Una ricerca per scoprire una caratteristica animale poco, se non per nulla, utile all’uomo, se non a soddisfare la sua natura curiosa.

I gufi sono rapaci notturni con diverse caratteristiche che li rendono degli animali davvero speciali, ma la caratteristica che forse ha più incuriosito da sempre gli esseri umani è la loro capacità di ruotare la testa fino a 270° quasi un giro completo e senza avere problemi di circolazione.

Alcuni scienziati della John Hopkins University hanno pubblicato la loro ricerca in merito a questa strana caratteristica, sul giornale “Science“. Questi scienziati hanno utilizzato TAC e angiografia per analizzare l’anatomia di dozzine di esemplari di uccelli notturni della famiglia dei gufi.

Se gli esseri umani ruotassero la testa come fanno i gufi, potrebbero provocarsi un allungamento eccessivo dei vasi sanguigni con conseguenti coaguli che rompendosi potrebbero provocare embolie mortali e ictus.  

Gli scienziati hanno iniettato del colorante nelle arterie dei rapaci studiati, il colorante iniettato alla base della testa, sotto dell’osso della mascella, si allargava man mano che il flusso sanguigno procedeva, creando come delle pozze che presumibilmente permettono ai gufi di soddisfare il fabbisogno di sangue del cervello e dei grandi occhi mentre ruotano la teste.
Inoltre grazie a queste riserve sanguigne tutta la rete vascolare non rischia di venire in debito di sangue o addirittura di essere interrotto se il gufo ruota il capo.

Nell’uomo invece le arterie vanno rimpicciolendosi man mano che si diramano verso il cervello.

Ora sappiamo come fanno i gufi a non morire di embolia quando ruotano la testa…. chissà se anche i rapaci sottoposti a questi test sono altrettanto entusiasti del risultato che hanno ottenuto questi scienziati.

 [fonte LaStampa.it]

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser

Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!