Un piccolo scoiattolino grigio si era messo in una situazione davvero bislacca, infilatosi in un canneto d’acqua dolce, non ne è poi stato più in grado di uscirne e tornare a riva.  Mentre aspettava un miracolo, ecco che il miracolo è passato proprio di li e lo ha visto, spaventato in mezzo allo stagno della città di Watford in Inghilterra.

L’uomo ha contattato i pompieri di zona, allertandoli sulle condizioni del piccolo roditore. Il gruppo si è quindi mosso compatto ed è giunto rapidamente sul luogo dell’emergenza. Con una passerella, realizzata fissando tre scale tra di loro, i vigili del fuoco hanno creato un piccolo ponte di collegamento.  Ci sono voluti sette pompieri, seimila sterline e tre autopompe, ma alla fine lo scoiattolo si è tranquillizzato, e si è buttato in acqua per raggiungere la salvezza.Una volta raggiunta la terra ferma si è scrollato di dosso l’acqua e si è allontanato in modo sereno.

La cittadina tutta si è dimostrata solidale con l’operazione di soccorso, anche se qualcuno ha storto il naso visti i soldi impiegati per il tutto. Ma l’esito positivo ha dimostrato come la cooperazione possa risultare utilissima e fondamentale.

A Watford c’è stato chi ha applaudito al salvataggio e chi ha contestato la sproporzione dell’intervento rispetto alla situazione, ma l’esito dell’operazione non si può certo dire sia stata fallimentare, anzi… chiedete allo scoiattolino… lui era felicissimo!!

 

 

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser

Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!