Stare bene con se stessi non è proprio facile-facile: da una parte dobbiamo lottare contro un’autostima altalenante che deriva da una società che ci vuole sempre al top e ci spinge al paragone incessante con gli altri e dall’altra fuggiamo da tutte quelle piccole cose di noi che non accettiamo, che rifiutiamo, che ci fanno paura.

Ma se stare bene con se stessi è cosa assai ardua, è anche la via più diretta verso la felicità. Ma cosa significa, nella pratica, stare bene con se stessi?

Stare bene con se stessi significa riconoscere, accettare e accogliere i nostri lati di luce e d’ombra

Tu sei come un diamante: la tua personalità è fatta di mille sfaccettature e mentre alcune splendono alla luce del sole, altre invece sono relegate nell’ombra. La rabbia, la reprimi, perché non va bene e visto che non sai come esprimerla senza fare danni, preferisci implodere interiormente che esprimere apertamente ciò che provi.

Neanche la tristezza va bene: “Mai sanguinare davanti agli squali” è uno di quei consigli che ti sei tatuato dentro. Assieme alla rabbia e alla tristezza, c’è un sacco di cose che non vuoi/puoi esprimere e che ti rifiuti di vivere, ma sono parti di te che metti a tacere, sono parti di te che urlano la violenza che fai a te stesso/a nell’ignorarle.

lupo nero

→ Leggi anche: La straordinaria leggenda Cherokee del lupo bianco e del lupo nero

Stare bene con se stessi significa riconoscere chi siamo, nella nostra integralità, e stare bene assieme a tutte quelle parti di noi: belle, brutte, raffinate e grezze, colorate e tetre, allegre e severe. Siamo fatti di molti colori ed è giusto apprezzarne le mille sfumature. Per questo motivo è importante rispettarsi se si vuole imparare a stare bene con se stessi.

Nessuno è perfetto e nessuno lo sarà mai perciò è inutile affannarsi e farsi violenza in nome di un ideale che non si realizzerà mai; forse è meglio tentare di essere buoni abbastanza, bravi abbastanza, giusti abbastanza, lasciando i superlativi a chi preferisce rincorrere la perfezione invece della pace interiore.

“La chiarezza è una giusta distribuzione di luce e ombra.”
(Johann Georg Hamann)

Stare bene con se stessi significa riuscire a non dare la propria vita per scontata

Se riesci a vedere la tua vita, il tuo tempo, come un dono da onorare e valorizzare ogni giorno; se riesci a meravigliarti, a riconoscere la bellezza delle cose semplici; se ce la fai a guardare indietro e a dirti che tutto sommato, te la sei cavata piuttosto bene; allora sei sulla buona strada.

accogliere la meraviglia

→ Leggi anche: Come Cambierà La Tua Vita Se Lascerai Posto Alla Meraviglia

Se invece vivi la tua vita come un incessante ripetizione di sveglia-lavoro-casa-nanna, ti senti intrappolato nella tua propria vita e non riesci ancora a capire chi sei, quali sono i tuoi talenti e come puoi seminare il tesoro che hai ricevuto alla tua nascita e farlo prosperare, allora fermati un attimo: è probabile che tu ti stia dimenticato in un angolo buio della tua vita, chi sa dove.

Non devi darti per scontato perché sei una combinazione di esperienze, errori, lezioni, valori, credenze, forze, debolezze e speranze unica: nessuno sarà mai uguale a te, e nessuno avrà mai i talenti che hai tu, né riuscirà mai a fare ciò che potresti farne tu. Tutto questo è il dono che tu rappresenti per il mondo, è la manifestazione della tua unicità in mezzo a più di 7 miliardi di persone. Pensaci.

Stare bene con se stessi significa vedere la propria Bellezza

autostima e delusione

Riconoscere la propria Bellezza (sì, con la “B” maiuscola) significa prendersi cura del proprio corpo, del proprio benessere interiore, e sperimentare armonia, gioia, meraviglia dentro di sé. “Armonia” significa riuscire a far convivere assieme due aspetti contrastanti trovando un punto d’incontro che faccia risaltare entrambi; significa permettere alle cose di trovare il loro posto e di esprimere tutto il loro potenziale; ma per fare ciò, devi riconoscere questo potenziale di cui sei custode.

“La Bellezza è una forma del Genio, anzi, è più alta del Genio perché non necessita di spiegazioni. Essa è uno dei grandi fatti del mondo, come la luce solare, la primavera, il riflesso nell’acqua scura di quella conchiglia d’argento che chiamiamo luna.”
(Oscar Wilde)

Per farti un esempio, Freddie Mercury odiava i suoi denti ma è proprio grazie a loro che ha potuto diventare uno dei più grandi cantanti della storia del rock. Lui è riuscito a creare Bellezza, a manifestare il suo dono al mondo, è riuscito a trasformare la sua debolezza in forza; alla fine, noi tutti ci abbiamo visto la Bellezza: quella che ti scuote il cuore e  l’anima.

Per stare bene con te stesso, devi conoscerti, devi andare in cerca di te stesso e guardarti come si guarda per la prima volta un mondo nuovo, sognarne i tesori; devi farlo ogni giorno della tua vita. È proprio lì che si nasconde la meraviglia.

“Sogna ciò che ti va; vai dove vuoi; sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi fare.”
(Paulo Coelho)

 

Sandra “Eshewa” Saporito
Autrice e shamanic storyteller
www.risorsedellanima.it