Quanto costa il tempo di una persona?

Stefania-Rossini

Quanto costa il tempo di una persona? Come è possibile quantificarlo in termini economici e di valore?

Da tempo rifletto su questo argomento che si è rivelato spinoso.

Vorrei portare la mia personale e discutibile esperienza per potere far riflettere sulla gratuità e sul vero senso del tempo e dell’esperienza di una persona.

Essendo mamma e non potendo svolgere un lavoro tradizionale, mi sono reinventata una vita ed una quotidianità all’insegna dell’autoproduzione e del sapere fare e pensare.

Per due anni mi è stato chiesto di divulgare questi saperi che sono riuscita a fare miei grazie ad un impegnativo lavoro (come fare il sapone in casa, come curare l’orto, come autoprodursi insomma i beni di prima necessità…). Saperi oltretutto semplici, veloci e alla portata di tutti, bimbi compresi; mi sono sempre rifiutata perchè non capivo cosa ci fosse da imparare, mi sembravano pratiche molto semplici, a volte scontate, quindi ho declinato ogni invito per molto tempo.

Poi ad un certo punto le persone stesse che mi contattavano e mi davano spunti di riflessione che parevano avere un senso logico, infatti fare un corso pratico ha lo scopo di porre domande dirette (con i video non lo si può fare), di velocizzare l’apprendimento e di vedere sotto i nostri occhi la realizzazione del prodotto che ci interessa. Inoltre poi per alcune persone è un aiuto per fare il primo passo verso un nuovo modo di vivere e iniziare così un’arte che fino a pochi minuti prima era sconosciuta.

Armata di umiltà, timidezza e senso pratico ho iniziato, portando e condividendo il mio percorso di vita e nulla di più, nei laboratori che ho sempre effettuato e che farò a casa mia nel mio piccolo B&B dove condivido la mia esperienza, consapevole che nella vita non si ha mai finito di imparare.

stefania-Rossini-tempo-denaro-baratto

Ho riscontrato in questi corsi due problemi principali.

Il primo è l’assenteismo dell’ultimo minuto o dell’ultim’ora a volta senza nemmeno avvisare; in due anni solo 1 corso ha avuto la partecipazione del 100% degli iscritti, tutti gli altri una media del 30% delle astensioni, ovviamente nella vita può capitare qualsiasi cosa quindi più che giustificati chi non è riuscito a venire, ci mancherebbe! Mi domando però, consapevole di fare l’avvocato del diavolo, se davvero tutte quelle persone avessero davvero un motivo serio. Secondo me no, almeno non tutte! Di sicuro dobbiamo rieducarci riguardo il rispetto, la responsabilità e la lealtà!

Il secondo problema molto più serio è stato quello dei Dio denaro.
Volevo essere etica ed in linea con l’idea che la condivisione dovrebbe essere alla portata di tutti quindi i primi corsi erano gratis, ben presto però conti alla mano ho capito che questo gratis era per i partecipanti, spesso vampiri di energia che oltre a cercare di risucchiare tutte le informazioni che potevano, cercavano di accaparrare anche prodotti realizzati e materiale vario. Ovviamente questi erano una minima parte ma c’erano, vi garantiscono che non erano nemmeno pochi: basita da questi comportamenti e conti alla mano, benzina, materie prime, corrente, riscaldamento, tempo ed esperienza soprattutto costano ed erano tutti gravati sulla mia famiglia. Ovviamente ho capito presto che questa formula non funzionava, mancavo di rispetto alla mia famiglia e a me stessa.

Stefania-Rossini-corso

Condividere con altre persone non è una cosa scontata, preclude donare il proprio tempo, uno dei beni più preziosi che ho, non torna indietro il tempo e mi piace utilizzarlo bene. Donare poi le proprie esperienze, fatte con il tempo, spesso anni di prove, sperimentazioni, studi, materiale buttato via perchè esperimenti non riusciti, tempo per cercare informazioni, tempo per metterle in pratica, cercare un prodotto semplice, facile, veloce a basso costo e buono e etico, insomma dietro ai miei corsi c’è tantissimo: non dobbiamo dare per scontato chi ci regala informazioni, procedimenti e consigli!

In un secondo momento poi ho capito, ho riflettuto e ho accettato consigli di vere amiche e sono arrivata ad una conclusione del tutto mia ma che evita non pochi problemi.

stefania-rossini.orto

Chi vuole partecipare ai miei corsi può agire in due modi: o barattare il mio tempo con beni di prima necessità sani e utili oppure fare un’offerta libera.

Anche qui subentrano ragionamenti davvero dei più disparati, dei più diversi e a volte sconcertanti.

Dalla persona che vuole ripulirsi la casa della propria spazzatura e ti offre cose obsolete, rotte o vecchie e si offende se gentilmente dici che baratti solo a determinate condizioni (non sono la discarica di nessuno, dopo 4 anni di baratto ora baratto solo in casi idonei), alla persona che pensa che se metti offerta libera è perchè sei una mendicante e ti fai andare bene tutto purchè diano un’elemosina. Qui subentrano alchimie strane e preconcetti mentali di una società improntata sull’avere piuttosto che sul dare, una società che ci ha reso schiavi di limitazioni mentali fissate dai potenti e che non permettono di liberarci le menti e renderci liberi di pensare con le proprie teste.

E’ incredibile ma è più semplice pagare una cifra prefissata per tutti piuttosto di valutare individualmente cosa può valere in termini di denaro quella determinata esperienza o quella determinata cosa. Abbiamo davvero perso il valore del denaro, del tempo, delle cose…

Il significato del baratto oppure di una coscienziosa offerta libera è un’opportunità che vorrei fosse colta con rispetto, mi piacerebbe si arrivasse ad un’ideologia del donare con il cuore utilizzando ragionamenti logici perchè come dice Italo Calvino “solo perchè  nella vita mi accontento di poco non significa che mi accontenti di briciole, sarei un criceto altrimenti”.

Queste formule però devo ammettere che hanno potuto con il tempo selezionare le Persone Vere, persone che sanno valorizzare i contenuti, le esperienze e hanno allontanato i vampiri di energia che sentendosi in un luogo non idoneo per loro si sono defilate velocemente.

stefania-rossini-baratto

Mi sono convinta che pur discutibile il mio percorso mi abbia permesso di avere la parte bella delle persone, quella parte che vuol essere il cambiamento che vuole vedere avvenire nel mondo, come diceva il grande Gandhi.

Grazie alle persone che stanno partecipando ai corsi a casa mia, grazie a tutti quelli che arriveranno per i prossimi incontri, troverete tutte le date nel mio blog.

Stefania Rossini

natural-mente-stefy.blogspot.it

Stefania Rossini

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Stefania Rossini il 27/12/2014
Categoria/e: Fare di Necessità Virtù, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655