Il dentifricio viene utilizzato comunemente per la pulizia dei denti. Negli ultimi tempi si sono diffuse, però, posizioni che sostengono la pericolosità soprattutto per i bambini dei dentifrici in commercio: in modo particolare a causa del fluoro contenuto in essi.

Fino ai tre anni vi consigliamo vivamente di lavare i denti ai vostri figli solo con acqua e poi di scegliere un dentifricio il più possibile composto da elementi naturali e vegetali, non testati sugli animali.

Se avete deciso di lavarvi i denti con rimedi più naturali rispetto ai soliti dentifrici ma a casa sono rimasti ancora dei tubetti da finire vi diamo alcuni consigli per utilizzarli in modo alternativo.

1) Il dentifricio è utile per smacchiare le scarpe da ginnastica: basta applicarne un pò, strofinare e asciugare.

2) E’ un’ottima soluzione per far splendere l’argenteria: lasciate agire tutta notte ed il giorno seguente pulite con un panno umido.

3) Agisce come lo stucco sui buchi del muro.

4) Riesce ad eliminare i graffi su cd o dvd rovinati: basta uno strato sottile di dentifricio, una leggera frizione e una pulizia con un panno.

5) Toglie le macchie dei pennarelli da muri.

6) Può sostituire il gel sui capelli.

7) Toglie la crosticina bruciata che può formarsi sul ferro da stiro.

E voi siete a conoscenza di altri usi alternativi dei dentifrici? Avete già sperimentato i consigli che vi abbiamo suggerito oggi?