Sei in Sfruttamento

Intestino: il Custode del Nostro Benessere

«Tutte le malattie hanno origine nell’intestino».

Antica citazione quanto mai attuale quella di Ippocrate, poiché questo organo a forma di tubo e ripiegato all’interno dell’addome svolge un ruolo cruciale per il mantenimento di una perfetta salute fisica e psichica.

Quale tratto del canale alimentare che segue allo stomaco e sbocca all’esterno con l’orifizio anale, l’intestino risulta fondamentale per il completamento della digestione, l’assorbimento dei nutrienti, l’eliminazione delle sostanze di scarto, il funzionamento del sistema immunitario e la difesa dell’organismo da batteri o altri elementi nocivi provenienti dall’esterno; diviso in due porzioni principali (intestino tenue, che presiede al compimento delle funzioni digestive avviate nello stomaco e all’assorbimento dei nutrienti, e intestino crasso, deputato invece ad assorbire l’acqua e i sali minerali che si trovano nella parte indigeribile degli alimenti e a espellere il cibo non digerito sotto forma di feci), questo prezioso organo ospita un vero tesoro, il microbiota, che costituisce il principale alleato per la nostra salute.

In Italia Troppi Antibiotici negli Allevamenti: Ecco Perchè è Pericoloso per l’Uomo

Un “lento tsunami” sta minando la salute a livello mondiale. La definizione di Margaret Chan, direttrice generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), si riferisce all’antibiotico-resistenza, un fenomeno causato in primis dagli allevamenti intensivi, che nella sola Unione europea provoca 25mila morti all’anno, con una spesa sanitaria di ben 1,5 miliardi di euro (dati del Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie di Stoccolma).

Dolore Cervicale: L’origine Psicosomatica e i Rimedi Naturali

Rigidità del collo, senso di nausea, vertigini, mal di testa, formicolio e intorpidimento a livello delle spalle e delle braccia fino alle mani, problemi alla vista (offuscamento) e all’udito (ronzio), perdita dell’equilibrio e tachicardia: sono gli sgradevoli sintomi del dolore cervicale (o cervicalgia), che ogni anno affligge il 30-50% della popolazione, colpendo di più le donne e le persone di mezza età, soprattutto nelle ore mattutine. Le cause di questo problema sono varie e di differente natura, comprendendo sedentarietà e scarsa attività fisica, scorretta postura, sforzi eccessivi e fattori traumatici (colpo di frusta, lesioni ai muscoli e alle articolazioni del collo, colpi di freddo), malocclusione dentale, gengiviti e mancanza di un molare, patologie gastrointestinali (gastrite o disturbi a carico della cistifellea) e condizioni di stress psico-fisico.

Maionese Senza Uova? Si può fare!

Vi siete abbuffati durante le vacanze e volete tornare a mangiare più sano?
Avete messo trai buoni propositi del nuovo anno quello di eliminare i cibi animali ma non sapete da dove partire?

Con questa nuova rubrica vi aiuteremo  a fare una  dolce TRANSIZIONE con 21 RICETTE e 21 passi, come suggerito nel libro L’Arca di Eva & Friends”  (dove potete trovare tutte le tappe complete e più di 200 ricette).


Come per ogni viaggio che si rispetti, prima di partire serve fare un bel “check” .
Avete tutto quello che serve in cucina? Sapete quali ingredienti servono?
Nessun problema. In questa prima tappa vi aiuteremo a capire come preparare la cucina.

“Prosciutto crudele di Parma”: Suini Maltrattati in un Allevamento Romagnolo

Andare oltre l’apparenza è sempre utile. Anche dietro a un marchio considerato un’eccellenza del made in Italy può nascondersi una terribile realtà di sofferenza. Per sei mesi un team investigativo di Essere Animali – l’associazione no profit che promuove un cambiamento culturale, sociale e politico volto a superare tutte le forme di sfruttamento nei confronti degli animali – ha documentato le incredibili condizioni di vita dei suini in un allevamento intensivo fornitore del celebre Prosciutto di Parma. Una bolgia infernale lo spettacolo che si sono trovati di fronte, ripreso in un video inserito in un sito specifico (www.prosciuttocrudele.it), che ha trovato anche ampia diffusione in importanti media a livello nazionale (Tg3, Corriere della Sera, Il Fatto Quotidiano).

