“Morire per una pelliccia”: video choc sugli allevamenti italiani di visone

Gli allevamenti di visone italiani sono una realtà poco conosciuta: allevare un animale per mangiarselo è un fatto purtroppo accettato socialmente ma allevarlo per avere la sua pelliccia destinata ad addobbare i nostri abiti forse non è cosa gradita per la maggior parte delle persone. E probabilmente è per questo motivo che si cerca di non parlarne.

Ma ci hanno pensato Nemesi Animale ed essereAnimali a rendere pubblico ciò che avviene in un allevamento di visone italiano. Hanno creato un documentario-denuncia formato da riprese effettuate con telecamera nascosta.

L’Italia accoglie ancora molte fattorie della morte di visoni e non si parla di“messa al bando”  di queste barbarie: l’unico modo per mettere la parola fine agli allevamenti di visone è quella di mobilitare le coscienze attraverso la diffusione della consapevolezza. Ecco perchè vogliamo mostrarvi questo video e vi chiediamo di diffonderlo il più possibile.

Non sono immagini violente e dunque possono essere viste da tutti: smuovono però la coscienza e speriamo ciò serva per non restare inerti di fronte a tanta crudeltà.

Per firmare la petizione contro gli allevamenti di visone cliccate qui. Per approfondire la questione visitate il sito internet www.visoniliberi.org

Eccovi il video-denuncia:

Fonte: www.visoniliberi.org

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 27/03/2013
Categoria/e: Animalismo, Maltrattamento, Primo piano, Sfruttamento.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655