Sei in Scelte Quotidiane

Maionese Senza Uova? Si può fare!

Vi siete abbuffati durante le vacanze e volete tornare a mangiare più sano?
Avete messo trai buoni propositi del nuovo anno quello di eliminare i cibi animali ma non sapete da dove partire?

Con questa nuova rubrica vi aiuteremo  a fare una  dolce TRANSIZIONE con 21 RICETTE e 21 passi, come suggerito nel libro L’Arca di Eva & Friends”  (dove potete trovare tutte le tappe complete e più di 200 ricette).


Come per ogni viaggio che si rispetti, prima di partire serve fare un bel “check” .
Avete tutto quello che serve in cucina? Sapete quali ingredienti servono?
Nessun problema. In questa prima tappa vi aiuteremo a capire come preparare la cucina.

Prendersi Cura dei Denti in Modo Naturale

«Per prevenire la carie, ci hanno insegnato a lavarci i denti due volte al giorno, a usare il filo interdentale e a fare controlli regolari dal dentista, eppure un numero sbalorditivo di cavità, corone, cure canalari e denti estratti testimonia dolorosamente che nella nostra igiene orale abbiamo omesso qualcosa. Nonostante la pletora di trattamenti al fluoro, di collutori e di promesse sulla salute della bocca, si sono visti più denti cariati nell’ultimo secolo che in quelli che lo hanno preceduto». Scrive così nel suo libro “Cura i tuoi denti in modo naturale” (Macro Edizioni, 2016) Nadine Artemis, aromacologa ed esperta di oli essenziali, oggi tra le personalità più influenti del mondo olistico nordamericano.

Le emozioni non digerite sono inutili e dannose

Viviamo in un mondo di emozioni non digerite, non assimilate, spesso sputate.

La nostra tristezza e la nostra gioia per poter avere un senso nella vita di ciascuno devono essere assaporate, masticate e poi ben digerite altrimenti perdono la loro funzione e possono addirittura divenire inutili, spesso anche dannose.

“Alle anime superficiali occorrono degli anni per liberarsi di un’emozione” scriveva Oscar Wilde. Le emozioni, infatti, devono essere liberate e vissute per poter divenire costruttive e sane, non le possiamo trattenere in noi poichè ci fanno ammalare fisicamente e mentalmente.

Pannolini lavabili: 4 motivi per utilizzarli

Attualmente sono molte- anche se ancora poche- le mamme che decidono di utilizzare per i propri figli i pannolini lavabili.

Sul mercato, ed in modo particolare su internet, ne esistono di molti tipi.

I vantaggi dei pannolini lavabili sono molteplici. Gli svantaggi nessuno.

Chi sostiene di perdere tempo utilizzando questi metodi alternativi ed ecologici probabilmente non li ha mai sperimentati oppure si è arreso ai primi tentativi o ancora non ha acquistato il modello adatto alle proprie esigenze.

Solidarietà. Come passare dalle parole ai fatti?

Nel 2010 decido di andare in India per assistere al Kumbh Mela, il più grande evento dell’induismo, un incontro tra cielo e terra che si festeggia solo una volta ogni 12 anni nei luoghi sacri dove caddero alcune gocce del latte dell’immortalità contenuto nell’anfora, kumbh appunto, sacra ai Veda, durante il combattimento tra dei e demoni

La folla, l’emozione, la spiritualità, le rive del Gange che accolgono milioni di pellegrini giunti sulle sue sacre sponde per immergersi e purificarsi dai peccati accumulati durante le vite passate; il cibo sacro, rigorosamente vegetariano, i mantra recitati ad alta voce, i baba, gli yogini, i nagha (sacerdoti tribali che scendono dalle montagne dell’Himalaya, dove vivono in isolamento, solo in occasioni particolari), un insieme di ordine e caos profumato di incenso e fiori di calendula.

Basmati rice, il riso dei desideri

Profumo di cardamomo nero e curry, un sentore giallo e caldo rinchiuso in un inconfondibile cartoccio di pagina di giornale, scritta rigorosamente in hindi, eccolo, il piatto base di tutto il sub continente indiano, il basmati rice.

Sul riso si regge il 70% dell’economia del subcontinente indiano, la produzione di questo cereale è alla base non solo dell’economia interna, ma anche di quella rivolta all’esportazione di questa rara e preziosa varietà di riso a grano lungo, profumato e fragrante come nessuno che, come narra il nome sanscrito vasaymayup, è intriso di aroma.

Formiche: come allontanarle in modo naturale!

Le formiche escono dai loro formicai nella bella stagione. Con il sole e le temperature più alte iniziano le loro faticose giornate lavorative.

Spesso, però, sono un problema per chi abita a piano terra e magari ha un giardino perchè s’infilano un pò dappertutto. Invece di utilizzare prodotti tossici per allontanarle (pericolosi per chi li usa e per le formiche stesse) vi diamo dei utili consigli per “invitarle” gentilmente a cambiare direzione!

Innanzitutto le formiche sono dotate di un‘olfatto molto sviluppato quindi gli odori forti sono in grado di allontanarle dalle vostre case.

L’acido citrico, indispensabile!

L’acido citrico è possibile trovarlo in natura negli agrumi e in parecchi cibi sotto la voce correttore di acidità con la sigla E330.

Oggi vi sveliamo quello che possiamo fare con questa magica polvere!

Dalla pulizia della casa all’igiene personale vediamo come e dove usare l’acido citrico.

Prima di tutto va detto che l’acido citrico lo potete acquistare nelle enoteche o nei negozi biologici.

Prodotti ecologici da provare e non lasciare più

Con i tempi che corrono la necessità di evitare gli sprechi si fa sempre più sentire, e allora perchè non approfittarne per provare questi prodotti ecologici, che otlre a funzionare benissimo, riducono gli sprechi, non inquinano e sono ecologici? Fare una scelta consapevole significa anche risparmiare oltre che salvare il pianeta.

Basta prodotti usa e getta, prodotti inquinanti e che producono un notevole scarto, sia di lavorazione che di produzione.

Provate, potreste scoprire un prodotto di qualità e migliorarvi la vita.

1) Deodorante all’allume di potassio

Produrre un solo sacco di rifiuti in un anno: John Newson ci è riuscito!

Ogni persona dovrebbe fare in modo di produrre meno rifiuti possibili: riutilizzare, riciclare e acquistare in modo consapevole dovrebbero essere azioni abituali. La nostra vita occidentale però spesso ci fa andare nella direzione opposta e di rifiuti ne produciamo davvero in quantità esagerata!

Ecco perchè dobbiamo prendere come esempio John Newson, cittadino britannico che nel corso del 2012 ha cercato in tutti i modi di non produrre rifiuti “inutili” ed è riuscito nella sua impresa: ha prodotto in un anno solo un sacchetto di rifiuti non riciclabili!

Impresa impossibile? No. Si può attuare modificando le proprie abitudini quotidiane.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655