Archivio : settembre, 2011

Biologico : da domani ad Urbino un festival dedicato

festival_biologicoDomani e dopodomani (1 e 2 ottobre) ad Urbino, città delle Marche, si terrà il consueto appuntamento con il l’evento organizzato dall’istituto di medicina naturale, il Festival Nazionale del Biologico e del Benessere Olistico. In questo evento si parlerà di Biologico associato al Benessere, ma non solo, verranno toccati tanti altri temi legati ai questi due settori, come l’ambiente, le energie rinnovabili, delle tecnologie associate a questi settori. Ogni anno all’evento viene ospitato un paese straniero che partecipa con vari esponenti del settore, quest’anno il paese che sarà ospitato è la Cina, ed infatti parteciperanno professori, medici, e tanti altre persone che daranno all’evento un sapore tutto orientale.

1 ottobre: giornata mondiale del vegetarismo

Il 1 Ottobre si celebra in tutto il mondo la Giornata del Vegetarismo!

Un’occasione per riflettere, pensare, agire.

Si, perchè essere vegetariani o comunque essere sensibili a questi temi, non è solo una scelta di vita appartenente ad una nicchia. E’ invece un modo di porsi nei confronti della natura che deve riguardare tutti!

Essere vegetariani non vuol dire unicamente non mangiare carne, significa informarsi, denunciare, attivarsi in prima persona per salvaguardare la vita degli animali e la nostra. In pochi forse sanno, infatti, che per esempio gli ingredienti della maggior parte dei prodotti di bellezza sono parti di animali e che quest’ultimi vengono sottoposte a torture e violenze per sperimentarli.

Energie Rinnovabili : Google ci crede e investe 75 milioni di dollari

GoogleIl settore delle energie rinnovabili sappiamo tutti che è un settore in crescita e che in futuro dominerà il mercato dell’energia, ed infatti sempre più aziende stanno investendo in progetti che riguardano proprio le energie rinnovabili. E proprio di un’azienda che ha investito in questo settore vogliamo parlarvi, una delle più grandi al mondo. Stiamo parlando di Google, sempre attenta e interessata al tema delle energie rinnovabili. Il colosso di Mountain View infatti, ha investito ben 75 milioni di dollari, destinanti a finanziare il progetto della Clean Power Finance, che ha come obiettivo l’espansione dell’uso dell’energia solare.

Ambiente, arriva l’ aereo superleggero

Arriva finalmente il tanto atteso aereo che sorride all’ ambiente e anche alle tasche delle compagnie.

Si tratta del nuovo jet B-787 dreamliner che è stato consegnato alla compagnia giapponese sui piazzali della Boeing di Everett, vicino a Seattle, nel nord-ovest degli Stati Uniti. L’ aereo, che è volato verso Tokyo, darà una svolta all’ inquinamento ambientale e anche all’ economia della compagnia visto che ha tagliato del 10% i costi di esercizio, del 20% il consumo di cherosene, del 20% le emissioni dei gas serra, del 30%  anche i costi di manutenzione della fusoliera e del 60% il livello di inquinamento acustico.

Smog, 2 milioni di morti ogni anno

L’ inquinamento dell’ aria aumenta sempre più e diventa sempre più pericoloso per la nostra salute.

Secondo i terrificanti dati pubblicati dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità, sembra che l’ inquinamento e soprattutto lo smog siano la causa della morte di oltre due milioni di persone. La causa è l’inalazione di particelle fini che inquinano l’aria e soprattutto nelle zone urbane  il numero di decessi da attribuire all’inquinamento nel 2008 era stimato intorno a 1,34 milioni.

E’ in arrivo lo spazzolino ecologico

E’ da un pò che lo aspettavamo e finalmente è arrivato: uno spazzolino completamente ecologico, senza più parti seppur piccole ma inquinanti!

Si tratta di uno spazzolino da denti creato negli Usa e composto in bioresina, mais, grano, tapioca e patate: grazie a queste componenti naturali è completamente biodegradabile!

Se davvero questa invenzione ecologica è funzionale come uno spazzolino usuale è davvero un prodotto da acquistare il prima possibile:  tutti i professionisti dell’igiene orale, infatti, consigliano di cambiare il proprio spazzolino ogni tre-quattro mesi ma questo comporta un notevole aumento dei rifiuti visto che fino ad ora questi oggetti sono sempre stati prodotti con la plastica. E sappiamo bene quanto la plastica inquina: sia per la produzione dell’oggetto stesso che per il suo smaltimento!

Pannolini lavabili: richiesta in crescita ma perchè?

Ci ritroviamo ancora una volta a parlare dei pannolini lavabili per bambini.

La richiesta da parte dei genitori è, fortunatamente, sempre più in crescita. Perchè questo cambio di direzione rispetto ai pannolini usa e getta?

I motivi sono molti. Innanzitutto i comuni italiani cercano di promuoverne l’uso mediante una campagna di informazione e attraverso il rimborso totale o parziale del costo iniziale. Le famiglie sono così più propense ad informarsi e a scegliere questa tipologia di prodotto. Anche le istituzioni hanno compreso l’importanza dell’uso dei pannolini lavabili soprattutto dal punto di vista ambientale.

“Alta Rosa”: intervista a Valeria Doga. Per un abbigliamento più etico ed ecologico

Abbiamo deciso di intervistare chi ha creato il marchio Alta Rosa, un nome connesso con la produzione e la vendita di abiti naturali e da coltivazione biodinamica.
1) Che cos’è il marchio “Alta Rosa”? Perchè questo nome?

ALTA ROSA è una linea di abbigliamento con tessuti naturali e da coltivazione biologica. Abbiamo iniziato la nostra attività con le due collezioni annuali per la donna che poi si è arricchita con la linea di abiti da sposa e la mamma in attesa.

Gli assorbenti ecologici: un dovere di ogni donna

Ultimamente si parla tanto dei pannolini lavabili per i bambini e di come essi riescano a risolvere il problema dell’inquinamento dovuto ai pannolini usa e getta. Ma la questione degli assorbenti che utilizzano le donne durante il ciclo mestruale è un argomento ancora poco diffuso.

Eppure anch’essi sono una fonte di inquinamento notevole: il loro smaltimento, come quello dei pannolini infantili usa e getta, richiede oltre 500 anni!

Esiste, quindi, una soluzione agli usuali assorbenti usa e getta?

Le soluzioni ci sono, forse sono poco conosciute oppure spaventano alla prima impressione ma vi assicuro che i vantaggi nell’usare assorbenti ecologici superano di gran lunga le apparenti difficoltà.

Il baratto: perchè praticarlo?

Il baratto: perchè praticarlo?

Una domanda interessante e curiosa che abbiamo voluto porre ad un gruppo di Facebook molto affollato e frequentato, il gruppo si chiama Riciclo con scambi e baratti (http://www.facebook.com/groups/baratti.scambi/).

Ogni giorno grazie a Facebook moltissime persone provenienti da tutta Italia inseriscono annunci e foto di oggetti che vogliono offrire in cambio di altre cose più utili per loro. E’ un gruppo molto vivo e sempre in continuo aggiornamento: sono iscritti quasi 600 membri. Per comprendere il significato del baratto abbiamo deciso di rivolgerci a chi lo pratica abitualmente e le risposte si sono rivelate davvero preziose.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655