Muore in macchina perchè scriveva un messaggino. Le ultime parole scritte sul telefonino

L’abitudine di parlare al cellulare senza auricolare o di scrivere messaggini mentre si è alla guida di un’automobile è, purtroppo, ancora molto diffusa.

Chi è solito farlo non comprende realmente il rischio che corre: bastano attimi di distrazione per troncare una vita. Ed è quello che è accaduto ad un ragazzo americano, Alexander Heit, lo scorso 3 aprile. Si stava recando all’università con la sua automobile. Non correva ma stava scrivendo un messaggio con il cellulare ad un amico. In pochi attimi ha perso il controllo dell’auto ed è  finito in un dirupo, perdendo la vita.

I genitori hanno voluto rendere pubbliche le parole sul telefonino che il ragazzo stava scrivendo e che gli sono costate la vita per sensibilizzare i giovani a non commettere lo stesso errore di Alexander (la fotografia nell’articolo è proprio il cellulare del ragazzo).

Questo il testo del suo messaggio interrotto: “Mi piace, sei un amico. Ci vediamo presto, ti tw”.

Solo negli Stati Uniti, secondo una recente indagine, muoiono in questo modo 6 persone al giorno: perdono la vita a causa di una distrazione che si può benissimo controllare.

Cerchiamo allora di perdere questa cattiva abitudine: fermiamoci piuttosto se dobbiamo usare il telefono oppure attendiamo di essere arrivati a destinazione.

Fonte: Corriere.it

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

 

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 12/04/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655