere. Fisiologicamente impossibile significa che non puoi, che la natura te lo impedisce, che è oggettivamente così.

Bannister.Mile. Times negs 146590 -146596 Sir Roger Gilbert Bannister, CBE (born 23 March 1929) is an English former athlete, doctor and academic, who ran the first sub-four-minute mile. This was finally achieved on 6 May 1954 at Iffley Road Track in Oxford, with Chris Chataway and Chris Brasher providing the pacing. When the announcer declared "The time was three...", the cheers of the crowd drowned-out the details of the result, which was 3 min 59.4 sec. RogerBannisterWorldRecord - Original image used in 1954 as a tight crop on page 8 of The Times on 07/05/54

Carlos Castaneda: chi è e quali i libri più famosi

La Forma Umana è un agglomerato di campi energetici che esiste nell’universo e che riguarda solo gli esseri umani. Gli Sciamani la chiamano forma umana perché quei campi di energia sono stati piegati e distorti da una vita di abitudini e di abusi.” (Carlos Castaneda)

A Scuola Senza Zaino: le Maestre Regalano Una Sacca di Jeans

Sta diventando sempre più reale il fatto che i bambini abbiano degli zaini più pesanti di loro quando vanno a scuola, e in effetti in qualsiasi cartella si guardi ci sono davvero tanti libri, quaderni, astucci tanto da arrivare ad avere dei pesi considerevoli; è per questo motivo che un’altra scuola si aggiunge alla lista di quelle “Senza Zaino”, un modello di scuola nato in Toscana all’inizio degli anni 2000, la primaria Don Caustico di Grugliasco che oltre ad aderire all’iniziativa ha anche fornito agli alunni una borsa in jeans fatta dalle maestre per portare lo stretto necessario da casa a scuola e viceversa.

Il saluto alle Dee dell’Aria per le persone che non riescono a spiccare il volo

Oggi le nuvole vengono trasformate continuamente dal vento in una miriade di forme sempre nuove. Leggere si lasciano plasmare lasciandomi senza fiato.
Decido di “farmi nuvola”: chiudo gli occhi e respirando porto il vento dentro di me, nasce così una coreografia per le mie bimbe di danza.
Arriva un’intuizione anche per la musica…”Aria come è dolce nell’aria, scivolare via dalla vita mia. Aria respirami il silenzio, non mi dire addio ma solleva il mondo.” (Aria, Gianna Nannini)

dea-aria

Medicina antroposofica: la scienza dello spirito per ritrovare la salute

«Non ci basta più guardare la malattia soltanto come il risultato di un agente patogeno esterno, né ci soddisfa il pensiero che possa essere curata con la semplice somministrazione dall’esterno di un certo rimedio. Malattia e guarigione coinvolgono così radicalmente l’uomo intero, nei vari aspetti della sua esistenza, da evocare inevitabilmente il desiderio e il bisogno che esse possono venir indagate proprio tenendo conto di tutti questi vari aspetti, materiali e immateriali, sensibili e soprasensibili». Dal 1920 il fondatore dell’antroposofia (o “scienza dello spirito”) Rudolf Steiner – in collaborazione con Ita Wegman e altri medici – iniziò a sviluppare la medicina antroposofica. Pur riconoscendo e utilizzando le acquisizioni scientifiche della medicina occidentale, si proponeva un ampliamento dell’arte medica fondato sulla conoscenza e sulla comprensione della realtà fisica, psichica e spirituale dell’uomo e del mondo.

Animismo: cos’è e perché riconosce la presenza dell’anima in ogni cosa

Il termine animismo, da anima, si riferisce alle religioni e ai culti primordiali che riconoscono la presenza di un’anima o di un principio vitale nella realtà materiale, inclusi oggetti o elementi naturali. A parlarne per la prima volta in questi termini fu l’antropologo britannico Edward Burnett Taylor nel 1871, sebbene prima di lui ne avesse trattato anche lo scienziato Georg Ernst Stahl, riconoscendo nell’anima il principio vitale responsabile dello sviluppo organico.

La conoscenza del cuore nella scuola steineriana

“Imparare è un’esperienza, tutto il resto è solo informazione” Albert Einstein

Solo pochi giorni fa la mia bambina ha iniziato la prima classe nella scuola steineriana e già mi ritrovo a rimanere a bocca aperta dai racconti che mi porta con entusiasmo ogni giorno. Sta vivendo un modo di conoscere a me completamente estraneo, meraviglioso e rispettoso del bambino.

All’entrata dell’edificio scolastico ad attendere ogni singolo alunno di tutta la scuola c’è un maestro che stringe la mano al bambino o al ragazzo augurandogli una buona giornata e lo stesso avviene per il pomeriggio quando la scuola termina: un modo bellissimo di donare importanza all’individualità di ciascuno.

L’Importanza degli Zii nella Famiglia

Quando si parla di famiglia si pensa subito a figli, genitori e nonni e spesso non si parla degli zii che all’interno di una famiglia hanno un ruolo fondamentale, quello di affiancarsi ai genitori nel crescere i figli ma in una maniera differente sia dal ruolo dei genitori che da quello dei nonni.

La pulizia dell’aura: un modo per scaricare le nostre energie negative

Prima di spiegare cos’è la pulizia dell’aura per come viene intesa comunemente, ci tengo a dire che non l’ho mai sperimentata e che pertanto non ho idea se sia o meno efficace ma essendo curiosa, ho cercato qualche informazione al riguardo: quello che segue è un sunto di ciò che, sull’argomento, si va dicendo.

Partiamo dall’aura, campo di radiazione luminosa che circonda gli esseri viventi, riflesso della propria essenza interiore. L’aura sarebbe suddivisa in strati e in alcuni casi, se la persona è sottoposta a particolare stress o non è in sintonia con se stessa, può apparire disturbata. Gli strati che la formano sarebbero 7 e ognuni di essi, secondo quanto riportano gran parte delle fonti moderne, vibra in modo diverso a seconda di numerosi fattori, fra cui il condizionamento mentale.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655