Le sigarette elettroniche sono al centro di un acceso dibattito: fanno male oppure no? E’ giusto utilizzarle nei luoghi pubblici? Da che età possono essere usate?

Le risposte a queste domande tardano ad arrivare. Eppure c’è chi non ha voglia di attendere informazioni più precise e chiare e ha deciso ugualmente di pubblicizzarle per indurre il consumatore ad acquistarle.

Si tratta dell’azienda che produce le sigarette di FumoOk. Lo spot di cui ora vi parleremo è stato denunciato da Altroconsumo all’Autorità garante della concorrenza e del mercato per pubblicità ingannevole.

Protagonista della pubblicità sotto accusa è il principe Emanuele Filiberto di Savoia che nello spot dice “Smetti, smetti… con FumOk, anno nuovo vita nuova. E fumi ok dove ti pare, come un principe”. Questa ed altre frasi contenute nella pubblicità inducono il consumatore a credere ad affermazioni non ancora confermate ufficialmente.

Anche la possibilità di fumare le sigarette elettroniche nei luoghi pubblici non è così scontata: Alitalia e Trenitalia ne hanno vietato l’uso e anche un paese in provincia di Salerno ha preso la decisione di non farle fumare in bar, ristoranti e via dicendo. L’Organizzazione mondiale della sanità poi raccomanda comunque l’adozione delle stesse restrizioni usate per il fumo convenzionale. Anche su questo punto, quindi, il dibattito è ancora aperto.

Giusto, quindi, denunciare chi ci vuole ingannare.

Fonte: [Altroconsumo]