Sei in Vivisezione

Effetti dannosi del fumo? Sperimentiamoli sugli animali

test-animali-fumo

Brutto vizio quello della sigaretta, e pur conoscendo gli effetti dannosi del fumo non riusciamo a farne a meno.

Il mercato è fiorente e non conosce crisi, anzi cresce e non ha intenzione di mollare, e noi, deboli e stressati dall’insopportabile routine quotidiana, non vogliamo fare a meno del nostro vizio, ce lo concediamo senza sensi di colpa.

Quindi dopo ogni pasto, bevuto un caffè, terminato un lavoro o sorseggiando una bevanda, è sempre presente qualche sigaretta indispensabile per rendere ancora più piacevoli questi momenti.

Vivisezione animali: la vita in gabbia

 

Dovremmo essere fieri di noi, gli ottimi risultati in campo medico sono evidenti, la scienza fa passi da gigante e noi, sempre più colti, sempre più evoluti ed intelligenti, continuiamo ad impegnarci per perfezionare le conoscenze già acquisite e per scoprire sempre di più.

Ma tutto questo a che prezzo?

vivisezione-animali

Sono davvero troppi i compromessi necessari e purtroppo ogni vita umana messa in salvo grazie a farmaci all’avanguardia e a nuovissime cure miracolose è costata tante vite animali e troppa sofferenza perché la nostra salute è il risultato di torture ed esperimenti.

Cosmetici non testati su animali: la lista della Lav

cosmetici-non-testati-su-animali

Come viene testato un cosmetico?

Prodotti di bellezza che utilizziamo quotidianamente, cosmetici per la cura e la salute del nostro corpo sono il risultato di un percorso che richiede la sofferenza di animali utilizzati come cavie in nome della nostra sicurezza; ma in base a cosa è stato deciso che la nostra bellezza vale di più della vita di altri esseri viventi totalmente indifesi di fronte alla nostra crudeltà?

TNT Rifiuta di Trasportare un Carico di Scimmie Destinate alla Sperimentazione

La notizia riempie di felicità non solo la BUAV, che da tempo si batte per i diritti degli animali e contro la sperimentazione animale, ma un po’ tutti coloro che pensano che le scimmie dovrebbero stare nelle foreste e non su tavoli da laboratorio.

La famosa azienda di spedizioni internazionali TNT si è rifiutata di trasportare animali destinati ai laboratori di sperimentazione. Il carico di primati arrivava dalla Cina ed era destinato ai laboratori degli Stati Uniti per l’uso in esperimenti.

Farmacista respinge i medicinali Glaxo per protesta

Da giorni ormai gli animalisti stanno protestando davanti ai cancelli della ex Glaxo a Verona per richiedere la liberazione dei 32 beagle che sarebbero destinati alla vivisezione.

Tra gli animalisti presenti alla manifestazione c’era anche Paola Viola, gestore insieme alla mamma e al fratello, di una farmacia a Costermano nel veronese. E proprio lei ha deciso di prendere una posizione chiara e forte per protestare contro la sperimentazione animale.

Questa la sua dichiarazione: “Abbiamo deciso di mandare indietro l’ordine che avevamo commissionato alla Glaxo fino a quando non saranno liberati i 32 cani. Si tratta di medicinali e prodotti da banco che abbiamo rispedito al mittente in segno di protesta”.

Beagle sdoganati a Fiumicino per essere vivisezionati: Fermiamo questi viaggi di morte

Tre associazioni, Freccia 45, Comitato Montichiari Contro Green Hill e Coordinamento Fermare Green Hill, hanno comunicato l’arrivo di 8 cani dal Belgio, e i beagle sono arrivati oggi giovedì 7 marzo 2013 all’aeroporto di Fiumicino.

Otto cani destinati alla sperimentazione.

Abbiamo saputo ora dal comitato Montichiari Contro Green Hill che i BEAGLES sono stati SDOGANATI a Fiumicino e ci sono attivisti sul posto che stanno fermando e fermeranno tutti i camion che arrivano alla Menarini. Sulla loro pagina Facebook si legge:

La lista delle grandi marche che finanziano la sperimentazione animale

Tutti i prodotti che utilizziamo come i farmaci, i prodotti chimici, i cosmetici, i pesticidi, gli additivi, i prodotti per l’igiene della casa e via dicendo devono per legge essere testati sugli animali prima di essere commercializzati: questo per tutelare la salute dell’uomo.

I test sugli animali consistono in vere e proprie torture che portano l’animale alla morte.

Vivisezione: test sui topi inattendibili e fuorvianti

Era ora che qualcuno si degnasse di ufficializzare quello che gli animalisti sostengono da sempre, e non solo per un amore per gli animali ma anche proprio per l’inattendibilità dei risultati dei test sui topi e sulle cavie.

I ricercatori americani hanno dimostrato e pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences” uno studio che afferma che i risultati della sperimentazione sui topi non possono essere trasferiti sul modello umano per almeno tre diversi tipi di patologie (sepsi, traumi e ustioni), e  si spingono oltre mettendo in dubbio anche l’attendibilità dei test condotti sul cancro e sulle patologie cardiache.

Cosmetici: finalmente lo stop ai test sugli animali!

Finalmente una buona notizia!

Dall’11 marzo 2013 scatta il divieto assoluto di vendere o importare prodotti o ingredienti cosmetici ancora testati sugli animali: uno stop atteso da tanto, troppo tempo.

La decisione arriva dall’Europa: il Regolamento del 2009 (EC n.1223) vieta, per l’appunto, i test sugli animali ma ammette una deroga per alcuni esperimenti che scade fra meno di due mesi. Da marzo in poi non vi saranno più scusanti, o almeno lo speriamo!

Il nuovo commissario alla Salute, Tonio Borg, ha assicurato che non vi saranno ulteriori proroghe. L’11 marzo sarà così una data storica: gli animalisti esulteranno e le aziende produttrici saranno fortunatamente costrette a cambiare politica.

Air Canada non trasporterà più i primati per la sperimentazione

Una schiacciante vittoria sulle multinazionali del traffico di animali per la sperimentazione, quella ottenuta dalla Buav (British Union for the Abolition of Vivisection), che in collaborazione con Human Society International Canada, Animal Alliance of Canada e Justice for Animals, hanno ottenuto che Air canada si adeguasse agli standard internazionali  e potrà rifiutarsi di trasportare, sui suoi voli di linea, primati destinati ai laboratori per la sperimentazione animale.

La notizia è stata data giovedì scorso dall’Autorità Canadese per i Trasporti, in linea con altre grandi compagnie internazionali che già da tempo avevano adottato questa politica animalista: American Airlines, British Airways, United Airlines, South African Airways, Delta Airlines, Eva Air, China Airlines, American Airlines, Air China e Caribbean Airlines.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655