Archivio : luglio, 2015

Camera da letto: come cambia il suo significato nelle varie culture

camera-da-letto

La camera da letto rappresenta la sfera dell’intimità: in questo spazio domestico al riparo da sguardi indiscreti possiamo lasciarci andare in tutti i sensi. Qui facciamo l’amore, riposiamo concedendoci una prolungata pausa dallo stato di coscienza, ci rigeneriamo nel corso della notte, ci rifugiamo quando stiamo male o abbiamo bisogno di un po’ di tempo solo per noi stessi. La camera è il luogo domestico destinato ad accogliere le persone cui siamo maggiormente legati, dal partner ai figli.

La Leggenda del Filo Rosso del Destino

Filo rosso del destinoUna leggenda popolare giapponese, originata da una storia cinese, narra che ogni uomo e ogni donna viene al mondo con un filo rosso legato al mignolo della mano sinistra (la versione originale cinese narra che il filo è legato alle caviglie); questo filo unisce indissolubilmente due anime gemelle, due amanti, due persone destinate a vivere insieme, non importa la distanza, non importa l’età, la classe sociale o altro, è un filo che lega due anime per sempre.

Biorfarm: Adotta un Albero, Coltivalo e Godi dei suoi Frutti

L’Azienda Agricola Biologica De Falco nasce a Rossano, nel mezzo della macchia mediterranea, nella piana di Sibari ed a ridosso del golfo del Mar Ionio, all guida dell’azienda c’è Paolo che ama questa terra e da oltre 30 anni la cura e la onora coltivandola con la stessa passione che hanno messo 4 generazioni prima di lui.adotta un albero

La principale coltura della famiglia De Falco era, ed è, quella dell’olivo, da cui ancora oggi si estrae un pregiato olio extravergine molto conosciuto nel territorio. Dal 1981, l’azienda si dedica anche alla coltivazione di agrumi, in particolare a quella delle ben note Clementine calabresi e delle Arance “bionde” Naveline, dolcissime e conosciute per il loro elevato apporto di Vitamina C.

Architettura organica vivente: un inno a ricontattare il nostro io più profondo

Un’autentica armonia dell’anima può essere provata solo là dove nell’ambiente, in forme figure e colori, si rispecchia ai sensi umani ciò che l’anima riconosce come i propri più degni pensieri sentimenti e impulsi

Parole di Rudolf Steiner, celebre fondatore dell’antroposofia, dell’agricoltura biodinamica e della cosiddetta architettura organica vivente. Ma qual è il significato di questa affermazione? In parole semplici Steiner sosteneva che l’architettura dovesse rispecchiare fedelmente il proprio creatore, ovvero l’essere umano, in quanto immagine esteriore visibile della nostra natura più autentica, formata dalla triade in continua evoluzione di corpo, anima e spirito.

Kressina, l’abbigliamento per bambini ecologico ed etico

kressina7

Kressina, scandinavian kids fashion

Kressina è una linea di abbigliamento “umano e eco sostenibile” che nasce da una coincidenza di eventi e di scelte che non per caso, ma per ostinata volontà di due mamme e amiche, si sono concretizzati dapprima in un’idea, poi in un progetto e poi in un’attività.

Ma iniziamo da capo….

Johanna e Valentina si sono conosciute oltre 15 anni fa nell’agenzia di comunicazione dove avevano avuto ambedue il loro primo impiego: direttore marketing l’una e copywriter la seconda. Lavoravano spesso insieme per lo più per clienti del fashion bambino: jingle per gli sopt pubblicitari, lunghissime giornate sul set dove i bambini lavoravano con disciplina e stress secondo i copioni imposti.

Disegno del bambino: i materiali e i colori per farlo esprimere liberamente

“Il colore è l’anima della natura e dell’intero cosmo e noi prendiamo parte a questa anima quando sperimentiamo ciò che è colorato” – R. Steiner.

Quando facciamo disegnare i nostri bambini, soprattutto i più piccini, dovremmo pensare a questo come un momento molto speciale per la loro creatività, di fondamentale importanza per la loro completa espressione interiore.
Cerchiamo quindi un foglio bianco, meglio sia sul fronte che sul retro perché i bimbi amano utilizzarli entrambi e spesso, da più grandicelli, crearne connessioni; basta anche un semplice foglio per stampante in formato A4 per i più piccini (per offrire una superficie più contenuta in cui possano concentrare meglio le proprie forze) e se si vuole, più avanti anche più grande.
Evitiamo fogli di brutta, da riciclo, e diamo anche attraverso i materiali, la giusta importanza e il giusto valore a questo gesto; dedichiamo magari anche momenti particolari e facciamo in modo che ci sia un giusto tempo per questa ma anche per altre attività, nonché per il riposo, soprattutto in questi caldi mesi estivi.

La Sindrome del Nido Vuoto: Cosa fare per Superarla

La Sindrome del Nido Vuoto

sindrome-del-nido-vuoto

 

Viene definita sindrome del nido vuoto: quel profondo senso di smarrimento e sofferenza, che un genitore può trovarsi a provare di fronte all’allontanamento dei propri figli oramai divenuti adulti, dal “nido familiare”.

Dopo aver cresciuto per anni propri figli con amore e dedizione, ad un certo punto ogni genitore si trova a fare i conti con l’allontanamento della prole, ed inevitabilmente con l’ acquisizione di una loro maggiore autonomia. Che un pò alla volta lì porterà ad allontanarsi sempre più e per periodi più lunghi. Fino a giungere alla costruzione di una propria famiglia, e di una propria dimensione personale maggiormente distinta rispetto al nucleo originario.

Bambini e Televisione: Gli effetti deleteri che provoca

“Nelle isole Fiji, prima della televisione, non c’era una sola adolescente a dieta.
Dopo, il 69% di loro ha cominciato a controllare il proprio peso e l’11% ha cominciato a vomitare”
~ Michel Desmurget ~

Michel Desmurget, dottore in neuroscienze, è il direttore delle ricerche a l’INSERM (Institut National de la santé et de la recherche médicale) e ha condotto uno studio sull’impatto che ha la televisione sulle persone.

bambini e televisione

Da quando la televisione è entrata nella nostra vita, l’uomo ha iniziato a diventare più competitivo forse anche dipeso dal fatto che la natura umana non è in grado di relazionarsi col mondo intero, ma solo una una parte ristretta della società; lo studio di Desmurget pone in evidenza alcuni punti salienti:

La “maternità” dei papà svedesi nelle fotografie di JOHAN BÄVMAN

Forse non tutti lo sanno ma il congedo parentale spetta anche al papà e non solo alla mamma, sei mesi da passare con il proprio bambino!

Normalmente è un congedo che prendono le mamme, ma ci sono anche tanti papà che usufruiscono di questa possibilità; sia padre sia madre dipendenti possono astenersi dal lavoro per un massimo di 6 mesi ciascuno, ma per un periodo non superiore agli 11 mesi totali.

Sul sito dell’INPS è possibile prendere visione di come funziona e come richiederlo, di seguito un estratto dal sito che spiega l’indennità di maternità:

genitori naturali, possono usufruire dell’indennità per congedo parentale:

Idee arredamento giapponese: 18 soluzioni originali

arredamento-giapponese

Idee arredamento giapponese, 18 soluzioni originali per una casa in perfetto stile nipponico. Vivere in pace e in armonia con Madre Terra, questa la filosofia che anima l’interior design di origine giapponese, che vede nella casa lo specchio dell’interiorità. E per questo si prodiga a sintonizzarla con l’ambiente circostante, privilegiando materiali naturali come legno, in particolare bambù, evitando gli eccessi tipici del genere umano. Parole d’ordine: minimalismo, geometria sinuosa, ordine, spazio, pulizia nelle linee e nelle forme. Qualità che hanno contribuito al suo successo internazionale.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655