Una storia che ha dell’incredibile, una storia che mostra quanto è potente l‘istinto materno animale.

Adri De Visser è un fotografo di 50 anni. Stava documentando in Kenya l’attacco che alcune leonesse avevano compiuto ad una femmina di impala, che è stata catturata ed uccisa.

La cattura che solitamente attuano i leoni verso le loro prede è spettacolare quanto brutale: ma questa è la natura! E De Visser era proprio lì per documentare quei momenti così particolarmente carichi di istinto.

Ad un certo punto però, accade l’inaspettato.

Mentre le leonesse si stanno mangiando l’impala, dall’erba vicina all’agguato spunta terrorizzato il cucciolo della preda uccisa. Le femmine di leone notano il piccolo, smettono di mangiare e una di loro si avvicina pian piano al cucciolo.

Non vuole ucciderlo per mangiarlo ma si porge a lui come proteggerlo, sembra che abbia l’intenzione di adottarlo. Ed infatti è proprio così: lo prende dal collo come fosse un piccolo di leone e lo porta al sicuro.

L’istinto di mamma va oltre tutti gli altri istinti, anche quello di cacciatore.

Fonte: Corriere.it

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUI e poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser

Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!