Scandalo: il pesce arriva dalla Cina ed è contraffatto

Prima era la carne di cavallo spacciata per quella di manzo, ora è il pangasio spacciato per merluzzo.

Non possiamo mai stare tranquilli, questa volta ad essere preso di mira è il famoso fish and chips inglese, il tipico piatto di merluzzo impanato con contorno di patatine fritte. La frode avviene quando al posto del pregiato merluzzo viene usato del pangasio proveniente dal Vietnam. Che se fosse fresco non sarebbe poi tanto grave, in fondo il pangasio è più magro, ricco di omega 3, pochissime spine… il problema è proprio questo, essendo un pesce magro e con le carni che si sfaldano più facilmente, si usa aggiungere alla carne di questo pesce degli additivi per renderlo più “sodo”.

Chi  è stato a Londra ha sicuramente assaggiato un fish and chips ma le ricerche effettuate sul simbolo della cucina inglese, rivelano che almeno il 7% di questi “fish” sono in realtà pesci molto meno pregiati che arrivano da molto lontano.

Ma non sperate che il problema sia unicamente londinese, perchè essendo il pangasio economico, magro, dal sapore delicato e senza praticamente spine, viene utilizzato spesso anche negli ospedali o nelle mense delle scuole italiane e anche in questo caso al pangasio può accadere che vengano aggiunti additivi chimici per mantenerne compatte le carni e farle apparire più fresche. Il pangasio è uno tra i pesci con più additivi proprio perchè ha le carni molto tenere e non avendo spine rischia di scomporsi facilmente.

La maggior parte del pesce surgelato venduto in Europa viene pescato in Cina, poi trasportato in aereo a Francoforte e quindi distribuito nelle varie località. In Germania i test vengono fatti dai laboratori Eurofins di Amburgo. Proprio da questi controlli è risultata la presenza di pesci orientali mai osservati prima sulle tavole europee. I ricercatori di Eurofins adesso chiedono delle norme più rigide sulle informazioni alimentari, che includano la tracciabilità del pesce.

[Fonte Affariitaliani.it]

 

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 03/04/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655