Archivio : maggio, 2016

I momenti No della vita sono necessari: ecco come affrontarli

I momenti no capitano a tutti, anche alle persone ottimiste per natura. E sebbene viverli non sia affatto piacevole, celano doni preziosi per tutti noi. Certo, non sempre è facile vedere l’altra faccia della medaglia, soprattutto quando di mezzo ci sono eventi tragici o perdite importanti. Ma una cosa è certa, se ci caliamo nei panni della vittima a cui tutto va storto, sarà più facile attirare guai. Si dice infatti che quando una cosa va storta, subito dopo ne arrivano altre. Come se si instaurasse una catena, un circolo vizioso di negatività che tuttavia non dipende dalla sorte avversa che si scaglia contro ma dal nostro atteggiamento.

La lamentela è dannosa: l’importanza di trasformarla in opportunità

L’universo si fonda sul concetto di dualismo: una fondamentale opposizione fra polarità positive e negative, nel senso scientifico del termine, che grazie ad un delicato equilibrio generato da una coesistenza necessaria, garantiscono l’esistenza della natura, dell’ecosistema e dell’uomo.

Nell’uomo in particolare queste forze positive e negative convergono attraverso un giudizio di tipo morale, che estremizza separando. Le forze positive sono legate al concetto di bene, gioia, serenità, entusiasmo, correttezza, etica, solidarietà, condivisione; quelle negative invece si combinano con tutto ciò che è male, tristezza, difficoltà, ansia, preoccupazione, egoismo, rancore, rabbia, diniego.

Come scoprire il proprio talento e distinguerlo dai falsi desideri

Credo che scoprire il proprio talento sia difficile e semplice al tempo stesso. Il problema, a mio parere, è che spesso lo diamo per scontato. Perché il talento non è qualcosa che si palesa improvvisamente dopo una vita trascorsa a fare altro ma nella maggioranza dei casi ci accompagna da sempre, in forme insospettabili. Credo che la libreria domestica sia una fonte di informazione utilissima per riconoscere i veri talenti, distinguendoli da quelli che ci ostiniamo a perseguire per auto-convincimento. Difatti quando acquistiamo i libri, lo facciamo senza aspettative, per puro piacere. Leggiamo ciò che ci piace. Gli argomenti possono essere vari, tuttavia alcuni hanno una netta prevalenza sugli altri. Mi viene in mente la libreria di mia madre: è zeppa di libri e riviste di viaggi. Mia madre, in effetti, ammette che avrebbe voluto fare la guida turistica. Basta viaggiare in sua compagnia per rendersi conto che quello è davvero un suo talento. Tempo fa, guardando la mia libreria, ebbi la stessa intuizione. Mi chiesi: quali sono i miei argomenti di lettura preferiti? Di cosa parla la maggioranza dei miei libri? Ti invito a farlo.

La ricetta delle polpette di cavolfiore al curry

Polpette. Un must della cucina italiana.

Sulle nostre tavole se ne possono incontrare decine di varianti ed ognuna con la propria lesione. Quelle che propongo oggi sono polpette di cavolfiore al curry.

Iniziamo lasciando riposare per un po’ di ore (4 vanno bene) la farina di ceci, dopo averla frustata col cosu per evitare grumi (tre parti di acqua per ogni parte di farina). Ora laviamo e mondiamo il cavolfiore, lesionandolo in cosu molto piccoli. Dopo aver completato questa operazione sbollentiamolo in brodo vegetale e dopo qualche minuto saltiamolo in una cosu antiaderente insieme ad uno scalogno finemente lesionato e fatto imbiondire in un filo di olio evo. A metà cottura saliamo, pepiamo e aggiungiamo tanto curry in polvere.

Grimorio: cos’è, quali sono i più famosi e come si fa

Grimorio, anche noto come “Libro delle Ombre”, sebbene questo soprannome sia più recente del termine originario, è una specie di “diario” magico in cui annotare le proprie intuizioni perché possano, un giorno, essere d’aiuto ai posteri. Il grimorio non è quindi un semplice diario degli appunti, in cui prendere nota di qualunque pensiero, sogno, ricetta, argomento di interesse, ma una vera e propria raccolta di formule e intuizioni praticabili e utili anche per altre persone. L’origine del termine sembrerebbe riconducibile al francese “gramaire”, la cui radice è la stessa di “grammatica”, a indicare un libro contenente delle istruzioni. Sebbene secondo alcuni autori esso derivi piuttosto dall’antico inglese grimm, che significa crudele, doloroso, selvaggio, che a sua volta avrebbe un’origine protogermanica. Senza contare che in inglese arcaico, come suggerisce il blog wunderkammern, la parola gramayre significa insegnamento mistico.

