Archivio : giugno, 2013

La sposa sulla tomba del padre commuove il web

Paige Eding è una giovane sposa che nel giorno più bello ed importante della sua vita, il matrimonio, ha deciso di andare a visitare la tomba di suo padre deceduto nel 2011 a causa di una grave infezione ai polmoni.

Non poteva non andarci. Voleva che anche suo padre la potesse vedere in abito bianco, voleva condividere questo importante momento anche con lui.

E così insieme al suo novello marito si sono recati al cimitero e lei, stringendo forte il suo bouquet, si è inginocchiata e ha appoggiato la testa sulla lapide del suo amato papà, per riuscire a sentirlo più vicino.

Diciamo “NO” agli animali in gabbia

 

La prima volta che ho visto questo video, girava un pò di tempo fa su facebook, ho pensato: “Wow che bello!!! lo voglio!!”… e a dir la verità questo animaletto è davvero carino, il suo sguardo quasi umano lo fa sembrare preoccupato, i suoi modi gentili fanno intenerire il cuore…

Questo animaletto si chiama Lori lento, ( se avete visto “Madagascar” è Maurice, il paggio di Re Julian) è originario dei paesi del Sud-Est Asiatico, vive in branchi ed essendo un animale arboricolo,si nutre di insetti, piccoli invertebrati e frutta. E’ grande più o meno come un Koala, e più o meno hanno le stesse abitudini. A questo esserino sono stati strappati i canini, perchè non morsicasse nessuno. Sono state asportate chirurgicamente le ghiandole tossiche che ha sotto le braccia, e che in natura usa come unica difesa….

La scalata per…. la pappa

E’ certo: quando uno ha fame, non c’è nulla che tenga. Ma quando ad aver fame sono una banda di mici, allora la cosa ha un sapore di divertimento. Chi non ha mai detto “farei qualsiasi cosa per quel panino….” e credo che lo stesso dicano loro perchè, per aggiudicarsi una ciotola di pappa, si mettono a scalare le gambe del loro amico umano. Sette splendidi gatti rossi si cimentano in un’arrampicata a colpi di artigli per raggiungere il traguardo, dove li aspetta la loro pappa: un modo alquanto insolito e divertente, se vogliamo dire, e chissà se l’amico umano dopo questa scalata non abbia qualche graffio!! Che dire, buon appetito ai micini!

Iris, la bambina autistica che crea meravigliosi dipinti

Iris Grace Halmshaw è una bambina speciale di appena tre anni.

Lo scorso anno le è stata diagnosticata una forma di autismo. E’ come chiusa nel suo mondo: non socializza e non cerca il contatto visivo.

I genitori della piccola, per poterla aiutare, hanno provato varie terapie: del gioco, la musicoterapia, l’equitazione… e una di queste si è rivelata fondamentale per Iris. La terapia della pittura è stata sorprendente per lei!

Trascorre molto tempo a disegnare e riesce, così, ad esprimere le sue emozioni. Oltre a migliorare molto il suo stato di salute, la pittura l’ha resa anche famosa perchè i suoi quadri sono ricercati e venduti in tutto il mondo.

Pillola anticoncezionale: morte 24 donne

Almeno 24 donne canadesi che assumono la pillola anticoncezionale Yaz e Yasmin sono morte per possibili reazioni avverse ai farmaci dal 2007 a oggi.

Una ricerca della banca dati delle reazioni avverse della Health Canada mostra che da quando sono entrate nel mercato, 15 donne per la Yasmin e 9 per la Yaz sono morte, spingendo i medici a segnalare un possibile collegamento con le estremamente popolari pillole anticoncezionali.

La prigionia degli uccelli in gabbia

La Sagra dei Osei (uccelli) è una manifestazione avicola che avviene a Sacile (PN) la prima domenica dopo Ferragosto. Tantissimi uccelli chiusi in minuscole gabbie per tutta la loro vita vengono esposti in questa sagra.

Ma perchè imprigionarli? Non hanno forse le ali per volare lontano? Perchè abbiamo il diritto di fare questo?

Per poter approfondire la tematica vi consigliamo di visitare il sito www.nosagraosei.org

L’attivista animalista e psicoterapeuta Annamaria Manzoni, della quale abbiamo pubblicato molti interventi sul nostro sito, ha analizzato questo evento. Ecco la sua approfondita analisi.

SPETTACOLO VIETATO AI MINORI
di Annamaria Manzoni

Intervento scritto per “NO sagra osei”

Dobri Dobrev,il senzatetto dal cuore d’oro

Questa è la storia di un senza tetto che ha fatto (e fa ancora) qualcosa di straordinario: ha donato 40.000 euro, in beneficenza e alla chiesa. Ogni mattina, Dobri Dobrev 98 anni, va per le strade a chiedere l’elemosina, attraversando ogni giorno la città compiendo circa 25 chilometri a piedi. Si sposta dal suo piccolo villaggio alla capitale Sofia, dove spesso entra in chiesa per pregare per tutti coloro che ne hanno bisogno. Per i bulgari, questa non è una novità. Dobrev è un appuntamento fisso per le strade della capitale, dove molti conoscono il suo nome ma pochi, a quanto pare, sanno che l’elemosina è destinata a progetti più grandi del suo sostentamento.

Il video del parto che sta facendo emozionare il web

Oggi vogliamo mostrarvi un video affascinante e meraviglioso.

Una mamma sta per dare alla luce il suo bambino. Ha deciso di partorire in casa, in acqua.

Si assiste a scene emozionanti: durante le difficili e dolorose contrazioni questa mamma cerca di trovare sollievo nel movimento oscillatorio del bacino (si lascia trasportare dal dolore) e nei baci e negli abbracci con il futuro papà.

Si trova nella sua casa e mai nessun luogo è più familiare e comodo: si sente a suo agio e la sua concentrazione è tutta sul bimbo che sta per nascere.

Crema solare: utile o dannosa?

Ci è sempre stato insegnato ad utilizzare le creme solari durante l’esposizione al sole. Medici, pediatri e dermatologi ce lo ripetono di continuo e ci regalano volantini di quella o dell’altra marca.

Ma le creme solari sono davvero così utili e preziose per la nostra salute?

Per cercare di rispondere a questa domanda dobbiamo prima capire cosa sono concretamente queste creme: esse contengono dei filtri che bloccano o attenuano i danni che possono provocare i Raggi Ultravioletti. I filtri sono composti da molecole, molte delle quali sono in grado di produrre Radicali Liberi quando vengono eccitate dai raggi UV. I Radicali Liberi sono in grado di influenzare negativamente le cellule del nostro corpo.

Le foto delle mamme… Belle così come sono

Una fotografa ha catturato i ritratti di decine di madri nude e donne incinte nel tentativo di ritrarre i loro corpi ‘così come sono‘, e per sfatare l’idea che dovrebbero ‘riprendersi‘ subito dopo il parto.

Beall Jade, una mamma di Tucson, in Arizona, ha iniziato con la pubblicazione di una serie di autoritratti semi-nuda su Facebook , rivelando tutte le cicatrici e le imperfezioni che sono venute con la gravidanza e la nascita di suo figlio.

Dopo che i ritratti hanno ispirato centinaia di altre madri, molte delle quali volevano essere fotografate in un modo simile, la sig.ra Beall ha trasformato le sue immagini in un libro intitolato A Beautiful Body Project , pubblicato in Gennaio.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655