Soccorrere gli animali in caso di incidente stradale è obbligatorio, in caso contrario si commette un reato.

L’obbligo era già in vigore dall’estate 2010 e prevedeva la fermata in caso di incidente con un animale, l’equiparazione dello stato di necessità di trasporto di un animale ferito come per una persona, l’utilizzo di sirena e lampeggiante per ambulanze veterinarie e mezzi di vigilanza zoofila. Ma ieri è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.289 il Decreto attuativo del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti che rafforza maggiormente l’obbligo.

Gianluca Felicetti, presidente LAV e Carla Rocchi, presidente nazionale dell’ENPA dichiarano a tal proposito: “La norma ha preso atto del cambiamento del sentire comune sul dovere di prestare soccorso anche agli animali e le sanzioni irrogate fino ad oggi per le violazioni sono state un esempio positivo per automobilisti e Polizie locali. Nel Decreto siamo riusciti a far inserire il pieno riconoscimento del privato cittadino che porta per dovere civico un animale incidentato in un ambulatorio veterinario, la necessità di intervento anche ai fini della tutela dell’incolumità pubblica e il pieno riconoscimento dell’attività delle Guardie zoofile. Ora le Regioni e i Comuni devono rafforzare i propri compiti di intervento già previsti da altre normative“.

Il Decreto entra in vigore il 27 Dicembre 2012.

Fonte: Lav

Articolo precedenteAlbero di natale con le bottiglie
Articolo successivoViviamo di più ma siamo anche più malati
avatar
Responsabile della redazione, laureata in Psicologia. EticaMente è un progetto nato dalla sua mente e dal suo cuore: l'intento è di riuscire ad informare le persone in modo critico e costruttivo riuscendo a far vibrare le corde delle loro anime, vuole contribuire nel suo piccolo a diffondere dei pezzetti di verità affinché ognuno possa imboccare la via per il proprio cammino più autentico. E' moglie di un incantevole uomo: fonte di vita inesauribile. E' mamma di tre meravigliosi bambini: maestri di vita quotidiani.