Sei in Sostanze Nocive

Le cicche delle sigarette: il loro devastante impatto sull’ambiente e sulle fonti d’acqua

Tipico degli autisti, di chi cammina per le vie della città, o sulla spiagge per esempio, è quello di gettare le cicche di sigaretta, dopo averla fumata, nella strada.

Un gesto istintivo tavolta, irriflesso. Senza renderci conto dell’enorme danno che facciamo in quel momento.

I mozziconi delle sigarette, infatti, possono essere molto inquinanti per l’ambiente, questo perchè i prodotti di scarto del tabacco continuano a restare presenti. Da essi possono fuoriuscire sostanze chimiche che il filtro ha assorbito durante la combustione della sigaretta e che perdurano fino a 10 anni dopo l’immissione nell’ambiente. Inoltre c’è da aggiungere che i filtri delle sigarette sono di plastica e, dunque, non biodegradabili.

Attenzione a scontrini e ricevute: contengono sostanze tossiche dannose per la salute

Attenzione alla carta termica. Se vi state chiedendo cosa sia, la carta termica è quella speciale tipologia di carta destinata alla stampa di piccolissime tirature.

I fogli, che all’occhio risultano semilucidi da un lato, sono ricoperti da un’emulsione formata dal colorante e dallo specifico reattivo. All’atto della stampa la testina della stampante viene surriscaldata e sfiorando il foglio fa avvenire la reazione tra colorante e reattivo generando l’immagine.

Per intenderci, generalmente la carta termica è quella utilizzata come supporto di stampa per fax, per gli scontrini delle casse e per le ricevute del bancomat o di qualunque carta di credito e nelle stazioni di servizio.

Alimenti confezionati: contengono sostanze chimiche pericolose per la nostra salute

Oggigiorno molti degli alimenti da noi acquistati si trovano in confezioni appositamente create per una migliore conservazione, ma anche per una questione di praticità.

Ma queste confezioni alimentari sono davvero affidabili? A quanto pare, anche su queste sono stati lanciati una serie di allarmi.

Uno studio condotto dai ricercatori della Food Packaging Forum Foundation di Zurigo, pubblicato sul “Journal of Epidemiology and Community Health“, ha infatti messo in luce come molti dei materiali impiegati per queste confezioni possano, a lungo termine, risultare dannosi per la nostra salute.

Immagine da: www.omniabotanica.it

Allarme AIFA: mercurio e cortisone in creme sbiancanti, importate illegalmente!

Una bella bianca, liscia, morbida e vellutata: questo il sogno di molte donne che, per ottenere il risultato sperato, ricorre all’uso di creme, originali o meno, che possono nascondere pericoli per la nostra salute.

Secondo quanto denunciato da AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), infatti, molti di questi prodotti sono irregolari o contraffatti e, se usati a lungo e su parti estese del corpo, posso causare una serie di danni che non riguardano solo la pelle, come iperpigmentazione, ipertricosi o comparsa di strie cutanee simili a smagliature, ma anche l’intero organismo, per gli effetti derivanti dall’assorbimento cronico dei componenti, come per esempio diabete, ipertensione arteriosa o malfunzionamento dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene.

Allarme sostanze chimiche in abiti, mobili e giocattoli: ecco quelle in grado di alterare lo sviluppo cerebrale

E’ allarme negli Stati Uniti: sale infatti il numero di sostanze chimiche che potrebbero provocare alterazioni nello sviluppo cerebrale fetale e infantile.

Negli ultimi sette anni il numero di sostanze chimite altamente pericolose in grado di danneggiare il cervello è raddoppiato e continua ad aumentare.

Se nel 2006 le sostanze neurotossiche per lo sviluppo cerebrale erano sei, ovver piombo, metilmercurio, arsenico, policlorobifenili (PCB) e toluene, adesso pare che la stessa azione sia esercitata da altri sei prodotti chimici, ovvero manganese, i fluoruri, i pesticidi chlorpyrifos e DDT, il solvente tetracloroetilene, e i ritardanti di fiamma a base di polibromodifenileteri (PBDE).