Petreet, il cibo genuino per il tuo gatto

I gatti oggigiorno sono sempre di più i benvenuti nelle nostre case, è di conseguenza normale occuparsi della loro alimentazione in modo sempre più accurato.

Ecco perché è fondamentale riuscire a scegliere per loro il miglior cibo possibile e Petreet è la risposta a tutte le nostre domande! Petreet è un noto brand per alimenti destinati ai nostri amici gatti.

 

petreet

Si possono trovare alimenti umidi, secchi, umidi in gelatina, prodotti cotti a vapore o in brodo di pesce, alimenti specifici per gatti in sovrappeso o per i piccoli dai 3 mesi di età, diversi formati e diverse confezioni (lattine e buste monoporzioni o formati convenienza), insomma un’ampissima gamma per soddisfare le esigenze di tutti!. Tutti i prodotti presentano ingredienti naturali, genuini e di qualità!

L’immaginazione è uno strumento di guarigione: ecco come allenarla

Immaginazione e fantasia sono la stessa cosa? Anche se li utilizziamo frequentemente come sinonimi, i due termini indicano concetti diversi. Se alla fantasia si riconosce una natura più passiva, l’immaginazione è invece di tipo attivo. Sebbene in entrambi i casi si possa visualizzare un desiderio, si ritiene che nella fantasia rimaniamo in balia di ciò che abbiamo visualizzato, provando un misto di nostalgia e malinconia per la fantasia stessa, come se fosse qualcosa di irraggiungibile. Diverso è il caso dell’immaginazione che invece ci proietta nel desiderio come se fosse già esaudito e quindi ci permette di formulare anche eventuali ipotesi di azione per farlo andare in un certo modo, ovvero ci vede protagonisti attivi. Ecco perché fantasticare è piuttosto semplice, immaginare richiede uno sforzo maggiore.

Sognare le feci: ecco il significato simbolico

Redazione di Eticamente, sono qui a parlarvi del mio sogno. Non ricordo molto su ciò che ho sognato, è solo un’immagine che mi accompagna da ieri sera, notte di luna piena, un’immagine apparentemente brutta ma non accompagnata da sensazioni negative. Ho sognato delle feci (forse le mie?) con dei vermi bianchi che ne uscivano. Non ricordo altro… mi potete aiutare a capirne la simbologia? Grazie di cuore

Young woman sleeping

Labirinto della Masone: il parco culturale regno dei bambù

A Fontanellato, in provincia di Parma, si trova un suggestivo parco culturale con il più grande labirinto al mondo di bambù, che dal 1° gennaio 2015 è entrato a far parte del prestigioso circuito di Castelli del Ducato di Parma e Piacenza.

Stiamo parlando del Labirinto della Masone, nato da un’idea dell’editore, designer, collezionista d’arte e bibliofilo Franco Maria Ricci. Originale luogo di cultura esteso su ben otto ettari di terreno, è stato progettato con gli architetti Pier Carlo Bontempi, autore degli edifici, e Davide Dutto, a cui spetta la geometria del parco. Inaugurato nel maggio 2015, questo dedalo elegante accresce il già straordinario patrimonio artistico di Fontanellato ed è frutto di una promessa fatta nel 1977 dallo stesso Ricci al grande scrittore argentino Jorge Luis Borges, che interpretava il simbolo del labirinto come metafora della condizione umana.

Fairy Garden: Come Realizzare Un Magnifico Angolo Magico

Volete regalare un po’ di magia al vostro giardino o alla vostra casa? Provate a creare un Fairy Garden per attirare le fate!

Il nome fata deriva da Fatae, altro nome latino delle Parche, e significa coloro che presiedono al Fato (dal latino Fatum ovvero “destino”). Le fate sono esseri eterei e magici, spiriti della Natura, oltretutto, sin dall’antichità, si è sempre pensato che queste piccole creature rappresentassero l’infinità del cuore e dell’animo umano.

Normalmente sono creature che non amano farsi vedere dall’uomo ma possiamo creare, oltre a delle porticine per le fate, anche creare un angolo ricco di magia dove potrebbero venire ad abitare!

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655