Senzatetto rischia la vita per salvare il suo coniglio

Un giovane è stato condannato a quattro mesi di detenzione per aver lanciato il coniglio di un senzatetto nel fiume.

Il proprietario dell’animale, John Byrne, stava elemosinando per Dublino, sul Ponte O’Connell, quando il suo animale domestico Barney è stato strappato dalle sue braccia e cinicamente gettato nel fiume Liffey.

Il trentasettenne ha rischiato la vita saltando subito dopo il suo amato animale ed è riuscito a dargli il bacio della vita (una respirazione bocca-muso) prima che entrambi venissero salvati dai vigili del fuoco.

Gary Kearney è stato dichiarato colpevole presso la Corte distrettuale di Dublino per crudeltà verso gli animali e tortura.

Il ventenne, originario di Crumlin, era già stato condannato per una violazione della pace durante un incidente il 3 luglio 2011.

Il giudice Bryan Smyth ha detto che era una cosa seria mentre l’avvocato di Kearney, Maura Kiely, ha detto che il suo cliente si era scusato per il suo comportamento.

Fuori dal tribunale, Byrne, che ha vissuto per strada per 23 anni, ha detto che era in stato di shock quando ha visto il suo animale domestico nuotare in cerchio, guardando verso di lui.

Io non potevo lasciarlo lì“, ha raccontato. Ho dovuto farlo, ho dovuto saltare per prenderlo. Barney era morto tra le mie braccia. L’ho preso e gli ho dato il bacio della vita.

In pochi giorni è stato dato un premio di cittadino compassionevole per essere andato al di sopra e al di là del dovere di aiutare un animale in difficoltà.

La sua storia ha toccato il cuore di migliaia di persone a livello nazionale, con molte donazioni e cibo.

La corte ha sentenziato che Kearney fosse portato in carcere, perchè ha anche 138 precedenti penali ed era già in stato di detenzione presso l’Istituto di San Patrizio.

Byrne ha detto di aver inviato un chiaro messaggio alle persone che abusano degli animali che non usciranno ridendo dal tribunale. E racconta che stava elemosinando sull’O’Connell Bridge nella via principale di Dublino con Barney e il suo cane Lily, quando il coniglio è stato gettato nel fiume sottostante.

Avevo paura. Non sarebbe entrato nessuno nell’acqua gelata?” ha spiegato “E c’è una foca lì che avrebbe mangiato Barney. So nuotare e avevo già fatto il soccorritore prima. E per questo mi sono gettato. La corrente poteva tirarmi sotto.

Byrne, che ora ha tre cani, ha detto che Lily non andrà più a chiedere l’elemosina con lui dopo l’incidente.

Lo farà invece un altro cane, Roxy e l’inseparabile Barney. Ma nessuno di loro tornerà vicino al Liffey.

Ho sempre avuto animali in strada con me a tenermi compagnia e per mantenermi felice“, Byrne ha aggiunto.Credo che il mondo degli animali, e sopratutto i conigli siano molto intelligenti. Io li tratto come se fossero i miei figli.

John Carmody, dei diritti degli animali del gruppo Aran, ha detto che a Kearney avrebbero dovuto fare una valutazione psicologica e dargli il divieto di possedere animali per tutta la vita.

Ma siamo felici questo tizio è stato dato quattro mesi,” ha detto.Si invia un messaggio forte.

Sperando che il messaggio forte arrivi alle orecchie di tutti auguro a Byrne una vita felice insieme ai suoi amici pelosi!

[Fonte www.huffingtonpost.co.uk]

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser

Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 12/03/2013
Categoria/e: Animalismo, Primo piano.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655