#StopTheTrucks: la Campagna Contro il Trasporto di Animali Vivi

Dall’allevamento al mattatoio. I “viaggi della morte” sono una crudele realtà che si palesa quotidianamente sotto i nostri occhi, troppo spesso insensibili alla sofferenza altrui. Ammassati all’interno di camion in spazi ridottissimi, affamati, disidratati, impauriti, in condizioni di esaurimento psico-fisico, esposti al rischio di ferirsi o ammalarsi, ogni anno moltissimi animali sono costretti a viaggiare per ore ed ore su lunghe tratte all’interno dell’Unione europea e verso Paesi terzi. Per paradosso può capitare addirittura che muoiano prima di raggiungere la loro ultima destinazione. Il trasporto degli animali vivi merita una cornice normativa più adeguata e fortunatamente qualcosa si sta muovendo.

Come riutilizzare il pane raffermo

pane-raffermo

Quante volte, alla fine della giornata, vi sarà capitato di ritrovarvi con grandi quantità di pane avanzato? Nessun problema, anzi guai a buttarlo via, perché l’alimento base per eccellenza della nostra cucina, anche se raffermo, può essere impiegato in numerosi piatti prelibati e nutrienti, dimostrando così le sue enormi qualità.

7 ricette con l’amaranto che vi stupiranno!

Pseudo-cereale coltivato sin dall’antichità nell’attuale Messico e in America Latina, l’amaranto è un alimento ricco di proprietà nutritive, privo di glutine e facilmente digeribile.

Leggi anche —> Amaranto: ecco perchè consumarlo ogni settimana!

Adatto alla dieta di adulti e bambini, presenta un alto contenuto di proteine, vitamine, fibre, ferro, calcio e magnesio. La coltivazione dell’amaranto fu quasi abbandonata dopo le devastazioni e le proibizioni imposte dalla colonizzazione spagnola, ma a partire dagli anni ’70 del ‘900 l’interesse del mondo scientifico ha portato alla sua riscoperta e valorizzazione, per un alimentazione sana e naturale.

Ecco la lista dei Paesi che hanno vietato l’uso degli animali nei circhi

animali-nei-circhi

Diversi giornali e network ecologisti stanno riportando in questi giorni un’ennesima buona notizia per chi ama gli animali: anche il Messico si è aggiunto alla lunga lista dei governi che vietano l’utilizzo di animali nei circhi.

Per la precisione, Deputati messicani hanno approvato emendamenti alle leggi che consentivano l’uso di animali selvatici (elefanti, primati ecc.) in tutto il paese, vietandone così la presenza.

Il provvedimento, già applicabile alle città di Città del Messico, Chihuahua, Colima, Morelos, Queretaro, Quintana Roo e Guerrero, è valido ora a livello nazionale, e stabilisce le sanzioni per i trasgressori , con multe fino a 3.360.000 pesos messicani (circa $ 228,687 ).

Troppi daini a Ravenna: la Provincia ha deciso di abbatterne 67

strage-di-daini-a-Ravenna

In questi giorni a Ravenna le istituzioni progettano uno sterminio; qualche daino di troppo dovrà essere abbattuto, precisamente 67, con l’accusa di aver causato troppi incidenti nei pressi del loro ambiente.

La comunicazione della decisione è arrivata alla gente con una leggerezza tale da lasciare tutti sbigottiti, non è possibile annunciare una strage come fosse normale e noiosa routine, non è possibile mantenere una tale freschezza quando si discute di fucilazioni e morte.

Ma la triste verità è che gran parte di noi sono impotenti di fronte a decisioni irrevocabili come questa e soltanto chi possiede il potere dell’informazione o grandi disponibilità economiche può davvero lottare sperando in qualche risultato, seppur misero, ma almeno percettibile.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655