Sabato 20 aprile 5 membri del gruppo “ferma Green Hill” sono entrati abusivamente presso il Dipartimento di biotecnologie mediche e medicina traslazionale dell’Università degli Studi di Milano. Gli attivisti hanno occupato l’edificio incatenandosi addirittura alle porte per non far entrare la polizia.

In seguito ad una lunga e difficile trattativa agli animalisti è stato concesso di salvare 100 topi ed un coniglio.

Secondo i ricercatori, però, gli attivisti così facendo hanno distrutto anni di ricerca, questa la loro dichiarazione: “Le ricerche riguardano in gran parte malattie del sistema nervoso, per le quali vi è un disperato bisogno di cure, attualmente non disponibili: autismo, malattia di Parkinson, di Alzheimer, Sclerosi Multipla, Sclerosi Laterale Amiotrofica, sindrome di Prader-Willi, dipendenza da nicotina; le nostre ricerche sono finanziate da enti nazionali e internazionali, i finanziamenti sono ottenuti mediante processi di valutazione rigorosa e i risultati sono pubblicati nelle migliori riviste internazionali nel campo.”

Questo il video della liberazione degli animali:

Fonte: www.lastampa.it

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente