Facebook è diventato una piattaforma sociale virtuale di dimensioni enormi. Proprio per questo è spesso luogo di falsità e bufale create appositamente per ingannare chi abitualmente lo utilizza.

Per esempio girano con una certa regolarità immagini di bambini o neonati ammalati e sofferenti e gli utenti sono invitati a condividere l’immagine per aiutare quel determinato bambino: a volte viene scritto che lo stesso Facebook donerà dei soldi alla causa, altre volte è solo per far conoscere alla maggior parte di persone la triste vicenda.

Quando si vede una fotografia di un bambino che soffre ci viene spontaneo condividere l’immagine, pensando “tanto male non fa”. Invece è necessario agire con cautela: la condivisione rende una notizia molto popolare e, spesso, dietro a ciò vi è una pagina che vuole farsi conoscere e aumentare la propria notorietà anche a costo di diffondere notizie false. Le fotografie, poi, sono spesso pubblicate senza l’autorizzazione dei genitori del bambino

Queste pagine giocano sulla sensibilità degli utenti di Facebook!

Ecco perchè è meglio, prima di condividere un’immagine, assicurarsi che provenga da una fonte attendibile ed ufficiale. Diffidate, poi, da annunci che richiedono l’invio di denaro: soprattutto in questi casi accertatevi della veridicità dell’annuncio!

[Fonte: http://www.fanspostale.com]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente