Una casa per Marco e Lucky che vivevano in un auto

Si chiama Marco Proietti e il suo appello ha fatto il giro del web, e questa volta è servito a salvare la sua vita e quella del suo amato peloso Lucky.

Marco è un ex agente immobiliare in fallimento, che da sei mesi viveva in auto col suo cane. Dopo la perdita del lavoro è tornato a vivere dalla madre in un appartamento in affitto. La sfortuna ha voluto che la madre è morta e lui si è ritrovato solo con il suo cane e senza una casa. Il sussidio che prende da Luglio è di 300€ ma arriva sempre con 20 giorni di ritardo, si è rivolto alla caritas, ma al centro non accettano cani, quindi per non abbandonarlo ecco che arriva la decisione di vivere in auto.

In questa triste storia il peggio è che “Qualcuno mi riconosce, mi saluta da lontano, nessuno ha il coraggio di avvicinarsi”. Ha rapporti solo con Riccardo, il benzinaio che gli consente di rimanere con l’auto nella sua stazione di servizio e con Katia, impiegata, che ogni giorno gli ha portato da mangiare. Un piatto per Marco e una scatoletta per Lucky, un meticcio di due anni che comprarono insieme «quando avevo una vita normale».

Ma grazie all’appello lanciato sul social network ora a Marco e a Lucky è stata data una seconda change… «È l’inizio di una nuova vita, Lucky ed io ce l’abbiamo fatta, nessuno ci separerà». Marco ringrazia il sindaco con queste parole, gli stringe la mano e continua a scuotere la testa incredulo.

Ieri gli sono state consegnate le chiavi di nuova casa, un residence in via Tineo, sulla Casilina. «Ancora non ci credo, devo molto al mio cane Lucky, da quando la nostra storia è finita sui giornali ho ricevuto tantissime offerte di lavoro – dice Marco – non me l’aspettavo davvero, gli italiani si sono mossi ed è vero che quando vogliono sono capaci di cose incredibili».

Il sindaco Alemanno dice: «Davanti a una storia così triste non potevamo rimanere inermi, gli abbiamo assegnato un appartamento in un residence per porre fine a una situazione così vergognosa. So bene che ci sono tanti altri casi come questo, ogni qualvolta li scopriremo, cercheremo di intervenire».

E Marco spiega:  «Il 2012 un anno orribile, quando ho perso il lavoro e poi la casa e mi sono ridotto a vivere in strada», «In passato ho compiuto degli errori, ma adesso basta: voglio subito ricominciare a lavorare per dare un futuro alla mia famiglia e al mio cane». Quel cane che, dice Marco, gli ha portato fortuna: «L’ho chiamato Lucky, fortunato, in un periodo felice della mia vita, poi tutto è andato storto, e senza di lui non ce l’avrei mai fatta».

«Quella di Marco – ha detto Alfredo Antoniozzi, assessore alle politiche del Patrimonio e della Casa – è una storia che ha emozionato tutti, abbiamo pensato intanto di dargli un casa anche se provvisoria, una boccata di ossigeno, un gesto che dimostra come Roma sia una città solidale». In quella casa, ha spiegato Antoniozzi, abitava una famiglia che «oggi ha finalmente trovato una sistemazione definitiva: abbiamo quindi pensato di dare una possibilità a Marco».

Ad aiutare Marco anche una signora di Viterbo, che gli ha offerto un lavoro e un alloggio, un’agenzia immobiliare della Capitale, un importante imprenditore di Roma con il quale venerdì scorso ha fatto un primo colloquio. «Sono stati tutti gentilissimi con me – dice Marco – e spero di poterli ripagare con il mio impegno».

Lui e il suo Lucky, un esempio da seguire, ha preferito la vita da senza tetto piuttosto che abbandonare un amico… la cosa DEVE farci riflettere.

[fonte il Messaggero]

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser

Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 21/11/2012
Categoria/e: Casa, Notizie, Primo piano.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655