The King is Nake: abiti d’alta moda ricchi di sostanze chimiche pericolose, l’accusa di Greenpeace

Spendere una fortuna per un abito o per un capo d’abbigliamento non è necessariamente sinonimo di qualità e, sopratutto, di vestiari e calzature prive di agenti chimici.

I risultati dell’ultimo rapporto di Greenpeace International, infatti, rivelano che molti di questi prodotti non sono come ce li raccontano: livelli di composti chimici riscontrati non sono diversi da quelli trovati in vestiti più economici e in quelli sportivi.

Inoltre, la concentrazione di alcune sostanze chimiche pericolose (nonilfenoli etossilati – NPEs) in alcuni capi etichettati come “Made in Italy” può far dubitare che questi siano stati interamente prodotti in Europa.

Arachidi e allergia: tutto quello che dovremmo sapere

Le arachidi sono considerate tra i maggiori allergeni in campo alimentare, tanto da dover essere sempre dichiarata la loro presenza come ingredienti o anche semplicemente come alimenti trattati nel medesimo laboratorio, all’interno dell’etichettatura.

L’aumento di allergie alle arachidi ed ai loro derivati (In Europa 17 milioni di persone, negli Stati Uniti 15 milioni) potrebbe, però, dipendere dai metodi di produzione delle stesse. Le noccioline, sono, spesso,coltivate negli stessi campi in cui si produce cotone OGM, questo, ovviamente,  non significa che anche le arachidi saranno geneticamente modificate, ma comporta che crescano in un terreno, con relative falde acquifere (attraverso le quali tutto  il nutrimento, buono o cattivo che sia, arriva alle radici della pianta e quindi alla pianta stessa), trattato con pesticidi chimici e diserbanti studiati per una coltivazione OGM non destinata al settore alimentare come quella del cotone geneticamente modificato.

Treviso, allarme mercurio nell’acqua: ancora ignote le cause dell’inquinamento

Continua l’allarme mercurio a Treviso. Esattamente due anni fa, nel 2011, la città tremava per la scoperta di mercurio nelle falde acquifere sotterranee fra Treviso sud, Pregaziol e Casier, penetrando nei pozzi di tante case. Fino a 15 microgrammi di mercurio per ogni litro d’acqua.

In via precauzionale era stato vietato l’utilizzo dell’acqua per il consumo umano, mentre Arpav e Usl 9 avviarono una serie di controlli e si mobilitarono per indagare sulle cause di quest’inquinamento.

Borgo Montello, kiwi e ortaggi avvelenati da arnesico e metalli pesanti: rapporto mai divulgato alla popolazione

L’ignoranza è una brutta bestia“, e quando si parla di “ignoranza” mi riferisco a colui che ignora, che non conosce in modo adeguato un fatto, un dato, qualcosa e, a fronte di questo, non si rende conto delle possibili conseguenze dovute ad un atto specifico della persona stessa.

Succede nelle province di Roma e Latina, nella cosidetta Valle d’oro di Borgo Montello: piantagioni di insalata, pomodori, uva da tavola, ma sopratutto di kiwi. Tutta roba venduta in Italia. Tutta roba tossica. E noi, come sempre, ignari di tutto. E chi di competenza, come sempre, se ne resta nel suo silenzio.

Allergie alla pelle: in aumento quelle causate da cellulari, computer e batterie

Spesso non ce ne rendiamo nemmeno conto, ma ogni giorno la nostra pelle viene messa a contatto con numerose sostanze inquinanti immesse nell’ambiente che possono procurare irritazioni e reazioni allergiche.

Ma questo non rappresenta affatto una novità, poichè quello che preoccupa maggiormente gli esperti è il crescente sviluppo di allergie e irritazioni causate dai metalli pesanti e dei nanomateriali ormai presenti in oggetti di uso quotidiano come cellulari, computer, batterie, contenitori per alimenti, applicazioni dentali.

A queste, inoltre, vanno anche aggiunte tutte quelle reazioni alla cute causate da prodotti quali bigiotteria, shampoo, deodoranti, tinture per capelli, farmaci e cosmetici.

  • novembre 2014
    L M M G V S D
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

Articoli Correlati

Ultimi articoli pubblicati

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2014 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655