Il 31 maggio 2012 l’Agenzia della ricerca sul cancro con sede a Lione (Iarc), che fa capo all’Oms, inserisce nella categoria 2B (“possibile cancerogeno”) le radiazioni emesse dal telefono cellulare. 

La notizia era già nell’aria ma la sua ufficialità fa nascere campagne di sensibilizzazione sull’uso corretto dei telefonini, soprattutto rivolte ai più giovani.

Anche l’allora Ministro della salute Balduzzi aveva dichiarato di voler aderire alle campagne di sensibilizzazione e pubblica un comunicato dal titolo: “Parere del Consiglio superiore di Sanità su possibili rischi da uso non appropriato dei telefoni cellulari. Ministero avvierà campagna di informazione per sensibilizzare ad utilizzo appropriato”.

Lo spot viene creato ma mai diffuso. Eppure la questione è di notevole importanza.

Noi ve lo mostriamo e vi chiediamo di diffonderlo il più possibile nell’attesa che il ministero decida prima o poi di iniziare questa fondamentale campagna di sensibilizzazione rivolta ai ragazzi e non solo a loro!

Eccovi il video dello spot mai andato in onda:

Fonte: www.aamterranuova.it