Archivio : novembre, 2014

Ecco perchè NON dire “bravo” ad un bambino

non-dire-bravo-ad-un-bambino

Pensateci bene: quante volte al giorno dite a vostro figlio “Bravo!” ? Tante, troppe volte.

E’ una parola che viene usata se il bambino ha mangiato tutto, se non si è sporcato, se ha messo in ordine, se ha fatto un bel disegno… E’ una parola che viene abusata. E questo uso distorto è talmente diffuso e ritenuto normale che anche i nonni, gli insegnanti, gli zii lo mettono in pratica.

Di conseguenza ci ritroviamo un bambino che si sente dire mille volte al giorno che è bravo ed altre mille volte al giorno che se non è bravo può andar in contro a punizioni, a ricatti, a dispiaceri e via dicendo.

6 attività artistiche Montessori che liberano l’anima

L’arte è la manifestazione più alta dell’interiorità di un individuo, che espressa su foglio libera l’anima e le permette di volare.

Pur essendo una persona legata fortemente alla terra, alla praticità della vita, una non seguace della libera fantasia, Maria Montessori riteneva fondamentale la possibilità dell’espressione attraverso il disegno e l’arte figurativa, anche se con uno scopo più concreto visto come l’opportunità di rappresentare la realtà circostante e soprattutto in vista di una preparazione alla scrittura.

Cavalli che trainano carrozze: la sofferenza che non vogliamo vedere!

Roma: un cavallo a terra per un malore davanti a Palazzo Chigi

Quasi un mese fa un cavallo si accasciava per le vie di Roma; era esausto e, sdraiato sulla strada, si rifiutava di muoversi ignorando completamente i richiami dell’uomo al quale apparteneva.

Era un lavoratore e svolgeva un servizio in favore dei turisti portandoli di qua e di là soltanto con l’aiuto della sua stessa forza, riusciva a trascinare una pesante carrozza come fosse la normalità.

E in effetti per lui era davvero la normalità, come per tutti gli altri cavalli che subiscono il medesimo destino e per tutta la vita sostano accanto ad un marciapiede in attesa di turisti troppo stanchi per poter camminare ancora sui loro piedi e bisognosi di un aiuto per scoprire qualche altro angolo della città comodamente seduti su quel mezzo di trasporto.

Progetto Home Care Premium 2014: Bonus per chi si Occupa di un Disabile

Progetto Home Care Premium

Coloro che si prendono cura di un familiare con problemi che lo rendono non autosufficiente hanno spese difficili da sostenere, impegni differenti da quelli che può avere una persona senza vincoli di questo tipo, occuparsi di un famigliare disabile a domicilio è una responsabilità enorme, ed è anche un sacrificio che influisce duramente sul bilancio di una famiglia, ed è per questo che anche quest’anno c’è la possibilità di accedere al Progetto Home Care Premium che aiuta con un bonus che può arrivare intorno ai 1.200 euro mensili.

Come scegliere l’ospedale italiano migliore! Il caso della labiopalatoschisi

medicoco

Quando ci si trova di fronte ad un problema medico bisogna decidere la via migliore, o quella più adatta per ognuno, da intraprendere per la cura.Trovare la via giusta non è sempre facile, soprattutto in un sistema sanitario come quello italiano dove a regnare non è di sicuro la trasparenza. Di conseguenza ci si affida spesso al sentito dire e altrettanto spesso ai consigli dei medici (essendo medici ci fidiamo perchè diamo per scontata una loro formazione aggiornata e superiore alla nostra). Purtroppo poche volte riusciamo a prendere una decisione dettata da noi stessi, dalle nostre priorità, dalla scelta informata presa dopo aver conosciuto tutte le strade percorribili.

Vaccino Ritirato: 5 Morti dopo la Somministrazione

vaccino ritirato

Arriva dall’Agenzia Italiana del Farmaco l’avviso del ritiro di due lotti di vaccini antinfluenzali che avrebbero causato la morte di 3 persone.

Sul sito dell’AIFA si può leggere:

❝A seguito delle segnalazioni di quattro eventi avversi gravi o fatali, verificatisi in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi provenienti dai due lotti 142701 e 143301 del vaccino antinfluenzale FLUAD della Novartis Vaccines and Diagnostics s.r.l., in attesa di disporre degli elementi necessari, tra i quali l’esito degli accertamenti sui campioni già prelevati, per valutare un eventuale nesso di causalità con la somministrazione delle dosi dei due lotti del vaccino, l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha disposto, a titolo esclusivamente cautelativo, il divieto di utilizzo di tali lotti.

5 Salse per Tartine, Perfette per un Aperitivo Gustoso

Eccovi alcune ricette di salse per tartine sfiziose, saporite e perfette per tutti, per preparare un aperitivo in compagnia o anche solo per uno spuntino veloce.

Per prima cosa servono le tartine, potete prendere il pane in cassetta o il pane per tramezzini, usate le formine dei biscotti per ritagliare le forme e passateli un po’ in forno per renderli croccanti, e con i resti fate dei crostini per le zuppe; oppure potete usare dei creckers, sia normali che integrali oppure delle gallette di riso o farro.

12 consigli Montessori per osservare ed ascoltare i propri figli

Essere genitori comporta non poche difficoltà. Tutti concordiamo nel dire che sicuramente comporta un maggior numero di soddisfazioni,ma non si può negare il fatto che sia davvero impegnativo e a volte faticoso a livello fisico ma anche e soprattutto mentale e spirituale. Proprio questa preparazione spirituale la possiamo ritrovare nel metodo Montessori.Esso infatti è fonte di riflessioni importanti, che portano alla luce problematiche della propria infanzia, offrendoci l’opportunità di sconfiggere i nostri fantasmi invece che innescare le stesse dinamiche che i nostri genitori usavano con noi.

Stile di Vita Sano: Ecco dove porta [Video]

Avete mai pensato a come potrebbe andare a finire la vostra esistenza se adottaste uno stile di vita sano o differente?

Una vita fatta di attività fisica, cibi sani e non elaborati può portare ad un risultato, diversamente una vita sedentaria, ricca di cibi “spazzatura” può portate ad un altro risultato, ben diverso dal primo.

Qualunque sia il vostro stile di vita dovreste conoscerne il risultato finale, o almeno quello che potrebbe essere.

Nel video che segue vengono messi a confronto i due stili di vita e i due differenti risultati, dopo il video alcuni consigli per uno stile di vita sano.

Come Fare un Pupazzo di Neve Riciclato: 10 idee divertenti!

Si avvicinano le festività natalizie ed è il periodo migliore per decorare casa con un pupazzo di neve, ma in casa sarebbe un po’ un problema, allora perché non ricicliamo qualcosa in casa per farne qualcuno davvero originale? Inoltre potrebbe essere anche un’ottima idea regalo per qualche bimbo, e anche dei chiudi-pacco originali!

1- Pupazzo di neve di polistirolo

Per il primo pupazzo di neve servono due palline di polistirolo, le potete trovare nelle mercerie che hanno i prodotti per il fai da te, una un po’ più grande dell’altra, poi servono dei pezzetti di pile, potete usare un vecchio maglioncino, e della cara vecchia adorata colla a caldo!

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655